Gruppo Comunale di Protezione Civile Leno

Siamo alla fine di Febbraio. Quel virus di cui quasi non sappiamo il nome, quello che pensavamo rimanesse relegato in Cina , arriva con forza dirompente in Italia, in Lombardia. Nello spazio di pochi giorni, la normalità viene stravolta. Si cominciano a contare i morti.

La Protezione Civile viene allertata a tutti i livelli, il Gruppo Comunale Leno è fianco del Comune per il sostegno alla popolazione. Nessuna esercitazione aveva mai previsto uno scenario di questo tipo. Un solo obiettivo, vicino ai piu fragili. Si lavora con gli amici Alpini . Il Comune istituisce servizi che rendiamo operativi, spese e farmaci a chi, anziano, contagiato o in quarantena non può uscire, affianchiamo la Comunità “Monica Crescini” in momenti particolarmente difficili, raccogliamo generi alimentari che poi “Non solo noi” distribuisce a coloro che ne hanno bisogno.Siamo vicini ad ogni cittadino con la consegna delle mascherine, a supporto della Polizia Locale per il monitoraggio del territorio. Giorni intensi e faticosi. Ogni giorno, non siamo eroi, combattiamo con la paura di uscire e speriamo, che con noi, non entri nelle nostre case quel nemico invisibile. Del resto essere coraggiosi vuol dire anche confrontarsi con la paura e non consentirle di prendere il sopravvento. Giorni che ci hanno dato tanto. Giorni in cui parlavano soprattutto gli occhi, che spesso sono più sinceri delle parole. Potevamo trovarci gratitudine, disperazione, paura, incoraggiamento. Giorni che ci hanno reso consapevoli profondamente del vero senso dell’essere volontario. Giorni nei quali abbiamo avuto la certezza che quanto facevamo era certo una goccia nell’oceano, ma, come diceva Madre Teresa “…se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe”

Il saluto delle associazioni

…dal Gruppo Alpini

Un grazie particolare, associato ad un affettuoso abbraccio e un caloroso saluto, lo vogliamo dedicare al nostro Mons. Giovanni Palamini che dopo tanti anni trascorsi nella nostra comunità, è stato chiamato a svolgere la sua missione pastorale lontano da noi. In questi anni ci hai accompagnato e supportato in tutte le nostre iniziative dimostrando sempre grande disponibilità verso tutti noi Alpini.

Caro Don Giovanni, sarai sempre nei nostri cuori… e quando penserai a noi Alpini di Leno, ognuno di noi tornerà nella tua mente, prega per noi, noi pregheremo per te e nel nome del Signore saremo sempre uniti.

Grazie di tutto e un augurio per il tuo nuovo cammino!

…dal Gruppo di Protezione Civile

É triste vedere andar via un amico. Un amico, perché per noi Monsignor Palamini è proprio questo. Vicino, tutte le volte che la nostra attività richiedeva un incoraggiamento ed una preghiera. Entusiasta, per quanto potevamo fare per gli altri, soprattutto nei casi di calamità. Disponibile, tutte le volte che avevamo bisogno di lui, e non sono state poche. Compiaciuto, tutte le volte che riuscivamo a raggiungere un obiettivo.Per tutto questo volevamo ringraziarlo e assicurargli che “i veri amici non saranno mai distanti, forse nello spazio ma non certo nel cuore”.

Gruppo Comunale di Protezione Civile Leno

…dal Circolo ACLI

Carissimo mons. Giovanni,
a nome di tutto il Consiglio Direttivo e di tutti i soci del circolo Acli di Leno, desidero ringraziarla per il servizio pastorale reso in questi anni nella nostra Parrocchia.
In particolare la ringraziamo per la vicinanza e il sostegno dato alla nostra associazione come Assistente Spirituale; è stato davvero molto importante per noi sentirla e vederla partecipe delle iniziative che di volta in volta si organizzavano.
Ora non ci resta che augurarle ogni bene per la nuova missione che il Vescovo le ha assegnato.

Noi tutti le assicuriamo il nostro ricordo nella preghiera e la nostra amicizia.
Grazie ancora, e tanti tanti auguri.

Per il Consiglio Wilma Bonetti

…dal Corpo Musicale Lenese

Grazie per aver sempre dato importanza e spazio alla musica nel suo operato. Per la sua presenza in prima fila ad ogni nostro concerto e la considerazione e le belle parole spese per la Banda… che l’esperienza nel nostro paese la accompagni sempre, in ogni suo nuovo cammino!

Corpo Musicale Lenese V. Capirola

Puliamo il mondo

…Conosciamo bene l’impossibilità di sostenere l’attuale livello di consumo dei paesi più sviluppati e dei settori più ricchi delle società, dove l’abitudine di sprecare e buttare via raggiunge livelli inauditi…

Laudato sì, Papa Francesco

Anche quest’anno il Circolo Legambiente Fiume Mella ha organizzato la giornata di “Puliamo il mondo”.

 Puliamo il mondo è un’iniziativa di cura e pulizia del territorio da rifiuti abbandonati che Legambiente organizza dal 1993. I cittadini che ne hanno voglia, all’insegna del senso civico e per chiedere città più pulite e vivibili, si ritrovano a condividere per diverse ore un’azione concreta come quella di ripulire un parco pubblico, delle piazzole, l’argine di un fiume con risultati immediatamente tangibili.

A Leno anche quest’anno Puliamo il mondo, in collaborazione con l’assessorato all’Ambiente del nostro Comune si è svolto come negli anni precedenti con la partecipazione di alcune classi elementari dell’Istituto Comprensivo di Leno, nelle mattinate di venerdì 28 e sabato 29 settembre. All’iniziativa, aperta a tutti, hanno aderito anche alcuni volonterosi lenesi.

Le giornate sono iniziate con il ritrovo presso il teatro civico e dopo la consegna del materiale utile al lavoro da effettuare, i partecipanti si sono recati nei luoghi indicati dal Circolo per le attività di pulizia che sono durate circa due ore, permettendo agli alunni coinvolti il rientro a scuola nei tempi stabiliti. Questi due giorni sono stati occasioni di incontro tra bambini e adulti per stimolare la consapevolezza fra i cittadini sulla necessità di un impegno civile a livello quotidiano, per attivare comportamenti responsabili di tutela e cura del territorio e per contrastare l’inciviltà purtroppo ancora assai presente dell’abbandono.

Puliamo il mondo è un atto concreto di impegno sociale, un gesto che ci avvicina agli altri senza distinzioni di etnie, culture e religioni: siamo convinti che un mondo migliore passi da un impegno collettivo.

Circolo Legambiente Fiume Mella

Una nuova scuola ad Esanatoglia

Una scuola nuova ad Esanatoglia, anche grazie alla generosità dei lenesi ed al lavoro dei volontari del gruppo comunale di protezione civile Leno.

Lo scorso 28 Giugno, alla presenza del capo dello stato, Presidente Mattarella, si è svolta ad Esanatoglia, paese colpito dal sisma che ha colpito nel 2016 le regioni del Centro Italia, l’inaugurazione della nuova scuola secondaria di secondo grado(medie). La preesistente, a causa dei gravi danni strutturali riportati , non era più utilizzabile.                                                                                                                    All’indomani del sisma il Gruppo Comunale di Protezione Civile Leno  diede il via ad una raccolta fondi  e, con il contributo anche  del comune di Fiesse, fu  possibile allestire uno spazio ludico e di studio destinato ai bambini, proprio di Esanatoglia. Ma la solidarietà  dei lenesi consenti  di dare una mano anche per l’allestimento della nuova scuola. Una bella storia di solidarietà e di amicizia che speriamo di poter continuare con nuovi progetti da supportare. Il Presidente Mattarella ha espresso grande apprezzamento per quanto fatto , complimentandosi con i cittadini di Leno. Una targa è stata apposta alla parete della scuola che recita cosi:

Ai nostri amici bresciani dei comuni di Leno, Lumezzane, Monte Isola, Pontevico e Rovato, che con il loro aiuto ci hanno permesso di arredare ed attrezzare la nostra scuola.

“Alle vostre azioni non possiamo dare un prezzo semplicemente perché sono inestimabili” solo un grazie possiamo restituirvi, grazie con la voce del nostro cuore.

Per noi vale più di qualunque altra parola.

Gruppo Comunale di Protezione Civile Leno