Un’esperienza emozionante

Ciao a tutti, vi parlo della mia grande, o meglio, grandissima emozione, avvenuta a San Giovanni Rotondo con il Santo Padre Pio da Pietralcina. Devo proprio raccontarvela!!! Non posso nasconderla anche se vorrei perché mi hanno visto buona parte delle persone del pellegrinaggio piangere, preoccuparmi o meglio rattristarmi per questo avvenimento così improvviso.

Vorrei partire da Pietralcina un piccolo paesino dove Padre Pio nacque il 25 maggio 1887. Avevo appena terminato il pranzo, mi stavo avviando verso l’uscita dell’hotel non ho visto che c’erano tre gradini e sono caduta mortalmente con le ginocchia; mi è venuto l’istinto di fare pure l’inchino su quella terra di quel pesino. Ve lo giuro! non mi sono fatta per niente male.

Non vedevo l’ora di vedere la salma di Padre Pio situata nella Chiesa grande a San Giovanni Rotondo. Vi ricordo che a San Giovanni Rotondo sono andata 15 anni fa ma le reliquie di Padre Pio a quel tempo non si vedevano come ora. Il mio desiderio era stato quello di vederlo.

Arrivata a San Giovanni Rotondo ero felicissima perché finalmente potevo vederlo così come egli è. Credevo che fosse posizionato o situato in mezzo alla Chiesa grande invece no. L’ho visto prima del mio previsto. Mi sono emozionata talmente tanto che ho pianto. Non riuscivo a trattenere le lacrime. Volevo nascondermi chissà dove. Ho preso fiato per rassicurare e confermare i presenti che non era un pianto di tristezza!… ma “pienezza di gioia” in questo mondo si può piangere anche di gioia!!!

D’accordo con Monsignore ho chiesto se potevo avere un ritaglio di tempo per me preziosissimo per stare un po’ in compagnia con Padre Pio. Ho ottenuto questo ritaglio di tempo regalato dal buon Dio. In questo tempo piccolo o grande che sia, sono stata capace di dirgli solo: “sono stra felice di averti visto” e lui è come se mi avesse risposto: “Ed io sono stra contento di averti trovato”.

Devo solo ringraziare mio marito che mi ha spinto, rassicurato e incoraggiato “nella pura libertà piena di me stessa”  di partecipare a questo pellegrinaggio e con l’aiuto dello Spirito Santo ho detto il mio si. Sicuramente ora ho una marcia in più per camminare al meglio in questa vita terrena.

Rosanna