“Credo nell’unigenito Figlio di Dio che si è fatto uomo”. Perché Dio si è fatto uomo?

Incontro di formazione teologica per catechisti tenuto da Monsignor Renato Tononi, teologo. 4 dicembre 2019.

“Credo in un solo Dio”, ma non in un Dio solo. Qual’è lo specifico della fede cristiana?

Incontro tenuto da Monsignor Renato Tononi, teologo. Percorso di formazione teologica per catechisti, 20 novembre 2019.

Percorso di formazione per catechisti – Anno pastorale 2019-2020

Zona San Salvatore

Luogo

Oratorio San Luigi – Via Re Desiderio, 35 – 25024 – Leno (030.2386722)

Quando

Lunedì dalle 20.30 alle 22.30 per incontri in collaborazione con LUBES – Leno.
Mercoledì dalle 20.30 alle 22.30 per un percorso sul credo (contrassegnato con *) 

Inattualità della profezia?

04 novembre. Monsignor Giacomo Canobbio, teologo 

* “Io credo”. Cosa significa credere?

06 novembre. Monsignor Renato Tononi, teologo 

* “Credo in un solo Dio”, ma non in un Dio solo.
Qual è lo specifico della fede cristiana?

20 novembre. Monsignor Renato Tononi, teologo

Il libro di isaia

02 dicembre. Pier Maria Feltri, storico dell’Ebraismo 

* “Credo nell’unigenito Figlio di Dio che si è fatto uomo”.
Perché Dio si è fatto uomo?

04 dicembre. Monsignor Renato Tononi, teologo

I tempi di giovanni battista,
l’ultimo profeta dell’antico testamento

13 gennaio. Pier Maria Feltri, storico dell’Ebraismo 

L’evangelista giovanni

17 febbraio. Valeria Boldini, docente di teologia e cultura biblica 

L’apocalisse, profezia dei tempi ultimi

09 marzo. Monsignor Luciano Monari, vescovo emerito di Brescia

L’Apocalisse,
Profezia della speranza

20 aprile. Monsignor Luciano Monari, vescovo emerito di Brescia 

La profezia nelle religioni monoteiste:
ebraismo, cristianesimo, islam

04 maggio. Flavio Dalla Vecchia, biblista 

La Fede, se non è pensata, non è fede

Riparte anche quest’anno la Scuola di Teologia per Laici, un percorso formativo che da ormai oltre quarant’anni è presente nella nostra diocesi per iniziativa del Seminario diocesano

“La fede, se non è pensata, non è fede” scriveva S. Agostino. Questo monito è tanto più valido oggi in cui la società non è più permeata di cristianesimo e essere cristiani non è un dato scontato… Siamo sempre di meno, ma proprio per questo siamo chiamati a rendere ragione della nostra speranza. Se il mondo oggi sembra ripeterci l’adagio di Nietzsche secondo cui “Dio è morto”, siamo interpellati a reagire dicendo che il Dio di Gesù Cristo è morto sì, ma ha vinto la morte. Per rispondere a questa esigenza del nostro tempo riparte anche quest’anno la Scuola di Teologia per Laici, un percorso formativo che da ormai oltre quarant’anni è presente nella nostra diocesi per iniziativa del Seminario diocesano.

Le iscrizioni sono aperte da lunedì 2 settembre presso la Biblioteca diocesana in via Bollani negli orari di apertura della stessa (lunedì e venerdì solo pomeriggio dalle 14 alle 17, mercoledì dalle 9 alle 19, martedì e giovedì sia al mattino dalle 9 alle 12.45 sia al pomeriggio dalle 14 alle 17).

Inaugurata il 2 dicembre 1978 per iniziativa di don Felice Montagnini, biblista bresciano, che per quasi vent’anni ne ha rette le sorti come direttore, coinvolgendo gli insegnanti del seminario nella formazione di operatori pastorali, catechisti e semplici cristiani desiderosi di approfondire la propria fede. Da allora ininterrottamente la Scuola ha formato centinaia di persone della nostra diocesi e non solo. «il Seminario – scriveva don Felice nel presentare la Scuola – si è sentito più che mai in dovere di rendere alla chiesa bresciana un servizio culturale che aiuti ad andare oltre le emozioni e a capire meglio ciò che stiamo vivendo e ciò che ci attende». La scuola si configurava come un «servizio, all’insegna del rigore scientifico e della capacità di accogliere quanto la storia ci propone». Oggi più che mai ne sentiamo l’esigenza, in virtù anche della riscoperta della vocazione regale profetica e sacerdotale di ogni battezzato.

La Scuola prevede corsi di teologia dogmatica e morale, di liturgia, filosofia, storia della chiesa e Sacra Scrittura, i corsi si distribuiscono da ottobre a aprile il sabato pomeriggio. È possibile iscriversi come alunni ordinari e seguire il percorso quadriennale (costo complessivo dell’iscrizione 120 euro), oppure scegliere di seguire un singolo corso di proprio interesse come alunno straordinario, così da permettere a chi non ha la possibilità di seguire tutti i sabati di approfondire un singolo aspetto (iscrizione 50 euro per un corso).

Come già lo scorso anno per un accordo con l’Ufficio Scuola della diocesi gli insegnanti di religione della diocesi di Brescia potranno iscriversi come “alunni straordinari” a uno o più corsi della scuola e la loro frequenza sarà valida ai fini della loro autoformazione con il rilascio di un attestato.

Il corpo di insegnanti della scuola annovera docenti molto preparati e riconosciuti, in prevalenza si tratta di docenti del nostro seminario con l’aggiunta di alcuni esterni, tra i quali anche alcuni laici.

Tutte le informazioni sulla scuola sono reperibili sul sito internet www.teologiaperlaicibs.org anche contattando la segreteria segreteria@teologiaperlaicibs.org. Le iscrizioni si raccolgono in biblioteca compilando un modulo scaricabile dal sito, ma sarà possibile anche iscriversi direttamente nei primi due pomeriggi di lezioni (5, 12 ottobre).

Mettici il cuore… salva una vita

Insieme a AVIS di Leno, la Croce Bianca del Dominato Leonense organizza una  fantastica mattinata all’insegna della sicurezza e dell’educazione.

Evento indirizzato a tutti i cittadini che vogliono imparare le manovre di rianimazione in caso di necessità!! I requisiti sono: maggiore età e tanta voglia di imparare!

Non ve la sentite di iscrivervi? Fa niente! Venite a “curiosare”, si impara sempre!!!

Programma Quaresima 2019

Parrocchie di Milzanello – Porzano – Leno

Quaresima 2019

Mercoledì delle Ceneri – 6 marzo

Digiuno e astinenza dalle carni. Sante Messe:
Leno: ore 8.30 – 9.30 – 17.00 – 20.30.
Ospedale: ore 17.15
Porzano: ore 17.00 – 20.30
Milzanello: ore 19.00

Via Crucis

Leno: ogni venerdi alle ore 15.30 e domenica ore 17.15
Per le vie del paese: 5- 9 – 10 -11 aprile alle ore 20.30
Porzano: ogni venerdi alle ore 17.00 e ore 20.30
Via Crucis vivente: 12 aprile alle ore 20.30
Milzanello: ogni domenica alle ore 15.30
Per le vie del paese: 16 aprile alle ore 20.30

I martedì di quaresima

Alle ore 9.30 S. Messa con predicazione sul tema: “La famiglia e la comunità cristiana sono generatrici di vocazioni”

Centri di ascolto della parola

A Porzano: ogni giovedì alle ore 20.30 in chiesetta
A Leno: alle ore 20.30 nelle zone in cui si è stabilito di incontrarsi

Lectio divina

A Leno tutti i giovedì alle ore 8.30 e alle ore 20.30 presso la cappella di San Giuseppe. Trasmessa via radio parrocchiale: FM 102.65 MHz

Incontri di approfondimento teologico

Ore 15.00 presso l’Auditorium di Cassa Padana e ore 20.30 in Oratorio:

  • Lunedì 4 marzo: “I Padri della Chiesa e il dogma cristiano”.
    Relatore: prof. Giacomo Canobbio
  • Lunedì 8 aprile: “Storia delle preghiere e degli inni sacri”.
    Relatore: S. Ecc. mons. Luciano Monari

Raccomandiamo la PREGHIERA in famiglia con il sussidio diocesano “Nei volti, il Volto”, che possiamo trovare alle porte delle chiese.

Come ogni anno ci impegniamo anche nella carità, attraverso la cassettina quaresimale per le missioni; da riportare in chiesa durante il Triduo pasquale.

Corsi: formazione continua per educatori

Inizia lunedì 19 novembre a Casa Foresti il corso di tre incontri per educatori degli adolescenti, dal titolo “Come elefanti fra cristalli”

Con il mese di novembre riparte a pieno regime la stagione formativa di Casa Foresti, con i corsi organizzati dall’Ufficio per gli oratori, i giovani e le vocazioni. Cercando di declinare l’invito del vescovo Pierantonio di “riscoprire la grandezza e la bellezza della vita spirituale; troppo a lungo è rimasta sconosciuta ai più!” e il suo desiderio “che in quest’anno pastorale ci dedicassimo particolarmente alla preghiera”, il tema dei primi due corsi è dedicato alla possibilità e alle modalità per introdurre alla preghiera preadolescenti ed adolescenti.

Preadolescenti. Il corso appena concluso, dedicato a catechisti ed educatori dei preadolescenti, aveva come titolo: “Sei collegato? Il dialogo dei ragazzi con Gesù” e in due incontri, a partire dal racconto delle esperienze di due oratori della diocesi ha indagato le caratteristiche dell’età preadolescenziale intesa quale momento di “migrazione”, cercando di porre l’attenzione sul cambiamento che investe la spiritualità dei ragazzi nel loro passaggio dall’infanzia alla pubertà. Nel secondo incontro padre Rosario Bologna (dei Carmelitani Scalzi di Adro) ha raccontato come la preghiera può diventare per i ragazzi un dialogo di amicizia con Gesù.

Come elefanti fra cristalli. Inizia invece lunedì 19 novembre il corso di tre incontri per educatori degli adolescenti, dal titolo “Come elefanti fra cristalli”. Aiutati da don Gianmaria Peretti (Opera Famiglia di Nazareth di Verona), gli educatori si interrogheranno sulla possibilità dell’incontro con Gesù, da parte dei propri adolescenti. Durante le serate, attraverso il racconto di tre esperienze di oratori diocesani e ad un laboratorio per fissare tempi e luoghi favorevoli per vivere la preghiera, si tenterà di progettare alcune esperienze innovative da utilizzare in parrocchia. A febbraio, inoltre, è previsto il consueto corso di formazione e aggiornamento per segretari e segretarie di oratorio: si toccheranno i temi della modulistica, della gestione corretta di dati e fotografie, di una accoglienza organizzata e chiara, di una buona prima nota per la gestione amministrativa dell’oratorio. Continua nel frattempo la formazione e l’accompagnamento delle guide dell’oratorio: il gruppo è formato da 15 guide che hanno ricevuto il mandato negli scorsi anni e da 10 tra giovani e adulti in cammino. Questa esperienza, che quest’anno segna il suo terzo anno, è una forte occasione di confronto e crescita a partire dal vissuto delle guide e dei loro oratori: rimane sempre possibile, per i parroci, candidare, segnalandolo all’ufficio diocesano, nuovi giovani per questo itinerario.