GMG: una ricchezza da raccontare al mondo

… E poi ti ritrovi a pensare: “Cosa mi ha spinto a partire per quella folle impresa chiamata GmG?”

Il 10 Agosto, giorno della partenza, questa domanda sembrava priva di una risposta; ma col passare dei giorni ogni singolo aspetto di questa esperienza sembrava convincerci che sarebbe valsa la pena anche solo provarci. Il senso di comunità è stato il filo conduttore delle due intense settimane che ci hanno portato prima ad Aviles, nella diocesi di Oviedo, e poi a Madrid per la vera e propria “sfida”. L’unione fraterna si poteva cogliere lungo le strade di una città che in una settimana è riuscita ad accogliere i colori diversi di pelle, bandiere, pensieri provenienti da tutto il mondo.

GMG Madrid 2011

Mai avremmo pensato di riuscire a sentirci parte di una così grande famiglia. E ora che siamo tornati ne sentiamo addirittura la mancanza… Chi l’avrebbe mai detto di rimpiangere le docce gelate, le code ai bagni, i pasti consumati seduti per terra, il caldo soffocante, dormire sul pavimento… Nonostante questo il nostro intento resta quello di raccontare entusiasti ciò che abbiamo vissuto; di fare della nostra esperienza unica nel suo genere, una profonda testimonianza.

GMG Madrid 2011

 “ Non so dove vado, ma so con chi vado.
Non so dove sono, ma so che sono in me.
Non so che cosa sia Dio, ma Dio sa che cosa sono.”

Alejandro Jodorowsky

GMG 2011: Madrid

  • 11-15 agosto 2011 – Gemellaggio con la diocesi di Oviedo (Asturie).
  • Mercoledì 17, giovedì 18, venerdì 19 agosto 2011 – Catechesi
  • Giovedì 18 agosto 2011 – Festa di accoglienza del Santo Padre
  • Venerdì 19 agosto 2011 – Via Crucis – Spianata del Seminario di Madrid
  • Sabato 20 agosto 2011 – Veglia di preghiera – Aerodromo dei Quattro Venti
  • Domenica 21 agosto 2001 – Santa Messa presieduta da Papa Benedetto XVI

GMG 2011: inizia l’avventura

 Vi aspettiamo in oratorio Venerdì 12 Novembre ore 20.30 per una presentazione dettagliata di questa straordinaria avventura che si terrà a Madrid dal 12 al 22 Agosto 2011

La proposta è per i giovani dai 17 ai 28 anni
Cari amici, vi rinnovo l’invito a venire alla Giornata Mondiale della Gioventù a Madrid. Con gioia profonda, attendo ciascuno di voi personalmente: Cristo vuole rendervi saldi nella fede mediante la Chiesa. La scelta di credere in Cristo e di seguirlo non è facile; è ostacolata dalle nostre infedeltà personali e da tante voci che indicano vie più facili.
Non lasciatevi scoraggiare, cercate piuttosto il sostegno della Comunità cristiana, il sostegno della Chiesa! Nel corso di quest’anno preparatevi intensamente all’appuntamento di Madrid con i vostri Vescovi, i vostri sacerdoti e i responsabili di pastorale giovanile nelle diocesi, nelle comunità parrocchiali, nelle associazioni e nei movimenti. La qualità del nostro incontro dipenderà soprattutto dalla preparazione spirituale, dalla preghiera, dall’ascolto comune della Parola di Dio e dal sostegno reciproco.
Cari giovani, la Chiesa conta su di voi! Ha bisogno della vostra fede viva, della vostra carità creativa e del dinamismo della vostra speranza. La vostra presenza rinnova la Chiesa, la ringiovanisce e le dona nuovo slancio. Per questo le Giornate Mondiali della Gioventù sono una grazia non solo per voi, ma per tutto il Popolo di Dio. La Chiesa in Spagna si sta preparando attivamente per accogliervi e vivere insieme l’esperienza gioiosa della fede. Ringrazio le diocesi, le parrocchie, i santuari, le comunità religiose, le associazioni e i movimenti ecclesiali, che lavorano con generosità alla preparazione di questo evento. Il Signore non mancherà di benedirli.
La Vergine Maria accompagni questo cammino di preparazione. Ella, all’annuncio dell’Angelo, accolse con fede la Parola di Dio; con fede acconsentì all’opera che Dio stava compiendo in lei. Pronunciando il suo “fiat”, il suo “sì”, ricevette il dono di una carità immensa, che la spinse a donare tutta se stessa a Dio. Interceda per ciascuno e ciascuna di voi, affinché nella prossima Giornata Mondiale possiate crescere nella fede e nell’amore. Vi assicuro il mio paterno ricordo nella preghiera e vi benedico di cuore.
Dal Vaticano, 6 agosto 2010, Festa della Trasfigurazione del Signore.
BENEDICTUS PP. XVI