Sacra rappresentazione dell’Epifania – L’esperienza dei protagonisti

Per noi è stato bellissimo. In chiesa si è creata veramente una bella atmosfera. Direi emozionante. Un applauso a tutti coloro che hanno organizzato e tanto carino anche Don Ciro.

Francesco e genitori

Dice che è stato bello mettersi nei panni di Maria e rivivere quello che lei visse e fallo insieme ai miei amici.

Alice

In fondo anche il primo Natale lo vissero persone normali e semplici ma con il cuore puro e gioioso di questi bambini. Grazie a chi ci ha dato la possibilità di vivere questa esperienza.

Cristina la mamma

Partecipare alla Sacra Rappresentazione è stato molto bello perchè ho trascorso del tempo con altri bambini e ragazzi e fatto nuove amicizie. Mi è piaciuto anche perchè mi ha aiutato ad avvicinarmi a Dio durante il periodo natalizio e ad iniziare in modo migliore il nuovo anno.

Anna

É stato molto bello, sopratutto impersonare la parte del povero, perchè anche se non aveva niente da donare è stato accettato lo stesso. Mi piacerebbe rifarlo.

Rebecca

Mi è piaciuto molto far la parte della Sacra Rappresentazione perchè abbiamo assistito e nel frattempo partecipato alla ricostruzione della nascita di Gesù in cui ognuno dei partecipanti ha donato a giuseppe e maria un dono del proprio lavoro e pur non essendo molto hanno accettato.

Laura

Quello che a noi è piaciuto di più è stato provare ad immaginarsi di essere i pastori che hanno avuto la fortuna di andare ad adorare Gesù. E’ stato bello anche ritrovarsi varie volte per fare le prove.

Letizia e Agnese

La Sacra Rappresentazione mi è piaciuta tantissimo perché ha parlato della nascita di Gesù e in particolare quando l’angelo ha dato questo annuncio. Grazie a tutti i partecipanti.

Giorgia

Io ho partecipato alla Sacra Rappresentazione. Ho scelto di fare l’angelo per due motivi. Perché la veste bianca dell’angelo rappresenta la purezza e perché l’angelo è messaggero di Gesù. Grazie a tutti.

Sofia

A noi è piaciuta tanto la Sacra Rappresentazione. In particolare quando siamo entrati in Chiesa e quando tutti gli abitanti hanno dato i doni a Gesù. Sono stati bravi anche gli animatori.

Alessandro e Francesco

404

Il post correlato non è stato trovato

Sacra rappresentazione dell’Epifania

Gentili Signori,

anche quest’anno siamo a proporre ai vostri ragazzi l’esperienza della sacra rappresentazione della visita dei magi alla Sacra Famiglia di Nazareth. L’iniziativa vedrà impegnati i ragazzi in alcune prove e nella rappresentazione in chiesa il giorno del 6 gennaio, solennità dell’Epifania del Signore.

Spettacolino Epifania

Gli appuntamenti sono previsti in questo ordine:

Lunedì 29 dicembre 2014 ore 15.00
Mercoledì 31 dicembre 2014 ore 15.00
Venerdì 02 gennaio 2015 ore 15.00
Lunedì 05 gennaio 2015 ore 15.00
Prove in chiesa.

Martedì 06 gennaio 2015
Ore 14.45 ritrovo in Oratorio e corteo verso la chiesa.
Ore 15.30 sacra rappresentazione e benedizione dei bambini.

Nei giorni delle prove, i responsabili dell’iniziativa, saranno presenti in chiesa per assistere a tutti gli aspetti di carattere organizzativo. Le prove dureranno circa un’ora ad ogni appuntamento.
Per chi fosse interessato si rivolga a don Davide 3383912010.

Augurandovi la continuazione di un buon avvento, vi salutiamo.

I catechisti

“Collaboriamo” con le associazioni dei volontari

Si è concluso molto positivamente, con le rappresentazioni del 6 aprile 2013 all’oratorio di Leno e del 20 aprile a Gambara, il progetto “VOLONTARIaMENTE INSIEME” che l’associazione dei volontari della cooperativa Collaboriamo “Ali per volare”, insieme alle associazioni di volontariato lenesi Casa Garda, Hamici, Pro Loco Leno, Paolo il Pro e Dominato Leonense, ha promosso partecipando al Bando Volontariato 2012, finanziato da CSV e Fondazione Cariplo.

L’opera teatrale “Formal mente magico” è stata magnificamente interpretata dalla compagnia “Tiramisù”; i ragazzi del CDD insieme ai loro educatori, hanno coinvolto tanti volontari delle diverse Associazioni che si sono prodigati, ciascuno nel campo di sua pertinenza, per la buona riuscita dell’evento.

Gli spettatori, numerosi al punto da non poter entrare nel teatro dell’Oratorio di Leno, si sono molto emozionati e, davvero, le scene recitate, danzate, mimate, sono state, contemporaneamente poetiche ed ironiche, romantiche e divertenti, delicate e di forte impatto, alcune decisamente ridicole, tutte legate dal filo conduttore delle figure geometriche ed accompagnate da musiche scelte accuratamente.

Significato particolare ha assunto l’ultima scena della pièce, quando sul palco è comparso un grande pannello quadrato costituito da tanti quadratini uguali, creati tutti dai  partecipanti ai corsi differenziati di arte terapia; all’interno i quadratini elaborati dai ragazzi, all’esterno giusto per costituire la cornice del pannello, i quadratini elaborati dai volontari delle associazioni, in continuità con il lavoro dei ragazzi, creando una rete di solidarietà, un abbraccio.

È la metafora chiara dello spirito del progetto “VOLONTARIaMENTE INSIEME” e del “lavoro” del volontario; rappresenta l’attenzione, la cura dei volontari attorno a chi è più fragile e il desiderio di proteggere chi è in difficoltà non rinunciando a dargli gli strumenti per emanciparsi, facendo parte attivamente della società.

Nell’ingresso dei teatri è stata allestita la mostra dei lavori dei ragazzi partecipanti ai due corsi di arte terapia: piccole opere d’arte realizzate con materiali i più disparati (bottoni, paste, stoffe, tempere, stucchi, ecc., frutto delle emozioni, dei sentimenti, di tanta passione ma senza alcun giudizio critico.

Come già detto lo spettacolo ha riscosso un grande successo: Fondazione Dominato Leonense, ha chiesto alla Compagnia Tiramisù di esibirsi anche il 2 giugno prossimo, nel quadro di TeatrAction, giornata della creatività teatrale, organizzata in Villa Badia; l’invito è stato colto con piacere e sarà una bella occasione per dare lustro alla Compagnia e dimostrare il suo valore.

Nell’attesa di rivedere l’opera un grande grazie a tutti quelli che si sono adoperati per farci commuovere e sorridere.

I volontari di… Ali per volare.