Madonna del Rosario | I Santi dell’Abbazia

Il sesto altare minore è dedicato alla Madonna del Rosario. Da sempre legati a questa immagine sacra, i lenesi hanno fatto erigere uno degli altari più ricchi belli di tutto il complesso della nostra chiesa, e che ancora oggi rimane tappa fondamentale di molte preghiere quotidiane rivolte a lei, la Madre di Gesù.

Accompagnamento musicale ad opera di Paolo.

Sant’Antonio di Padova | I Santi dell’Abbazia

Iniziamo il nostro “tour” con il primo altare minore della nostra chiesa abbaziale. Oggi incontriamo un vero e proprio campione della fede! Chi è? Andiamo subito a scoprirlo!

Accompagnamento musicale ad opera di Paolo.

Corso di iconografia cristiana per tutti

A partire dall’1 febbraio si terranno cinque incontri presso il Polo culturale di via Bollani, 20 riguardanti diversi temi del mondo ecclesiastico; particolare attenzione sarà data al corso “Il Mistero del Cristo Signore nell’ Iconografia delle Feste”, coordinato e guidato dal prof. Maurizio Marchini

A partire dall’1 febbraio 2020 si terranno cinque incontri, il sabato mattina, dalle 10.30 alle 12.30 presso l’ex seminario nonché polo culturale di via Bollani 20.

La proposta è quella di un corso “complementare” che offre la Scuola di Teologia per Laici. Accanto ai corsi ordinari quest’anno sarà proposto a tutti gli interessati un corso che intende indagare “Il Mistero del Cristo Signore nell’iconografia delle Feste”. Si tratta di un percorso nella Chiesa indivisa del I millennio attraverso i programmi iconografici degli edifici di culto relativi ai Misteri della vita di Cristo: trattandosi di opere legate al contenuto della fede celebrato dalla chiesa, queste possiedono un valore immutabile. Saper individuare gli elementi figurativi che ne determinano l’importanza quale “arte per il culto” cristiano, e non solo il loro valore estetico, può contribuire ad una maggior consapevolezza del senso delle Feste dell’anno liturgico di cui sono espressione.

A guidare gli incontri sarà il prof. Maurizio Marchini, già docente di Lettere nella Scuola Secondaria Superiore e guida turistica per Brescia e Provincia, che ha ottenuto il Baccalaureato in Teologia e ha conseguito la Licenza in Beni Culturali della Chiesa presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, dedicandosi in particolare allo studio dell’iconografia paleocristiana.

Il corso è aperto a tutti e non prevede nessun particolare prerequisito.

Il Salento e i Sassi di Matera

Gita-pellegrinaggio parrocchiale
19/24 agosto 2019

Matera Capitale Europea della cultura 2019

Quota di partecipazione € 975.00

Ancora pochi giorni prima della conclusione delle iscrizioni.

Iscrizioni entro la fine di maggio 2019 presso l’Ufficio parrocchiale dal mercoledì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.00

Acconto € 250.00

Luoghi che visiteremo: Porto Recanati – Termoli – Castel del Monte – Matera – Alberobello – Lecce – Gallipoli – S. Maria di Leuca – Otranto – Ostuni – Vasto e i dintorni di tutte queste località.

Viaggio in pullman – sei giorni (cinque notti)

Le antiche Chiese Orientali

Per tre sabati consecutivi, a partire dal 16 marzo, la XIII edizione del corso sull’ecumenismo al Polo Culturale Diocesano, con la guida delle esperte figure di docenti e studiosi.

“Le antiche Chiese Orientali”. Con questo titolo si apre la XIII edizione del concorso sull’ecumenismo, proposto dalla Diocesi di Brescia, che si terrà per tre sabati consecutivi a partire dal 16 marzo al Polo Culturale Diocesano in via Bollani 20.

Un’iniziativa interessante per la sua trasversalità a più tipologie di interessi: storica, religiosa, filosofica e teologica. È in realtà doppiamente accattivante per la tematica su cui si impronta il corso, non essendo tanto la scoperta del mondo religioso orientale e la sue chiese quanto più l’ecumenismo. Quest’ultimo è un termine di indubbie radici greche che trova il suo più profondo significato in “ecumene” che significa infatti “comunità universale di fedeli”, termine a sua volta mutuato dall’ancora più antico “oikūménē” che si utilizzava per indicare la porzione di terra abitata dall’uomo. Appare di conseguenza lampante l’intenzione a cui questa iniziativa si appoggia: ricalcare le orme del movimento universale quale è l’ecumenismo e che è volta all’unione di tutte le Chiese cristiane, nel suo senso più ampio, alla ricerca di un punto di incontro fra le grandi religioni monoteiste.

La data convenzionalmente ricordata come la nascita della commissione ecumenica permanente risale al giugno del 1910, attimo in cui, per la prima volta, si presero decisioni atte a promuovere l’unità della comunità cristiana. Nei tre sabati della seconda metà di marzo, i cui pomeriggi saranno suddivisi in due incontri (il primo alle 14.30 e a seguire quello delle 16.30), sarà dunque possibile ripercorrere le storie e le tappe della Chiesa ortodossa, cattolica e copta anche attraverso l’approfondimento di quelli che furono i pilastri importanti nel mondo religioso orientale (ma non solo) come il monaco cristiano nonché mistico russo San Serafino di Sarov o il  vescovo cristiano orientale e santo armeno San Gregorio Illuminatore. L’evento è affidato a figure qualificate di grande esperienza quali studiosi e docenti come don Antonio Zani, Alberto Elli e padre Vladimir Zelinsky.

È possibile accedere al corso previa iscrizione presso gli sportelli dell’Ufficio per l’Ecumenismo telefonando al numero 030.3722350 oppure 030.3722354, inviando a mail all’indirizzo: ecumenismo@diocesi.brescia.it . Il contributo partecipazione ammonta a 30,00 euro. La locandina e la brochure sono entrambe consultabili sulla pagina web della Diocesi di Brescia all’indirizzo www.diocesi.brescia.it.