Autunno o inverno?

Un assaggio a meno 18 in inverno il 10 di ottobre. La vita nel Dakota ha anche queste sorprese.

Anche l’Amministratore Diocesano deve pulirsi la drive way se vuol andare al lavoro. L’Amministratore fa le veci del vescovo finchè un nuovo vescovo viene installato per la diocesi. Questa diocesi copre un territorio di 43000 miglia quadrate pari a 69000 km2.

Un saluto. Fr. Riccardo.

Itinerario di Fede – Autunno 2018

Carissimi fidanzati e fidanzate

l’itinerario di fede che vi è stato proposto per ricevere il Sacramento del matrimonio è terminato con la celebrazione condivisa con la comunità parrocchiale sabato 10 novembre. Durante la Santa Messa è stato chiesto di pregare per voi, per le vostre scelte e per una serena vita di coppia. Il successivo momento di condivisione all’oratorio è stato un modo per salutarvi e per augurarvi un cammino di fede gioioso.

La nostra speranza per tutti voi è che possiate formare delle sane famiglie cristiane, sentendovi sempre accolti e sostenuti nella Santa Madre Chiesa. Nelle serate trascorse insieme, abbiamo pregato e ascoltato la parola di Dio, possa la fiamma della vostra fede alimentarsi nei vostri cuori e brillare sempre come luce viva nella vostra vita di coppia. Confidiamo che per tutti voi, i temi e le riflessioni di queste serate abbiano portato buoni frutti, che siate stati capaci di riflettere sui molti punti fondamentali della vostra storia d’amore, sulle differenze sostanziali tra uomo e donna.

Non per ultimo ci auspichiamo che ci siano stati momenti anche divertenti e grazie alla vostra testimonianza, si possa sfatare il mito che questo “ corso” è noioso, pesante e inutile. Ci auguriamo invece che sia stato un modo per arricchirvi personalmente e come coppia.

Vi è stato detto che è essenziale confrontarvi, conoscersi e rivelare le proprie aspettative è doveroso prima di fare una scelta così impegnativa. Erroneamente, si parte dal presupposto che quello che pensiamo o addirittura decidiamo noi, possa valere per entrambi senza conoscere i reali desideri dell’altro, ma questo spesso porta a disagi e dissapori che a volte purtroppo sono difficili da risolvere. Ricordatevi che a DIO, colui al quale avrete chiesto di porre il Suo Sigillo nel vostro matrimonio, “Nulla è impossibile” chiedete a Lui di aiutarvi nelle difficoltà e non sarete delusi, Lui stesso ha detto “Chiedete e vi sarà dato”. Il lavoro di gruppo vi è stato proposto per approfondire i temi trattati, per parlare di voi stessi cercando di capire la persona che porterete all’altare, alla quale prometterete fedeltà, rispetto e accoglienza per tutta la vita. Potrebbero sembrare tutti argomenti scontati, ma in altri ambiti difficilmente si parla di tutto questo.

Abbiamo ricordato i primi momenti, quando vi siete conosciuti, l’innamoramento, gli episodi divertenti che avete condiviso, non dimenticateli mai, saranno sempre ricordi preziosi, quelli che vi faranno capire il perché vi siete scelti. Essere felici nel matrimonio non è impossibile, anzi è la parte più bella che Dio ci offre, Lui stesso “maschio e femmina li creò”.  Ovviamente siamo tutti consapevoli che non sarà tutto facile, ma questo non abbia mai a distruggere la vostra unione, gli ostacoli e le difficoltà vi fortifichino, fate in modo che il vostro SI non venga mai meno, se non sarà sempre possibile camminare a fianco a fianco abbiate la forza e l’umiltà di caricarvi a spalle reciprocamente.

Ricordatevi sempre del serbatoio dell’amore, riempitevelo a vicenda,  se a volte capiterà di non averlo al livello giusto abbiate il coraggio e la tenerezza per dire alla vostra metà quello di cui avete bisogno, non temete e sappiatevi confidare, create quell’intimità che sarà solo tutta vostra. La Grazia che riceverete nel giorno più bello della vostra vita sarà sempre con voi e vi aiuterà nei momenti più critici e non mancherà mai neppure nei numerosi momenti di gioia che saprete sicuramente creare nella vostra vita matrimoniale.

L’augurio più sincero da parte del parroco Don Giovanni, da Don Ciro, da Don Luciano, da tutti i sacerdoti, dai relatori che sono intervenuti, da tutti noi animatori e dalla comunità parrocchiale, è senz’altro quello che riempiate i vostri giorni insieme, con quell’amore che sarà paziente, benigno, non invidioso, che non si vanta, che non si gonfia, che non manca di rispetto, che non cerca l’interesse, che non si adira, che non tiene conto del male ricevuto, che non gode dell’ingiustizia, che si compiace della verità, che tutto copre, tutto crede, tutto spera e tutto sopporta. 

Il Signore Dio vi benedica e vi ricolmi di ogni bene! 

Gli animatori del corso in preparazione al matrimonio.

Hamici… scusate mi sono persa!

Con le mille cose da fare a luglio mi sono dimenticata dell’articolo della Badia, ma ora vi informo di ciò che è stato fatto…

Pronti??? Via: con tanto entusiasmo a giugno abbiamo festeggiato la fine dell’anno in palestra con la solita festa e cominciato il mitico grest “Dance Hamici”. Dopo le varie uscite e la cena dei soci ci siamo ritrovati per le elezioni del nuovo direttivo; sono entrate persone nuove e rimaste alcune veterane, a tutto il Direttivo buon lavoro. Un grande grazie a tutti perché Hamici è diventata una realtà di Leno molto consolidata in questi diciassette anni.

Con l’aiuto di tante persone, in primis chi ci ha creduto sin dal lontano 2008 festeggiamo anche il decimo anniversario della nostra amata sede. Quanti volontari hanno lavorato duramente e quante persone ci hanno aiutato, sembra ieri ma in questo periodo la casetta era montata e si cominciava a vedere che si formava un bel centro che con la vendita delle piantine di siepe a novembre era un luogo già animato dai nostri ragazzi entusiasti e dai sostenitori ancor di più anche se ancora da ultimare.

Ora dopo la chiusura estiva per manutenzione siamo partiti per il mitico soggiorno al mare, favoloso è stato, con molti intrattenimenti tutti molto partecipati, un grazie al gruppo per l’amicizia. Ora si riparte in quinta con le tante iniziative, la gara di bocce, di briscola, la tombolata in palestra, la gita a Serle, lo spiedo, i mercatini vari e le compere di Natale a Mantova con la Santa Lucia che passerà in sede e per sostenerci la lotteria. Che dite? C’è n’è per tutti, basta volerci bene, vi aspettiamo in sede

A presto!

Scuola di Musica | Autunno 2018

Dopo poco più di un mese di meritate vacanze rieccoci in campo, freschi e entusiasti, pronti per nuovi eventi e importanti appuntamenti.

A settembre un appuntamento di grande prestigio attende i giovani musicisti della Banda Giovanile “Luca Colosio”. Sabato 22 settembre, nel pomeriggio, la nostra giovane formazione avrà l’onore di esibirsi presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, in occasione del “Bande in Festival”, organizzato dal Conservatorio stesso e dal maestro Sandro Satanassi, docente di Strumentazione per Banda.

Il concerto sarà a margine di una conferenza dedicata ai metodi didattici e in generale al mondo delle accademie musicali e delle bande giovanili; tra gli interventi della giornata verrà raccontata anche l’evoluzione artistica e didattica della nostra Banda Giovanile insieme ai maestri Arturo Andreoli, Stefano Giacomelli e Enrico Corsi. L’evento è in collaborazione con la Rugginenti Edizioni Musicali, distributori del libro di testo adottato dalla nostra scuola di musica, lo “Standard of Excellence” di Bruce Pearson, che già nel passato tenne uno stage di formazione a Leno.

Il lavoro della nostra scuola di musica è senza ombra di dubbio un piccolo modello funzionale di come la struttura didattica sia ben organizzata e fornisca un’offerta formativa di qualità: l’evento a Milano ne è la testimonianza oltre che un premio per il lavoro di tutto il team del Corpo Musicale Lenese di questi anni.

La Sala Verdi, capace oggi di 1420 posti, è stata costruita nel 1908. La sua acustica è ritenuta ancora oggi una delle migliori d’Europa ed è sede delle maggiori stagioni concertistiche milanesi che vedono l’esibizione di grandi orchestre e grandi solisti…per fare alcuni paragoni dell’evento che attende i nostri giovani, suonare in Sala Verdi è come per un calciatore giocare allo stadio di San Siro, per un giocatore di tennis a Wimbledon, per una danzatrice esibirsi alla Scala… un’esperienza unica!

Inoltre a settembre avremo diversi appuntamenti anche nel Comune di Leno.

Sabato 15 settembre è in programma il Concerto di Fine Estate che come da tradizione si tiene a rotazione in una delle frazioni del Comune di Leno. Quest’anno saremo a Porzano nella piazzetta della chiesa. Si esibirà in concerto la Banda Giovanile “Luca Colosio” e la Banda Maggiore con inizio alle ore 20.45.

Settembre è anche mese di iscrizioni per la nostra Scuola di Musica. I corsi di strumento che proponiamo sono: flauto traverso, oboe, fagotto, clarinetto, sassofono, corno, tromba, trombone, euphonium, basso tuba, percussioni, chitarra classica e moderna, pianoforte, basso elettrico e canto, nonché i fondamentali corsi di gruppo, fiore all’occhiello di tutto il percorso didattico: per i bambini più piccoli i corsi di Musica Giocando e Propedeutica Musicale, mentre per i ragazzi più grandi che iniziano lo studio dello strumento i corsi di Musica di Insieme e successivamente l’ingresso nella Banda  Giovanile “Luca Colosio”. Inoltre da qualche anno l’offerta della Scuola di Musica si è arricchita di un corso gratuito per adulti: “La Grammatica della Musica” con l’obiettivo di formare un gruppo di musica di insieme di adulti principianti che poi verranno inseriti nell’organico della Banda maggiore.

Sono in programma numerosi appuntamenti durante tutto il mese di settembre per conoscerci, chiedere informazioni e provare gli strumenti. La domenica mattina ci trovate in piazza sotto la torre civica per gli Aperitivi in Musica con il nostro stand e delle esibizioni degli allievi della Scuola di Musica mentre al sabato e domenica pomeriggio ci trovate presso la nostra sede in Villa Badia (Via Re Desiderio, 1) per gli Open Day. 

Per il programma dettagliato tenete controllata la pagina facebook del Corpo Musicale Lenese “Vincenzo Capirola”, oppure è possibile contattarci per qualsiasi informazione ai seguenti recapiti:

tel: 339 6725976 / 338 8514351
mail: segreteria.cmlcapirola@gmail.com

C.A.G. don Milani: si ricomincia!

Nuovo anno scolastico,  nuovi professori, nuova scuola, nuovi amici, ma sempre la stessa certezza… Il C.A.G. è sempre presente, anche se ha tanti anni è sempre innovativo, nuovo, straordinario.

Lo so, lo so, non possiamo vantarci troppo, ma quando facciamo le cose in ORATORIO ci mettiamo il cuore e crediamo che il Centro di Aggregazione Giovanile “Don Milani” sia lo spazio adatto per stare insieme agli amici, un tempo dove vivere delle esperienze meravigliose e fare gite straordinarie, un luogo dove fare i compiti ed imparare un metodo di studio seguiti da persone preparate e competenti, un luogo dove confrontarsi con gli altri, un posto sicuro gestito da educatori professionali e volontari che interagiscono e lavorano in Rete.

Il Centro perciò è un servizio per le famiglie, fa parte dell’Oratorio e l’Oratorio è parte della Comunità che vive e cresce grazie ai talenti e alla diversità di ognuno di noi.

GRAZIE ELENA

Monsignore Giovanni Palamini, Don Davide Colombi, L’Assessore ai Servizi Sociali Giacomo Lazzari, La Coordinatrice del C.A.G Ornella Duina, L’educatrice Sara Della Torre, la Prof. Anna Georges, la Maestra Giacomina Treccani, i ragazzi e i genitori del Centro, Ringraziano Elena per questi anni trascorsi insieme e colgono l’occasione per augurarle un futuro meraviglioso. Grazie per il grande cuore, la disponibilità, la gentilezza e la capacità di ascolto che ci hai regalato!

Bentornato autunno! Si ricomincia alla “grande”

Bentornato autunno!!! E si….le lunghe dormite, le divertenti passeggiate, i tuffi in piscina, la brezza del mare sembrano già ricordi affievoliti, ma per i ragazzi e le ragazze del C.A.G. i ricordi belli hanno facilitato la ripresa scolastica e entusiasti ci siamo tuffati a capofitto in una nuova splendida avventura. A ottobre siamo andati al Castello di Brescia: imponente complesso fortificato sorto in epoca medioevale. La visita è stata guidata dall’associazione Speleologica Bresciana che ci ha permesso di visitare le Torri, i sotterranei del Mastio, le gallerie e i camminamenti della strada del Soccorso; è stata un’esperienza meravigliosa soprattutto quando con la corda ci siamo calati in un sotterraneo buio e profondo!

Prima di spiegare le attività educative del nuovo anno, ricordiamo brevemente quello che è successo tra il settembre del 2010 e luglio del 2011.

Per celebrare i centocinquanta anni di storia e di vita italiana, al CAG è stato fatto un lavoro di giochi, incontri, interviste, spettacoli: tutto alla scoperta della nostra identità individuale, collettiva e nazionale.

I ragazzi si sono divisi in tre squadre (Garibaldi, Cavour, Vittorio Emanuele II) che si sono sfidate in battaglie navali e quizzettoni a tema, in partite di calcio, pallavolo e pallabollata.

Con le educatrici hanno realizzato per il paese interviste sulla storia d’Italia, videoregistrando chi si prestava ad essere intervistato.

Molte le persone sono state “interrogate” (tra cui anche il Sindaco Pietro Bisinella, alcuni Assessori, il comandante della Polizia Locale Nicola Caraffini e Don Carlo Tartari) con buoni i risultati: la gente di Leno nel complesso è storicamente preparata e coinvolta nella ricorrenza.

CAG 2011

Le interviste hanno anche permesso la realizzazione di un video, che è stato proiettato in occasione, della festa del Volontariato e durante l’ultimo giorno alla scuola secondaria di primo grado “Carlo Dossi” di Leno; un sentito ringraziamento va ad Alessandro Bonini che si è occupato del montaggio.

Il C.A.G. ha organizzato una gita a S. Martino e Solferino, due località legate alla seconda guerra d’indipendenza. Dunque un anno denso di progetti, carico di impegni; in ultimo, ma non per questo meno importante, la realizzazione del giornalino “L’im..piccione viaggiatore” che ha voluto centrare l’attenzione non a caso sulla STORIA: la storia dell’Unità d’Italia, storie dal mondo e le “storie” dei ragazzi del C.A.G.

La Cooperativa Accoglienza Migranti, che quest’anno ha collaborato con L’Istituto d’Istruzione Superiore «V.Capirola» con il “Progetto Incontrarti”, ha tenuto alcuni laboratori di integrazione attraverso forme espressive di danza e teatro; inoltre, con una decina di ragazzi del CAG ha realizzato un laboratorio interculturale/teatrale volto alla conoscenza di sé e della propria storia: in questa occasione è stato fatto un video che è stato proiettato insieme a quello del Centro di Aggregazione Giovanile sull’Unità d’Italia. Grazie a questa collaborazione nel mese di Maggio i ragazzi della Scuola secondaria di primo grado frequentanti il C.A.G e la classe (III A Turistico) del Capirola si sono recati presso la redazione VITA di Milano, dove i ragazzi hanno potuto confrontarsi con i giornalisti della redazione e capire come viene realizzato un giornale interculturale. La collaborazione con le varie scuole è stata fantastica, ci ripromettiamo di collaborare ancora, perché è stata un’esperienza educativa che ha permesso un maggiore confronto ed una migliore integrazione tra ragazzi di età diverse. Ringraziamo la Dirigente Scolastica Prof.ssa Ermellina Ravelli che ci ha permesso di andare a Milano e di lavorare insieme.

Nel mese di Giugno ci siamo recati al mare a Marina di Carrara e nel mese di Luglio, al termine del Grest, si è svolta una settimana aperta ai ragazzi del Centro, ai bambini delle quinte elementare e ai ragazzi delle medie (che in realtà si dovrebbe dire scuola primaria e secondaria di primo grado.. “ma noi andiamo ancora alla vecchia”). E’ stata una settimana fantastica all’insegna del divertimento e di diverse attività: tuffi alle Vele e nella piscina di Leno, giochi in oratorio, merenda in Menonera e cena in oratorio con musica e balli!!!!

Ed ora?…ora si riparte più carichi che mai! Quest’anno la Costituzione sarà protagonista del nostro percorso educativo, si parlerà degli articoli sulla libertà e la giustizia, della libertà che ci viene negata dal bullismo e dalla mafia, del ricordo di persone importanti come Falcone e Borsellino (che hanno dato la vita per il nostro paese), del valore delle nostre istituzioni (in particolare dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale) che contribuiscono a mantenere l’ordine, la sicurezza e la libertà personale di ognuno di noi. Nel prossimo articolo vi informeremo più dettagliatamente… per ora ci limitiamo a ringraziare tutti coloro che ci aiutano e ci sostengono nelle nostre attività.

Ornella