Il punto su Messe e attività in oratorio

Il Vicario Generale, mons. Gaetano Fontana, dopo il DPCM del 13 ottobre 2020, fornisce alcune indicazioni alle parrocchie della Diocesi di Brescia.

In sostanza, non cambia nulla rispetto alla prassi definita con il “Protocollo circa la ripresa delle celebrazioni con il popolo”, sottoscritto dal Presidente della CEI e dal Presidente del Consiglio dei ministri lo scorso 7 maggio 2020 e in vigore da lunedì 18 maggio al netto delle successive modificazioni concordate dalla CEI con il Comitato tecnico-scientifico e subentrate durante l’estate.

In particolare va ricordato che è responsabilità di tutti applicare con scrupolo il Protocollo e le successive modificazioni al fine di “tenere unite le esigenze di tutela della salute pubblica con le indicazioni accessibili e fruibili da ogni comunità ecclesiale” e restando vigili circa i temi della distanza, delle protezioni, dello scaglionamento e del controllo. A fronte di diverse segnalazioni stiamo avvertendo il rischio reale che queste misure, necessarie e giustamente obbligatorie, in alcuni casi siano state “adattate” o “applicate con troppa superficialità” provocando disorientamento in alcuni fedeli. Per questo si raccomanda, in particolare ai sacerdoti, di vivere la celebrazione della Santa Messa e dei sacramenti con quella sapienza pastorale e con quella sensibilità liturgica che consente di valorizzare al meglio le possibilità offerte, ma anche con la prudenza e il rigore richiesto dai limiti imposti dalle circostanze.

Nello specifico circa la Santa Messa, il Vicario Generale chiede di fare attenzione su alcuni punti: l’effettiva capienza della Chiesa; il controllo, lo scaglionamento in entrata e in uscita e la sanificazione. Al temine di ogni celebrazione, bisogna procedere alla sanificazione dell’ambiente.

Si ritiene opportuno privilegiare la distribuzione senza lo spostamento dei fedeli dai banchi. Chi intende ricevere la Comunione la riceverà sulla mano. Il ministro, dopo aver indossato la mascherina e sanificato le mani, procede alla distribuzione secondo le indicazioni stabilite la scorsa estate.

Si chiede ai sacerdoti la disponibilità per la celebrazione del Sacramento della Riconciliazione nella sua forma tradizionale, seguendo con rigore le indicazioni riguardanti la sicurezza sanitaria e riportate nel Protocollo. Rimane tuttavia in vigore, da parte di tutti i fedeli e degli stessi sacerdoti, il ricorso al Votum Sacramentii.

All’ingresso di ogni chiesa deve essere affisso un avviso con le indicazioni essenziali, tra le quali non dovranno mancare: il numero massimo di partecipanti consentito in relazione alla capienza della chiesa; il divieto di ingresso per chi presenta sintomi influenzali/respiratori, per chi ha la temperatura corporea uguale o superiore ai 37,5° C, per chi è stato in contatto con persone positive a SARS- CoV-2 nei giorni precedenti; l’obbligo di rispettare sempre, nell’accedere alla chiesa, il mantenimento della distanza di sicurezza; l’osservanza di regole di igiene delle mani; l’uso di idonei dispositivi di protezione personale a partire da una mascherina che copra naso e bocca.

È confermata la celebrazione dei sacramenti dell’iniziazione cristiana (battesimi, cresime e prime comunioni). In particolare per i battesimi: in questa fase siano amministrati preferibilmente fuori dalla celebrazione eucaristica.

Si lascia al parroco il discernimento sapienziale, vista la situazione contingente, di vivere i Sacramenti della Confermazione e della Prima Comunione, frutto del cammino dell’ICFR, secondo la data stabilita, oppure rimandarli all’anno prossimo.

Non è cambiato nulla circa la prassi dei funerali, né nella forma né riguardo al numero dei partecipanti. Restano vietate le veglie funebri sia nelle abitazioni che nelle case del commiato o obitori.  I sacerdoti visitino privatamente le famiglie per la benedizione del defunto; restano vietati i cortei funebri dalla casa alla Chiesa e dalla Chiesa al cimitero come stabilito in precedenza. Visto l’andamento dei contagi, spetta ad ogni sacerdote il discernimento circa l’opportunità di portare la Comunione agli ammalati. In alternativa si invitano gli ammalati a vivere la Comunione spirituale. Si chiede ai Diaconi e ai Ministri straordinari della Comunione di sospendere momentaneamente questo prezioso servizio.

Le attività parrocchiali, oratoriane e sportive

Il DPCM del 13 ottobre 2020 aggiorna le linee di riferimento che riguardano anche l’attività dei nostri oratori senza toccare né precludere la catechesi, i momenti formali con bambini e ragazzi, gli incontri di programmazione e formazione.

  • Anzitutto conferma l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto, con le sole eccezioni dei soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, dei bambini sotto i sei anni e dei soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina (si veda protocollo generale e protocollo cortile). Rimane confermato, come da indicazioni già offerte, l’obbligo di indossare le mascherine in luoghi chiusi in ogni situazione (catechismo, doposcuola, etc…) con l’eccezione del locale bar, quando si è seduti al tavolo per la consumazione.
  • Per il bar viene introdotto l’obbligo di consumazione dopo le 21 solo con servizio al tavolo, non sarà possibile dopo quell’ora la consumazione al banco. La chiusura di ogni servizio di ristorazione e bar è prevista per le 24.
  • Il cortile può rimanere aperto, i giochi di contatto e gli sport di contatto sono vietati (nel cortile e negli impianti sportivi, sia per i minori, che per i maggiorenni) tranne nei seguenti casi:
  • l’attività sportiva organizzata direttamente dalla Parrocchia (ad esempio GSO) o da associazioni sportive in entrambi i casi solo se aderenti a Federazioni o Enti di Promozione Sportiva affiliati al CONI (nei nostri oratori CSI e PGS) e dotati di protocolli Anti-Covid.
  • l’attività ludica organizzata e seguita da educatori (anche volontari), a piccoli gruppi, organizzati con mascherine, con attenzione alla frequente disinfezione degli strumenti (es. Summerlife).
  • Si sconsiglia per questo la cessione di spazi di proprietà della Parrocchia a gruppi di amici, attività di corsi sportivi o simili che non rientrino nei casi sopra indicati.
  • Sono vietate le feste, fatto salvo il caso di un numero di presenze inferiore alle 30 persone e in concomitanza con cerimonie civili e religiose.
  • È fatto divieto di assembramento all’esterno dei locali dell’oratorio.
  • Si sconsiglia l’organizzazione di viaggi organizzati superiori ad un giorno (Es. campi invernali, uscite, pernottamenti in oratorio).

Torneo di biliardino

Pensi di essere forte a giocare a biliardino?

Beh, allora devi sapere che mercoledì 7 ottobre all’oratorio San Luigi di Leno si terrà un torneo di biliardino a coppie.

Sarà un torneo formato da più gironi all’italiana, da ogni girone passeranno le due squadre con più vittorie, le quali si sfideranno fino a quando ne resterà una sola.

Pensateci bene, potrebbe essere la volta buona che vi vada male😉😌🏆

Il bar dell’Oratorio

Dopo i lavori per l’adeguamento sismico e statico della porzione di Oratorio che interessa gli ambienti del Centro di Aggregazione Giovanile (CAG) e il bar, è ora possibile ricominciare a utilizzarne gli spazi. I ragazzi del CAG con i loro educatori, si sono ritraslocati nella sede originaria e il bar ha potuto riaprire i battenti con qualche novità.

A proposito del bar, volentieri ringraziamo Alessandra e la sua famiglia per i lavoro che hanno svolto fino allo scorso settembre, mese nel quale è scaduta la convenzione di collaborazione. Ora, auguriamo ai nuovi gestori di avviare una buona e intensa esperienza di lavoro e di servizio nel nostro Oratorio.

Essere responsabile della conduzione di un bar dell’Oratorio non è questione solo di carattere commerciale, ha una dimensione educativa e non può prescindere dall’esperienza parrocchiale. In sé, la formula di conduzione dal punto di vista amministrativo è come la precedente, ossia: “cessione ramo di azienda”. Sono stati ampliati gli orari di apertura e fatta qualche modifica nei punti di distribuzione e di offerta dei prodotti.

La pausa di quattro mesi per la conclusione dei lavori e per la riorganizzazione della gestione, certamente ha creato un vuoto sul quale ricostruire ma è anche vero che tanta è l’attesa per la riapertura di un luogo di incontro che all’interno dell’Oratorio ha un ruolo significativo in termini di accoglienza, per l’offerta di un servizio ma anche come punto di riferimento informativo per chi arriva.

La riflessione della Commissione Oratorio e del Consiglio per gli Affari Economici, ha portato a decidere di continuare in una formula di gestione come le precedenti sia perché da qualche decennio questa modalità ha visto buone collaborazioni, sia perché questo permette di non appesantire le responsabilità amministrative della Parrocchia in ordine alle numerose esigenze di carattere burocratico. Avremo modo di valutare la conduzione nel prossimo periodo, ora ci auguriamo possa essere una buona proposta.

Guarda le immagini dei lavori:

Lavori di adeguamento sismico e statico nel bar

Lavori a Milzanello

Dopo aver sentito il parere dei consigli della Parrocchia in una pubblica assemblea si è deciso di mettere mano al cortile retrostante l’oratorio.

Nel mese di settembre sono stati realizzati la pavimentazione in cemento, le relative fognature e impianti, abbattendo così anche le barriere architettoniche presenti. Inoltre sono state svuotate e ripulite dal vecchio gasolio (che era presente ancora in esse) due cisterne: la prima a fianco del sagrato della chiesa e che faceva funzionare un tempo la caldaia, e la seconda dietro il presbiterio, nel cortile dell’oratorio, e che faceva funzionare la caldaia della canonica. La seconda è stata pure tolta dal terreno. Nelle stesse vi erano ancora 3000 kg di gasolio che abbiamo prelevato e smaltito tramite una ditta competente.

La spesa è stata sostenuta dal circolo Anspi, grazie alle numerose iniziative di festa e agli incassi del bar.

Lavori in Oratorio

L’intervento che si sta eseguendo dal mese di ottobre, a carico della porzione dell’oratorio San Luigi rivolta verso via Re Desiderio, ospitante bar al piano terra e aule al piano primo, consiste nel rinforzo statico di alcune parti della costruzione rilevatesi, a seguito di indagini e analisi numeriche, strutturalmente inadeguate.

Sarà migliorata la connessione a tutti i piani tra gli impalcati e le murature, rilevatasi insufficiente e saranno rinforzate alcune murature portanti interne; inoltre, la copertura, attualmente spingente sulle teste di parte delle murature, sarà dotata di nuovi appoggi in grado di eliminare tale difetto congenito.

L’intervento comporterà di conseguenza un incremento della sicurezza strutturale di tale porzione dell’oratorio.

All’operazione di rinforzo, che implicherà anche l’alterazione di alcune finiture ed impianti al piano terra, farà seguito il rifacimento anche di parte di questi ultimi.

Aperitivo in concerto

Vi aspettiamo domenica 16 dicembre alla presentazione del “The Christmas Live Album” realizzato dal Joyful Gospel Choir presso il bar dell’Oratorio!

A partire dalle ore 17.30 verrà eseguita una selezione di brani.

L’ingresso è gratuito, cosa aspettate?

Crea e Fai con le tue mani

La Chicca di Amelia, in collaborazione con l’Oratorio San Luigi, propone la dimostrazione “Crea e Fai con le tue mani”.

L’appuntamento è per mercoledì 24 ottobre alle ore 20.15 presso il bar dell’Oratorio, in via Re Desiderio.

Per info:
Federica 327 7643793
Alessandra 329 7657803

Classifica torneo FIFA16

Guarda la Galleria!

Torneo FIFA16

Finale

Ceresara Stefano 9 – 4 Baronio Mattia


Semifinali

Basi Anthony 2 – 6 Ceresara Stefano

Baronio Mattia 3 – 1 Bonardi Luca


Quarti di finale

Fiorentino Luca 1 – 3 Blasi Anthony
Hamda Ayoub 5 – 7 Ceresara Stefano

Piceni Edoardo 1 – 4 Baronio Mattia
Dani Filippo 2 – 7 Bonardi Luca


Alla fase finale del torneo, che sarà ad eliminazione diretta, accederanno i primi classificati di ogni girone.

Girone A

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Zani Giorgio 0 0 0 3 5 21
Bonardi Luca 7 2 1 0 18 10
Bellini Davide 4 1 1 1 9 7
Adami Tommaso 6 2 0 1 17 11

Girone B

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Agosti Giulio 4 1 1 0 7 2
Bellini Nicola 3 1 0 2 5 11
Piceni Edoardo 7 2 1 0 12 6
Di Girolamo Danilo 0 0 0 2 2 6

Girone C

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Avanzi Matteo 3 1 0 2 5 8
Braucci Daniele 6 2 0 1 6 1
Amaddeo Francesco 0 0 0 3 3 9
Blasi Anthony 9 3 0 0 9 5

Girone D

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Losio Samuele 6 2 0 1 6 12
Pennati Giovanni 0 0 0 3 3 14
Montani Tommaso 3 1 0 2 10 8
Hamda Ayoub 9 3 0 0 15 0

Girone E

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Zoppini Mattia 6 2 0 1 10 9
Quemali Loris 0 0 0 3 0 9
Berardelli Luca 3 1 0 2 7 10
Baronio Mattia 9 3 0 0 13 2

Girone F

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Losio Stefano 3 1 0 1 4 5
Zani Filippo 9 3 0 0 9 2
Avanzi Luca 0 0 0 3 0 9
Canobbio Stefano 6 2 0 1 7 4

Girone G

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Ferrari Matteo 0 0 0 3 9 18
Girelli Mattia 6 2 0 1 11 7
Fiorentino Luca 6 2 0 1 14 10
Persico Francesco 6 2 0 1 13 12

Spareggio Girone G:
Fiorentino Luca 5 – 2 Girelli Mattia

Girone H

GIOCATORE PUNTI V P S G.F. G.S.
Zanelli Cristian 6 2 0 1 12 6
Oneda Lorenzo 3 1 0 2 4 17
Ceresara Stefano 9 3 0 0 23 3
Ben Hamed Youssef 0 0 0 3 1 14

[av_notification color=’green’ border=” custom_bg=’#444444′ custom_font=’#ffffff’ size=’normal’ icon_select=’yes’ icon=’ue84b’ font=’entypo-fontello’]
V: vittorie, P: pareggi, S: sconfitte, G.F.: gol fatti, G.S.: gol subiti.
[/av_notification]


Di seguito trovate gli incontri previsti per ogni giornata del torneo.

Martedì 29 settembre
Losio Samuele – Pennati Giovanni  /  3-1
Zanelli Cristian – Ceresara Stefano  /  2-5
Zoppini Mattia – Mattia Baronio  /  1-6
Zani Giorgio – Bonardi Luca  /  2-8
Pennati Giovanni – Montani Tommaso  /  2-8
Ceresara Stefano – Youssef Ben Hamed  /  8-1
Pennati Giovanni – Hamda Ayoub  /  0-3

Giovedì 1 ottobre
Agosti Giulio – Piceni Edoardo  /  2-2
Ferrari Matteo – Persico Francesco  /  5-6
Zani Giorgio – Bellini Davide  /  1-4
Piceni Edoardo – Di Girolamo Danilo  /  5-1
Avanzi Luca – Canobbio Stefano  /  0-3
Avanzi Matteo – Anthony Blasi  /  3-4

Martedì 6 ottobre
Zani Giorgio – Adami Tommaso  /  2-9
Berardelli Luca – Mattia Baronio  /  1-4
Zoppini Mattia – Berardelli Luca  /  6-3
Bellini Davide – Adami Tommaso  /  2-3
Braucci Daniele – Anthony Blasi  /  0-1
Girelli Mattia – Fiorentino Luca  /  2-4
Quemali Loris – Mattia Baronio  /  0-3

Giovedì 8 ottobre
Losio Stefano – Zani Filippo  /  1-2
Avanzi Matteo – Bracci Daniele  /  0-3
Zani Filippo – Canobbio Stefano  /  4-1
Ferrari Matteo – Girelli Mattia  /  0-5
Zani Filippo – Avanzi Luca  /  3-0
Agosti Giulio – Bellini Nicola  /  5-0
Losio Stefano – Avanzi Luca  /  3-0

Martedì 13 ottobre
Bellini Nicola – Di Girolamo Danilo  /  2-1
Zoppini Mattia – Quemali Loris  /  3-0
Ferrari Matteo – Fiorentino Luca  /  4-7
Fiorentino Luca – Persico Francesco  /  3-4
Losio Stefano – Canobbio Stefano
Bonardi Luca – Adami Tommaso  /  7-5
Losio Samuele – Montani Tommaso  /  3-2
Losio Samuele – Hamda Ayoub  /  0-9

Giovedì 15 ottobre
Girelli Mattia – Persico Francesco  /  4-3
Zanelli Cristian – Oneda Lorenzo  /  7-1
Bonardi Luca – Bellini Davide  /  3-3
Amaddeo Francesco – Anthony Blasi  /  2-4
Avanzi Matteo – Amedeo Francesco  /  2-1
Zanelli Cristian – Youssef Ben Hamed  /  3-0

Martedì 20 ottobre
Bellini Nicola – Piceni Edoardo  /  3-5
Braucci Daniele – Amedeo Francesco  /  3-0
Montani Tommaso – Hamda Ayoub  /  0-3
Oneda Lorenzo – Ceresara Stefano  /  0-10
Agosti Giulio – Di Girolamo Danilo
Quemali Loris – Berardelli Luca  /  0-3
Oneda Lorenzo – Youssef Ben Hamed  /  3-0

Giovedì 22 ottobre
Quarti di finale

Sabato 24 ottobre
Semifinali e Finale

La terza Notte delle Chitarre

Si è svolta lo scorso 7 marzo presso il bar dell’Oratorio, la terza edizione de “La notte delle chitarre”, una serata di divertimento e di musica, dove le chitarre sono state protagoniste assolute. Tredici musicisti provenienti da tutta la provincia, si sono alternati sul palco per dieci minuti a testa, dando vita ad un’esplosione di suoni e di energia.  L’idea era di avvicinare il pubblico al mondo della chitarra, dando l’opportunità a chiunque volesse, di suonare  dal vivo, in assoluta libertà. Dal blues, al rock, al metal, è stato incredibile vedere quanto supporto e quanto entusiasmo sia venuto dagli spettatori numerosi, che hanno sostenuto tutti i partecipanti dall’inizio alla fine della serata.

Notte delle Chitarre 2015

Chitarristi diversi, con stili diversi, ma con un unico comune obiettivo: divertirsi, insieme, facendo musica. Musica intesa come forma di espressione artistica, ma anche come momento di aggregazione e di condivisione. Ogni singolo chitarrista, ha potuto esprimersi attraverso la propria chitarra, in un modo pressoché unico. E’ sempre difficile trovare le giuste parole di fronte alla forza della musica: è un’emozione non facile da descrivere.

Notte delle Chitarre 2015

E’ stata una serata indimenticabile, dove la gioia era sui volti di tutti i presenti, di chi suonava e di chi ascoltava, di chi veniva da fuori e di chi sentendo rumore per strada è entrato per curiosità, ritrovando amici che non incontrava da tempo. A detta di tutti i partecipanti, è un’esperienza che andrà sicuramente ripetuta. Questa è la forza della musica: aggregare con gioia, in amicizia e armonia.

Guarda le foto della serata