Il Mulino delle Lettere | FO19

Il mulino delle lettere ci ha accompagnato durante l’avvento e la quaresima. Continuerà a farlo anche durante la Festa dell’Oratorio!

Da mercoledì 12 fino a domenica 16 giugno presso l’Aula Verde sarà allestita una mostra con le opere del mulino, insieme ad una selezione di materiale dell’Archivio dell’Oratorio, tra cui fotografie storiche e vecchie edizioni de “La Badia”.

Fate anche voi un tuffo nel passato!

Religioni a confronto

La sera del Corpus Domini si è conclusa la mostra di artisti del mondo della giustizia allestita presso la Pieve di Urago Mella. L’iniziativa, organizzata dalla comunità locale del Movimento dei Focolari, è stata un momento significativo del sistema Corpus Hominis

La sera del Corpus Domini si è conclusa la mostra di artisti del mondo della giustizia allestita presso la Pieve di Urago Mella. L’iniziativa, organizzata dalla comunità locale del Movimento dei Focolari, è stata un momento significativo del sistema Corpus Hominis. Le azioni intraprese durante il periodo progettuale sono state presentate alla città ogni anno, durante la settimana del Corpus Domini, per mettere in evidenza che il Corpo di Cristo necessariamente deve prolungarsi e trasformare la vita degli uomini della città attraverso la testimonianza di cristiani autentici pronti a riversare nel mondo l’amore che attingono dalla carne del Signore. Questa mostra è stata avviata con un incontro aperto con la presenza di vari esperti dal titolo: “La città e la giustizia – dare luoghi al bene della città – meglio prevenire che reprimere”. Vi hanno partecipato con disegni, lavori, maschere, sculture diversi operatori di giustizia e alcuni carcerati, detenuti a Brescia, che hanno lavorato guidati da professionisti, che hanno dedicato tempo e capacità per coinvolgere questi fratelli ristretti in carcere, aiutandoli a sviluppare talenti sepolti, per rimarginare la loro umanità ferita.

A conclusione è stato offerto un concerto di tre cori che hanno presentato canzoni e musiche sacre da parte di giovani di Sri Lanka, dei Sikh e della Consulta giovanile della Vicaria nord della città. È stata una nuova tappa dei cammini di fraternità e di dialogo fra religioni improntata alla gioia, alla conoscenza reciproca per realizzare la cultura dell’incontro che vorrebbe diventare uno stile di vita per costruire rapporti trinitari. L’Inno alla gioia di Beethoven cantato all’unisono dai tre cori, alla conclusione di questo coinvolgente saggio canoro, ha reso evidente come gli ideali di libertà, di pace e di solidarietà possono essere perseguiti dall’Europa e possono diventare una realtà che ravviva la nostra identità. Ancora una volta abbiamo toccato con mano come l’arte e la bellezza riescano veramente a dare espressione all’inesprimibile.

Tractor!

Ti piace guidare? Ti piace la vita in campagna, con animali e macchine agricole? Sei nel posto giusto!

Durante la Festa dell’Oratorio, dal 23 al 25 giugno sarà possibile cimentarsi in un percorso a bordo di trattorini in scala. Ogni sera a partire dalle ore 20.00 nel campo da calcio saranno presenti i ragazzi del gruppo animazione per spiegarti come percorrere la pista. Inoltre se ti sarà piaciuto il bolide sul quale ti sei seduto sarà possibile acquistarlo e portarlo a casa con te.

Cosa aspetti? Allaccia le cinture!

Fotografia e Social

Appuntamento interessante quello proposto sabato 23 febbraio alle 19.

L’artista lenese Mario Sabaini ci condurrà in un insolito viaggio nella fotografia 2.0, fra sperimentazioni digitali nell’era social, Instagram, lomography, hdr, black and white and more.

Sono molti gli aspetti che Mario affronta con la fotografia: dalla “vecchia” tecnica della lomografia all’HDR (Hign Dynamic Range), dall’utilizzo delle “classiche” regole di composizione a quelle più innovative, dall’uso di semplici strumenti di regolazione digitale fino ad eccedere con il colore, la luminosità e il contrasto, strumenti con i quali è possibile dare sfogo alla migliore vena creativa.

L’artista, classe 1981 e laureato in Ingegneria Informatica, vive a Leno da un paio di anni. L’amore per la fotografia è nato per gioco, è ora è una vera passione. Approdato in questo settore nell’era digitale, dei nuovi media, degli smartphone e dei tablet, Mario scopre un mondo decisamente dinamico, stimolante e che gli ha permesso di sperimentare in diversi campi.

“A volte la creatività ci porta lontano dalla realtà: ma questo ci fa sognare e divertire, perché con alcuni accorgimenti riusciamo a dare carattere e personalità ad uno scatto, come se stessimo firmando la nostra opera. Con la fotografia non facciamo altro che ricordare momenti, pensare alle cose che vorremmo non scordare mai, buttarci con grande attenzione sulle realtà del nostro tempo”.

Con questo incontro, Mario Sabaini prova a costruire piccoli percorsi visivi e tematici con i quadri esposti. Non mancheranno descrizioni e titoli delle fotografie, anche questi rivisti in chiave moderna.

Incontro con l’artista: 23 febbraio 2013, ore 19.00

Fotografia e Social

Esposizione nel bar fino al 28 aprile 2013 dal martedì al venerdì 14.30-18.30. Sabato e domenica 14.30-22.