Una estate particolare… Meravigliosa

Mi piace

Prendo spunto da una canzone bellissima di Domenico Modugno – per i più giovani una versione quasi altrettanto bella dei Negramaro.

Il testo dice “ma come non ti accorgi di quanto il mondo sia meraviglioso? Perfino il tuo dolore potrà guarire..”

Certo, fa male l’assenza fisica di chi se n’è andato, spaventa il non sentirsi al sicuro e non riuscire a proteggere come vorremmo i nostri cari, ma ci sostengono la fede in un Padre grande che veglia su di noi e l’amore di chi sarà sempre presente nelle nostre vite, anche se passato dall’altra parte.

“Ma guarda intorno a te che doni ti hanno fatto la vita, l’amore, l’abbraccio di un amico, il viso di un bambino..”

Ci siamo risvegliati da una notte buia e ora si intravede il sole dell’estate: tutto quello che ci aspetta è un disegno grande e incomprensibile, da vivere con fiducia e con speranza nel nostro prossimo.

Questa estate di ripresa dopo una tempesta che ha sconvolto vite e certezze, cambiato le priorità, che ha mostrato quanto la nostra umanità sia impreparata ad eventi che, pur sembrando lontani e legati a stili di vita diversi dai nostri farà riscoprire quanto di meraviglioso ci sia nelle “cose” che si considera banali.

“La notte era finita e ti sentivo ancora Sapore della vita”

••― ―• •― / • ••• ― •― ― • / •――• •― •―• ― •• ―•―• ――― •―•• •― •―• • / ―― • •―• •― •••― •• ――• •―•• •• ――― ••• •―

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti