Tonale 2012: l’esperienza affascinante

1

Ogni anno lo si aspetta con trepidazione, e il primo gennaio, puntuale come un orologio svizzero, eccolo lì, il Tonale.

Tonale 2012

Il Tonale è bello perché è vario, e ho imparato che ogni campo scuola è diverso da un altro, ma quest’anno che strano: un campo scuola al Tonale ed eravamo solo una ventina di persone, numeri che, nella loro ristrettezza, non si registravano da un bel pezzo negli annali.

Tonale 2012

Un’esperienza strana, ma affascinante, infatti si è riusciti a ricreare quel clima caldo e accogliente come se si fosse un’unica grande famiglia che per una settimana si è trovata unita in momenti di gioia e felicità, e in momenti di confronto e discussione, nati dagli immancabili lavori di gruppi, che hanno aperto il dialogo e la riflessione riguardo ai Valori.
Non sono mancati momenti esilaranti, serate di gioco, e immancabili sono stati anche gli amici che nel corso della settimana sono venuti a trovarci, per fare una sciatina e per stare un po’ con noi.

Se non sarà un Tonale che rimarrà nella storia per i numeri, rimarrà sicuramente per le emozioni trasmesse che ci hanno riempito il cuore e la testa.

Nicola

― ――― ―• •― •―•• • / ••――― ――――― •―――― ••――― ―――••• / •―•• ―――•• ••――― •―――― ――••• • ••• •――• • •―• •• • ―• ――•• •― / •― ••―• ••―• •― ••• ―•―• •• ―• •― ―• ― •
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti