Santa Lucia | I Santi dell’Abbazia

Concludiamo il nostro itinerario incontrando la santa più amata dai bambini, ma che ancora oggi ha molto da insegnare anche agli adulti: Santa Lucia. La sua vita ci aiuti a vedere ogni avvenimento con gli occhi della fede, per poter scegliere sempre ciò che giusto, vero e buono.

Accompagnamento musicale ad opera di Paolo.

Suor Lucia: beatificazione posticipata

Posticipata al 2021 la beatificazione della Venerabile Serva di Dio Lucia Ripamonti, Ancella della Carità, figura di suora che ha santamente vissuto la quotidianità secondo il carisma della Santa Fondatrice Maria Crocifissa Di Rosa fino all’eroicità delle virtù

Posticipata al 2021 la beatificazione della Venerabile Serva di Dio Lucia Ripamonti, Ancella della Carità, figura di suora che ha santamente vissuto la quotidianità secondo il carisma della Santa Fondatrice Maria Crocifissa Di Rosa fino all’eroicità delle virtù. Il rito di beatificazione era in programma il 9 maggio nella Cattedrale di Brescia nella celebrazione presieduta dal cardinale Giovanni Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Chi ricevesse grazie per intercessione della Beata è pregato di comunicarle alla Postulazione della Causa: Ancelle della Carità, telefonare allo 0303772582.

Arriva Santa Lucia a Milzanello!

…e ci vuole incontrare con i suoi angioletti. Sarà presente per ritirare le ultime letterine, per portare un nuovo gioco per il bar dell’Oratorio e per donarci le sue caramelle! Ci incontriamo giovedì 12 dicembre alle 20.30 in Oratorio.

Festa di Capodanno in Oratorio per famiglie

Martedì 31 dicembre 2019

ore 18.00 S. Messa di ringraziamento
19.30 Cena “in condivisione” e tombolata
ore 24.00 Dolce e brindisi di Capodanno

Iscrizioni e informazioni presso don Ciro: 3293822142

Hamici… scusate mi sono persa!

Con le mille cose da fare a luglio mi sono dimenticata dell’articolo della Badia, ma ora vi informo di ciò che è stato fatto…

Pronti??? Via: con tanto entusiasmo a giugno abbiamo festeggiato la fine dell’anno in palestra con la solita festa e cominciato il mitico grest “Dance Hamici”. Dopo le varie uscite e la cena dei soci ci siamo ritrovati per le elezioni del nuovo direttivo; sono entrate persone nuove e rimaste alcune veterane, a tutto il Direttivo buon lavoro. Un grande grazie a tutti perché Hamici è diventata una realtà di Leno molto consolidata in questi diciassette anni.

Con l’aiuto di tante persone, in primis chi ci ha creduto sin dal lontano 2008 festeggiamo anche il decimo anniversario della nostra amata sede. Quanti volontari hanno lavorato duramente e quante persone ci hanno aiutato, sembra ieri ma in questo periodo la casetta era montata e si cominciava a vedere che si formava un bel centro che con la vendita delle piantine di siepe a novembre era un luogo già animato dai nostri ragazzi entusiasti e dai sostenitori ancor di più anche se ancora da ultimare.

Ora dopo la chiusura estiva per manutenzione siamo partiti per il mitico soggiorno al mare, favoloso è stato, con molti intrattenimenti tutti molto partecipati, un grazie al gruppo per l’amicizia. Ora si riparte in quinta con le tante iniziative, la gara di bocce, di briscola, la tombolata in palestra, la gita a Serle, lo spiedo, i mercatini vari e le compere di Natale a Mantova con la Santa Lucia che passerà in sede e per sostenerci la lotteria. Che dite? C’è n’è per tutti, basta volerci bene, vi aspettiamo in sede

A presto!

Santa Lucia a Milzanello

Din… din… din… un campanello suona nella fredda e nebbiosa sera del dodici dicembre a Milzanello…

Evviva, sì!!! É proprio lei, Santa Lucia che si avvicina con il suo asinello accompagnata da speciali angioletti “guardie del corpo” verso l’oratorio. Il cortile brulica di bambini con i loro genitori, l’attesa e grande ma finalmente il suo campanello si fa sentire! Ed eccola spuntare nella nebbia in fondo alla via che conduce alla chiesa. Sì, ci sono momenti in cui anche noi grandi ci sentiamo infinitamente piccoli, cioè disposti ad accogliere qualcosa più grande di noi… perché no, non dimentichiamolo, santa Lucia (colei che porta la Luce) fu una grande santa! Ed ecco l’asino arrivare ma.. che succede? Probabilmente anche lui si emoziona. Niente da fare infatti, si ferma sul cancello dell’Oratorio e non ne vuole sapere di entrare.

Ora penserete: cosa avrà fatto Santa Lucia per convincerlo a entrare? Tranquilli: sono bastati pochi minuti e… tutti i bambini sono usciti dal cortile invadendo della loro gioia la nostra santa, asino compreso! Santa Lucia ha fatto dono a tutti i bambini di molte caramelle, ha raccolto le ultime letterine dei bambini e ha lasciato dei giochi per il nostro bar dell’Oratorio. Ma pochi attimi con lei e… già giunge l’ora di salutarla, la notte la vedrà impegnata e non possiamo trattenerla.

Se ne va, la santa più amata dai bambini ma lascia nei nostri cuori gli occhi lucidi e gioiosi dei più piccoli, la speranza di un mondo un poco diverso: quello dove vige la logica del dono, dell’amore donato gratuitamente, come i santi hanno saputo fare, seguendo con la loro vita lo stile e la vita stessa di Gesù.