Verbale del Consiglio Pastorale Parrocchiale del 28 agosto 2009

2

Terminata la recita di Compieta e approvato il verbale del Consiglio precedente si è passati alla discussione degli argomenti previsti dall’o.d.g.

Definizione del programma di avvicinamento alle Missioni parrocchiali

Questo è stato praticamente l’unico argomento sul quale il Consiglio si è soffermato e lo ha fatto confrontandosi con P. Marcellino presente alla riunione.

Dalla discussione e dal confronto emergono le seguenti indicazioni:

• confermato che le missioni si svolgeranno nella prima metà del mese di ottobre 2011 si pensa di iniziare la preparazione per la fine 2010 – inizio 2011;

• per quel periodo andrà fatto il censimento nelle diverse Zone pastorali della parrocchia per individuare le persone che potrebbero collaborare nello svolgimento della missione. Tali persone saranno contattate per verificarne la disponibilità effettiva in modo da avere a disposizione un elenco preciso;

• nel frattempo andrà costituita una Segreteria operativa che si occuperà della organizzazione sia nella fase di preparazione che in quella dell’attuazione. Il Consiglio Pastorale svolgerà il ruolo di Consulta della missione, luogo in cui si definiranno contenuti e metodologia;

• nell’anno di preparazione, in cui verranno coinvolte tutte le realtà pastorali della parrocchia, si dovrebbero seguire questi criteri:

a) non si dovrebbero aggiungere altre iniziative alle già esistenti, ma valorizzare i percorsi formativi già in atto;

b) si proporranno ai vari settori (Centri di Ascolto, Gruppi famiglia, Aggregazioni laicali… ecc…) dei contenuti uniformi, in modo che ci sia una preparazione corale alla missione;

c) occorrerà prevedere dei momenti comuni e occasioni di collegamento fra i vari settori in modo da creare sintonia;

d) infine andranno previsti momenti di preparazione indirizzati a tutta la parrocchia.

Questo a grandi linee il percorso individuato dal Consiglio Pastorale. Naturalmente andrà completato, soprattutto per quanto concerne i contenuti e lo svolgimento della missione.

2° – Varie ed eventuali

Il Vescovo ha proposto alle varie Zone Pastorali della diocesi la costituzione di un “fondo di solidarietà” sotto forma di “microcredito”, che sarà attivato presso istituti bancari di Credito cooperativo e che sarà gestito direttamente dalla Caritas Diocesana. Scopo di questa iniziativa è di venire incontro alle famiglie che si trovano in particolare difficoltà in questo momento di grave congiuntura economica. Ogni parrocchia è invitata a mettere a disposizione una somma pari a un euro per abitante. Questo fondo è a tempo determinato, finito il quale la somma sarà restituita alle parrocchie.

Dopo la discussione che è servita per chiarire finalità e significato della proposta del Vescovo il Consiglio Pastorale esprime parere positivo circa l’adesione della nostra parrocchia e affida al Consiglio per gli Affari Economici il compito di definire le modalità e i tempi di attuazione.

•••― • •―• ―••• •― •―•• • / ―•• • •―•• / ―•―• ――― ―• ••• •• ――• •―•• •• ――― / •――• •― ••• ― ――― •―• •― •―•• • / •――• •― •―• •―• ――― ―•―• ―•―• •••• •• •― •―•• • / ―•• • •―•• / ••――― ―――•• / •― ――• ――― ••• ― ――― / ••――― ――――― ――――― ――――•

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti