Cosa cambia a Natale

Aggiornamenti del Vicario Generale

Cari sacerdoti,

il DL Natale del 18 dicembre 2020 conferma le misure già poste in atto ed in vigore fino al 15 gennaio 2021, definendo in vista delle festività natalizie un calendario modulare nel quale alcuni giorni saranno considerati su tutto il territorio nazionale di “zona arancione”, altri di “zona rossa”. Per comodità di lettura richiamiamo le norme relative alla zona “gialla” e, di seguito, le limitazioni delle zone “arancione” e “rossa”.

1. Zona Gialla (21,22,23 dicembre)

  • S. Messe e Funerali: i fedeli potranno partecipare alla S. Messa, ai Funerali e a celebrazioni penitenziali e di preghiera in genere senza necessità di autocertificazione. È possibile, quando non esplicitamente vietato dalla normativa, lo spostamento tra Comuni. Si raccomanda la scrupolosa applicazione di tutte le normative e il controllo degli accessi. In particolare richiamiamo l’uso della mascherina e la sanificazione delle mani da parte dei ministri prima della distribuzione della comunione.
  • Celebrazione dei Sacramenti: possono essere celebrati con l’applicazione scrupolosa dei protocolli ad hoc.
  • Il sacramento della Riconciliazione. Confronta la nota specifica
  • Coprifuoco dalle 22 alle 5. Le attività parrocchiali (comprese le azioni liturgiche) dovranno essere concluse in modo da consentire il rientro presso il proprio domicilio dei partecipanti entro le ore 22.
  • Coro: è possibile composto da non più di 3 persone.
  • Incontri del clero: è prudenzialmente opportuno limitare gli incontri in presenza del presbiterio al fine di non incorrere soprattutto in quarantene incrociate che potrebbero mettere in difficoltà il servizio alle comunità, comprese le congreghe.
  • Processioni, manifestazioni non statiche, fiaccolate: non sono possibili.
  • La visita agli ammalati da parte dei ministri straordinari della comunione non è possibile. Per quanto concerne i ministri ordinati (sacerdoti e diaconi) è possibile per situazioni gravi o se richiesti, in accordo con i familiari, con le seguenti attenzioni: igienizzazione delle mani; comunione sulla mano possibilmente; nella stanza ci siano meno persone possibili e tutti indossino sempre la mascherina. Per amministrare il sacramento dell’unzione dei malati si usi un batuffolo di cotone.
  • Presepi viventi: non sono consentiti.
  • Presepi o decorazioni natalizie da visitare: organizzati secondo una logica che consenta adeguato distanziamento.
  • Apertura dell’oratorio: sono possibili l’apertura del cortile (con adeguata custodia), l’accesso al bar e l’accesso per incontri o riunioni definite, come da indicazioni riportate (protocollo Cortile aggiornato).
  • Riunioni e incontri: Le riunioni e gli incontri possono essere effettuati se necessari alla vita delle comunità parrocchiali (si veda Protocollo aule). Non servono autocertificazioni per gli spostamenti. È bene comunque privilegiare, ove possibile, le modalità a distanza.
  • Catechesi: possono riprendere i cammini di catechesi in presenza per bambini, ragazzi e adolescenti e i ritiri, nella logica dei protocolli già forniti (si veda protocollo aule). Si raccomanda attenzione alle situazioni di accesso e uscita dei ragazzi. Gli incontri di catechesi e ritiri dei genitori/adulti in genere non sono consentiti in presenza.
  • Attività educativa per minori: può essere svolta per tutti i minori (bambini, ragazzi, adolescenti), anche in forma di laboratori, nella logica del distanziamento, dei piccoli gruppi e secondo i protocolli già in essere. Si possono mettere a disposizione stanze, opportunamente organizzate e con postazioni distanziate, per lo studio (si veda protocollo aule). È possibile prevedere (stante le attuali normative) l’organizzazione di attività tipo “Grest invernale” per minori” (nella logica dei protocolli Summerlife, non sono previste autorizzazioni da parte di enti terzi).
  • Attività sportiva: “Le attività motorie e di sport di base possono essere svolte presso centri e circoli sportivi esclusivamente all’aperto senza l’uso degli spogliatoi, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Pertanto, sempre all’aperto, sarà possibile solo svolgere a livello individuale gli allenamenti e le attività sportive di base, che il decreto del ministro dello sport del 13 ottobre 2020 individua fra gli sport da contatto. Gli allenamenti per sport di squadra, parimenti, potranno svolgersi in forma individuale, all’aperto e previo rispetto del distanziamento”.
  • Attività teatrale o spettacolare: sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico e restano chiuse le sale della comunità e cinematografiche.
  • Feste, sagre e mercatini natalizi: sono vietati.
  • Bar dell’oratorio: è consentita l’attività di ristorazione e bar (nella logica del protocollo bar) fino alle 18. Dopo tale orario e, comunque entro le 22, è possibile l’attività di asporto o consegna a domicilio. I bar afferenti a circoli (Anspi, Noi, Acli…) rimangono chiusi.
  • Gite, pernottamenti e campi invernali: vietati fuori dal territorio regionale, in ogni caso sconsigliati.
  • Concessione di spazi: possibile la concessione di stanze per riunioni inderogabili, non possibile la concessione per feste o incontri non necessari.

2. Zona Arancione (28,29,30 dicembre e 4 gennaio)

  • S. Messe e Funerali: i fedeli potranno partecipare alla S. Messa, ai Funerali e a celebrazioni penitenziali e di preghiera in genere senza necessità di autocertificazione all’interno del proprio Comune di residenza. Per i funerali (e cresime, battesimi e matrimoni) fuori Comune oltre all’autocertificazione serve la dichiarazione del parroco per i parenti stretti. Si raccomanda la scrupolosa applicazione di tutte le normative e il controllo degli accessi. In particolare richiamiamo l’uso della mascherina e la sanificazione delle mani da parte dei ministri prima della distribuzione della comunione.
  • Il sacramento della Riconciliazione. Confronta la nota specifica
  • Celebrazione dei Sacramenti: possono essere celebrati con l’applicazione scrupolosa dei protocolli ad hoc.
  • Coprifuoco dalle 22 alle 5. Le attività parrocchiali (comprese le azioni liturgiche) dovranno essere concluse in modo da consentire il rientro presso il proprio domicilio dei partecipanti entro le ore 22.
  • Altri spostamenti da fuori Comune per quanto riguarda attività di culto, parrocchiali o oratoriane in genere non sono consentite.
  • Coro: è possibile composto da non più di 3 persone.
  • Incontri del clero: è prudenzialmente opportuno limitare gli incontri in presenza del presbiterio al fine di non incorrere soprattutto in quarantene incrociate che potrebbero mettere in difficoltà il servizio alle comunità, comprese le congreghe.
  • Processioni, manifestazioni non statiche, fiaccolate: non sono possibili.
  • La visita agli ammalati da parte dei ministri straordinari della comunione non è possibile. Per quanto concerne i ministri ordinati (sacerdoti e diaconi) è possibile per situazioni gravi o se richiesti, in accordo con i familiari, con le seguenti attenzioni: igienizzazione delle mani; comunione sulla mano possibilmente; nella stanza ci siano meno persone possibili e tutti indossino sempre la mascherina. Per amministrare il sacramento dell’unzione dei malati si usi un batuffolo di cotone.
  • Presepi viventi: non sono consentiti.
  • Presepi o decorazioni natalizie da visitare: organizzati secondo una logica che consenta adeguato distanziamento.
  • Apertura dell’oratorio: rimane sospesa la libera frequentazione, possibile l’accesso per incontri o riunioni definite.
  • Riunioni e incontri: Le riunioni e gli incontri possono essere effettuati se necessari alla vita delle comunità parrocchiali. Lo spostamento dei partecipanti all’interno del comune di residenza è consentito. È bene comunque privilegiare, ove possibile, le modalità a distanza. (si veda Protocollo aule).
  • Catechesi: possono riprendere i cammini di catechesi in presenza per bambini, ragazzi e adolescenti e i ritiri, nella logica dei protocolli già forniti (si veda protocollo aule). Si raccomanda attenzione alle situazioni di accesso e uscita dei ragazzi. Gli incontri di catechesi e ritiri dei genitori/adulti in genere non sono consentiti in presenza.
  • Attività educativa per minori: può essere svolta per tutti i minori (bambini, ragazzi, adolescenti), anche in forma di laboratori, nella logica del distanziamento, dei piccoli gruppi e secondo i protocolli già in essere. Si possono mettere a disposizione stanze, opportunamente organizzate e con postazioni distanziate, per lo studio (si veda protocollo aule). È possibile prevedere l’organizzazione di attività tipo “Grest invernale” per minori (nella logica dei protocolli Summerlife, non sono previste autorizzazioni da parte di enti terzi).
  • Attività sportiva: “Le attività motorie e di sport di base possono essere svolte presso centri e circoli sportivi esclusivamente all’aperto senza l’uso degli spogliatoi, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Pertanto, sempre all’aperto, sarà possibile solo svolgere a livello individuale gli allenamenti e le attività sportive di base, che il decreto del ministro dello sport del 13 ottobre 2020 individua fra gli sport da contatto. Gli allenamenti per sport di squadra, parimenti, potranno svolgersi in forma individuale, all’aperto e previo rispetto del distanziamento”.
  • Attività teatrale o spettacolare: sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico e restano chiuse le sale della comunità e cinematografiche.
  • Feste, sagre e mercatini natalizi: sono vietati.
  • Bar dell’oratorio: è consentita solo l’attività di consegna o ad asporto entro le 22.
  • Gite: solo nel territorio comunale e in giornata.
  • Pernottamenti e campi invernali: non sono consentiti.
  • Concessione di spazi: possibile la concessione di stanze per riunioni inderogabili, non possibile la concessione per feste o incontri non necessari.

3. Zona Rossa (24,25,26,27,31 dicembre e 1,2,3,5,6 gennaio)

  • S. Messa e Funerali: I fedeli potranno partecipare alla S. Messa, ai Funerali e a celebrazioni penitenziali e di preghiera con autocertificazione nella chiesa più vicina alla propria abitazione. Per i funerali (e cresime, battesimi e matrimoni) fuori Comune oltre all’autocertificazione serve la dichiarazione del parroco per i parenti stretti. Si raccomanda la scrupolosa applicazione di tutte le normative e il controllo degli accessi. In particolare richiamiamo l’uso della mascherina e la sanificazione delle mani da parte dei ministri prima della distribuzione della comunione.
  • Il sacramento della Riconciliazione. Confronta la nota specifica Celebrazione dei Sacramenti: possono essere celebrati con l’applicazione scrupolosa dei protocolli ad hoc.
  • Coprifuoco dalle 22 alle 5. Le azioni liturgiche dovranno essere concluse in modo da consentire il rientro presso il proprio domicilio dei partecipanti entro le ore 22.
  • Coro: è possibile composto da non più di 3 persone.
  • Incontri del clero: solo a distanza.
  • Processioni, manifestazioni non statiche, fiaccolate: non sono possibili.
  • La visita agli ammalati da parte dei ministri straordinari della comunione non è possibile. Per quanto concerne i ministri ordinati (sacerdoti e diaconi) è possibile per situazioni gravi o se richiesti, in accordo con i familiari, con le seguenti attenzioni: igienizzazione delle mani; comunione sulla mano possibilmente; nella stanza ci siano meno persone possibili e tutti indossino sempre la mascherina. Per amministrare il sacramento dell’unzione dei malati si usi un batuffolo di cotone.
  • Presepi viventi: non sono consentiti.
  • Presepi o decorazioni natalizie da visitare: non consentiti
  • Altre attività parrocchiali, di oratorio e catechesi: sono sospese.
  • Attività educativa per minori: Possibile per la fascia prima elementare – prima media. Sono sospese le gite.
  • Bar dell’oratorio: Il servizio bar e il servizio ristorazione sono sospesi. Si sconsiglia vivamente ogni attività anche di consegna o asporto.
  • Attività sportiva: è vietata ogni tipo di attività sportiva in ambiente chiuso (sport, ginnastica, ballo, etc.) e negli spazi aperti dell’oratorio.
  • Attività teatrale o spettacolare: sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico e restano chiuse le sale della comunità e cinematografiche.
  • Feste, sagre e mercatini natalizi: sono vietati
  • Pernottamenti e campi invernali: non sono consentiti.
  • Concessione di spazi: non consentita.

A tutti l’augurio di un Santo Natale.

don Gaetano Fontana

Informazioni riguardanti la pastorale dell’Oratorio in seguito al DPCM del 3 novembre 2020

Cari ragazzi e ragazze, catechisti e famiglie che a vario titolo, frequentate l’Oratorio,
vi informiamo in merito ad alcune scelte che, in seguito alle indicazioni della Diocesi di Brescia, abbiamo dovuto prendere dopo il DPCM del 3 novembre scorso:

1 – Catechesi

Tutte le attività di catechesi che prevedano la presenza in Oratorio, per ragazzi, adolescenti e giovani, sono state sospese fino a quando ci verrà permesso di riprenderle;

2 – Celebrazioni

Le Sante Messe domenicali e feriali sono state mantenute e accessibili ai fedeli secondo i numeri consentiti per chiesa. A tal proposito vi invitiamo a scaricare l’autocertificazione “fedeli” da tenere “in tasca” dove in caso di controllo da parte delle forze di polizia sarà possibile esibirla dichiarando la causale: “situazione di necessità”.

Le celebrazioni della cresima e prima comunione previste per il 15 e 22 novembre, alle ore 10, in chiesa parrocchiale a Leno, sono confermate. A tal proposito vi invitiamo a scaricare l’autocertificazione “padrini e madrine” dove in caso di controllo da parte delle forze di polizia sarà possibile esibirla dichiarando la causale: “situazione di necessità”. Ricordiamo che i padrini e madrine non possono spostarsi tra le Regioni, quindi se tra loro ve ne fossero alcuni che ricadono in questo caso si deve provvedere a identificare altre persone per questo compito e contattare don Davide (3383912010).

Tappe celebrative e riti di passaggio previsti per il mese di novembre 2020. Nello specifico:

  • Prime confessioni previste per i ragazzi del 4° anno e programmate per domenica 8 novembre sono state sospese;
  • Il rinnovo delle promesse battesimali previsto per i ragazzi del 3° anno e programmato per domenica 29 novembre è stato sospeso;
  • L’ammissione al catecumenato prevista per i ragazzi del 5° anno e programmate per domenica 29 novembre è stata sospesa.

3 – Spazi

L’Oratorio rimarrà chiuso fino a quando ci verrà data la possibilità di riaprirlo.

Sperando di aver dato informazioni utili vi auguriamo di trovare forza nel Signore Gesù.

I sacerdoti

Informazioni sul Grest 2020

Descrizione del servizio

I minori saranno suddivisi in gruppi seguiti ciascuno da un operatore adulto, nel seguente rapporto:

  • per i bambini dai 3 ai 5 anni, un educatore ogni 5 bambini
  • per i bambini dai 6 agli 11 anni, un educatore ogni 7 bambini
  • per i ragazzi dai 12 ai 14 anni, un educatore ogni 10 ragazzi.

La composizione dei gruppi di bambini ed educatori verrà mantenuta stabile per tutta la durata del Centro Estivo e verranno evitate tutte le attività di intersezione tra gruppi. Tale condizione è necessaria per prevenire la diffusione del contagio e, in caso, per garantire un puntuale tracciamento del medesimo.

Ad ogni gruppo è destinato uno spazio interno, uno spazio esterno e un bagno, in modo da evitare l’interazione tra i gruppi.

Descrizione dell’accoglienza/triage

L’ingresso e l’uscita dei bambini verrà scaglionato in fasce orarie per non creare assembramenti.

Non sarà possibile accogliere un minore se non accompagnato da un genitore o accompagnatore autorizzato.

Ogni mattina sarà effettuato un triage in quest’ordine:

  • Rilevazione temperatura corporea del minore
  • Rilevazione temperatura corporea dell’accompagnatore (l’accompagnatore non potrà superare la “linea” di triage)
  • In caso di temperatura di entrambi inferiore a 37.5°C, si richiederà di firmare un’autocertificazione, sia per il minore sia per l’accompagnatore, in cui si dichiara uno stato di buona salute di se stessi e dell’intero nucleo familiare.
  • Igienizzazione delle mani del minore e ingresso dello stesso nell’area del Centro Estivo.

In caso di temperatura superiore ai 37,5°C di uno dei due soggetti (minore e accompagnatore) o di entrambi, il dato verrà registrato e verrà chiesto all’accompagnatore di firmare tale registro. Non sarà consentito l’accesso del minore al servizio.

Il minore potrà tornare al centro estivo solo dopo dichiarazione scritta dal proprio medico curante (sia nel caso di febbre del minore sia dell’accompagnatore) che ne attesti lo stato di salute.

La stessa procedura di triage sarà effettuata per coloro che andranno a casa a mangiare e torneranno presso il Centro alle ore 13.45.

Grest 2020

Con questo articolo vogliamo offrire le informazioni necessarie per accedere al GREST 2020. Siamo tutti consapevoli delle difficoltà che hanno segnato i mesi appena trascorsi e quello che vi stiamo proponendo è il risultato di un notevole sforzo organizzativo. Comune di Leno e parrocchia dei santi Pietro e Paolo, assieme alle associazioni sportive, hanno pensato ad una offerta educativa per andare incontro alle esigenze delle famiglie in riferimento alla gestione dei figli durante una parte del periodo estivo. La formula sarà simile a quella degli anni precedenti ma con alcune limitazioni dovute alle misure di sicurezza per il contenimento del coronavirus.  Innanzitutto vi diciamo che i posti disponibili sono notevolmente ridotti rispetto alle passate stagioni e la proposta di attività sarà legata a ciò che ci è concesso programmare. Invitiamo, pertanto, a lasciare la priorità alle famiglie dove entrambi i genitori lavorino e non abbiano la possibilità di seguire i propri figli durante la giornata.

Il GREST 2020 è rivolto solamente ai ragazzi e ragazze residenti nel comune di Leno e interesserà i minori che hanno frequentato il primo anno della scuola dell’infanzia fino all’ultimo anno delle scuole medie, ovviamente divisi per fasce di età. Le strutture ospitanti saranno la scuola dell’infanzia e l’Oratorio San Luigi. La proposta si svolgerà a partire dal 6 luglio, per tre settimane e si concluderà il 24 luglio. Dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17 con la possibilità del pranzo per chi ne farà richiesta oppure con la pausa dalle 12 alle 14. Il pranzo verrà preparato da un’azienda convenzionata con il Comune che disporrà il menù completo consegnandolo nei luoghi propri per lo svolgimento delle attività. Non sarà possibile consumare il pranzo nella mensa comunale. 

Per chi, per esigenze lavorative avesse bisogno di una fascia oraria più ampia, sarà possibile usufruire della pre-accoglienza a partire dalle 7:45 segnalando la richiesta durante l’iscrizione. 

L’iscrizione si potrà effettuare online attraverso la web app foglia.oratorioleno.it. Avrà il suo inizio sabato 13 giugno alle ore 9:00 e si concluderà con l’esaurimento dei posti disponibili. Troverete nel percorso di iscrizione i riferimenti dei numeri dei posti disponibili per le diverse fasce d’età e le rispettive quote di partecipazione alle spese che dovranno essere saldate nei giorni 27 e 28 giugno dalle 14:30 alle 18 presso l’Oratorio San Luigi. In caso fosse necessaria assistenza per l’iscrizione potete usare la funzione integrata (il pulsante “?” in basso a destra nella pagina di iscrizione) o inviare una mail all’indirizzo web@oratorioleno.it.

Stiamo ultimando la programmazione delle attività perché molte volte sono cambiate e probabilmente ancora cambieranno, prima del 6 di luglio, le procedure di sicurezza. Vi chiediamo di avere un po’ pazienza ed entro breve pubblicheremo il calendario e il menù. 

Molti di voi già sapranno che nelle settimane scorse abbiamo somministrato un sondaggio online per raccogliere informazioni in merito all’interesse circa la proposta del GREST. I numeri di posti disponibili, nascono anche da queste risposte oltre che dalla recettività permessa in base alle attuali normative. 

Per eventuali informazioni potete fare riferimento al n. 3383912010 – Don Davide oppure rivolgendovi all’assessorato per i servizi sociali del Comune di Leno al n. 030 904646, lun-mar-mer-ven: 08.30/12 e gio: 14.00/1700.

Liberi tutti con Mosè

Il GREST proposto dall’oratorio San Luigi in collaborazione con il Comune di Leno, si struttura nell’arco di 3 settimane, dal lunedì al venerdì e di 4 settimane per il Minigrest, sempre dal lunedì al venerdì e si rivolge a diverse fasce d’età:

  1. quella dei bambini in età della scuola dell’infanzia 3-6 anni. Questa fascia del GREST viene comunemente chiamata MINIGREST;
  2. quella dei ragazzi che hanno frequentato la scuola primaria nelle classi dal 1° al 3° anno;
  3. quella dei ragazzi che hanno frequentato la scuola primaria nelle classi dal 4° al 5° anno;
  4. quella dei ragazzi che hanno frequentato la scuola secondaria di primo grado nelle classi dal 1° al 2° anno;
  5. quella dei ragazzi che hanno frequentato la 3^ della scuola secondaria di primo grado e la 1^ superiore: Summer on the road.

Per il MINIGREST il periodo è di 4 settimane, da lunedì 1 Luglio a venerdì 26 Luglio. l’orario delle attività va dalle ore 9:00 alle 12:00 per chi fa mezza giornata e per chi fa l’intera giornata, continua dalle 13:45 alle 17:00. Per coloro che usufruiscono del servizio mensa messo a disposizione dal Comune l’orario è continuato. Il MINIGREST si svolge presso la scuola dell’infanzia in via Ermoaldo.

Per le altre fasce d’età il periodo è di 3 settimane: da lunedì 1 Luglio a venerdì 19 Luglio. l’orario delle attività va dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 13:45 alle 17:00. Per coloro che usufruiscono del servizio mensa messo a disposizione dal Comune l’orario è continuato. I ragazzi verranno accompagnati dai loro animatori presso la mensa della scuola primaria di Via F.lli De Giuli, 3. Al riprendere delle attività, i ragazzi che non usufruiscono del servizio mensa devono sempre arrivare in Oratorio entro le 13:45. Il GREST, in tutte le sue fasce d’età, offre anche un servizio di pre-accoglienza ossia: dalle ore 7:45 saranno presenti degli animatori per accogliere i bambini i cui genitori, per differenti motivi (lavorativi o di altra necessità), hanno bisogno di questa ulteriore opportunità. Le diverse attività verranno svolte nei rispettivi luoghi (Oratorio San Luigi e scuola Primaria, scuola dell’Infanzia) e nelle destinazioni stabilite a seconda delle proposte giornaliere.

Dalle uscite nei parchi presenti nel nostro comune, o nei comuni vicini, agli oratori delle nostre parrocchie o le piscine comunali di via M. L. King 17 o ai vari parchi delle uscite programmate. Gli spostamenti in base alle destinazioni avverranno a piedi, in bicicletta o in autobus (vedi programma giornaliero nelle pagine seguenti).

Si ricorda che al termine degli orari stabiliti dal calendario delle attività, i ragazzi iscritti al Grest, Minigrest e Summer on the Road NON saranno più sotto la responsabilità della Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo.
Non sarà possibile stabilire preferenze nei gruppi o squadre di appartenenza.

Corso di pittura e cucito

Cercando di ampliare l’offerta educativa e venire incontro alle esigenze delle famiglie, abbiamo collocato queste proposte dal 10 al 28 Giugno, da lunedì a venerdì, dalle 14 alle 17. Le attività saranno svolte con la supervisione di animatori. Le iscrizioni saranno su questo sito, a partire dal 6 aprile.

Presentazione Grest 2019

In occasione della festa dell’Oratorio che si svolgerà nei giorni dal 10 al 16 Giugno, la sera di giovedì 13, ci sarà la presentazione ufficiale del GREST e la consegna delle magliette. il programma prevede alle ore 20:00 la presentazione del tema del GREST 2018 e la consegna delle magliette.

Iscrizioni

Le iscrizioni inizieranno sabato 6 aprile. In un prossimo articolo verranno spiegate le modalità ed i tempi.

Vai alla pagina Estate per tutte le info sulle attività estive dell’Oratorio!

Nuovo pannello LED in Oratorio!

Quando vogliamo raccontare o far conoscere qualche cosa, noi emettiamo dei messaggi e questi messaggi cercano di raggiungere dei destinatari. Perché il messaggio arrivi a buon fine, non ci vogliono, innanzitutto, degli impedimenti e potrà raggiungere la meta nella misura in cui, sarà capace di attirare attenzione. Questo non vuole ancora dire che il contenuto del messaggio verrà accolto, perché quello dipende da chi lo riceve ma sapere che la proposta è arrivata a destinazione è già un bel punto di partenza.

Sulla scia di questa riflessione, da alcuni mesi, in seno ai lavori della Commissione Oratorio, abbiamo ragionato su come poter essere più efficaci nel far conoscere alcuni appuntamenti o informazioni. Dopo uno studio e una valutazione della fattibilità della proposta, abbiamo pensato di installare un pannello luminoso che manda continuamente messaggi della nostra attività pastorale. Ci auguriamo che possa essere uno strumento che favorisca la conoscenza e la partecipazione alle varie iniziative parrocchiali.

Camposcuola Adolescenti

Quest’anno la meta del camposcuola estivo per gli adolescenti si conferma Telfes, nel Tirolo Austriaco.

Alloggeremo presso l’Albergo White Mountain.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Il primo turno (20-27 luglio) sarà dedicato ai ragazzi delle medie, mentre il secondo (27 luglio-3 agosto) a quelli delle superiori.

Il viaggio di andata e ritorno sarà in pullman.

Martedì 1 luglio si terrà l’incontro espli ativo rivolto ai genitori dei ragazzi di entrambi i turni, alle 20.30 in Oratorio. La quota di partecipazione è di 200€.

Vi ricordiamo che per i minori di 14 anni è necessario compilare l’atto di affidamento temporaneo per l’espatrio, disponibile in allegato alla notizia. Tale atto va consegnato quanto prima in Oratorio per essere depositato in Questura (la procedura richiede circa 25 giorni).

Per ogni dubbio è comunque possibile chiedere informazioni in Comune.

In allegato i moduli di iscrizione.