Notizie dagli Alpini

Anche quest’anno abbiamo condiviso con voi la nostra tradizionale “Festa Alpina” giunta ormai alla sua 15^ edizione. Sono state 4 serate intense, ricche di emozioni, di convivialità e allegria che rimarranno per sempre nei cuori di ciascuno di noi.

Il Gruppo Alpini desidera porgere i dovuti ringraziamenti a Don Davide per averci dato la possibilità di usufruire della struttura dell’ oratorio, a tutti i volontari che ci hanno aiutato e a tutti coloro che sono passati a trovarci, perchè come abbiamo più volte ribadito, le nostre iniziative non avrebbero il successo che ogni volta ottengono e riscuotono, se non ci fosse il supporto imprescindibile di voi cittadini.

Il nostro pensiero è come sempre rivolto ai nostri cari “Veci Alpini” andati avanti, che ci hanno insegnato e trasmesso i veri Valori Alpini: la tradizione, l’educazione, il sacrificio, la dignità, la gratuità e la forza, valori che sono l’essenza dell’ alpinità, ed è anche grazie a loro se oggi raccogliamo i frutti dei nostri successi. Oggi più che mai, speriamo di avervi trasmesso un pò di sana alpinità nei vostri cuori.

Ma un grazie particolare, associato ad un affettuoso abbraccio e un caloroso saluto, lo vogliamo dedicare al nostro Mons. Giovanni Palamini che dopo tanti anni trascorsi nella nostra comunità, è stato chiamato a svolgere la sua missione pastorale lontano da noi. In questi anni ci hai accompagnato e supportato in tutte le nostre iniziative dimostrando sempre grande disponibilità verso tutti noi Alpini. Caro Don Giovanni, sarai sempre nei nostri cuori… e quando penserai a noi Alpini di Leno, ognuno di noi tornerà nella tua mente, prega per noi, noi pregheremo per te e nel nome del Signore saremo sempre uniti.
Grazie di tutto e un augurio per il tuo nuovo cammino!

Un caloroso saluto a tutti

Gruppo Alpini Leno

Il saluto delle associazioni

…dal Gruppo Alpini

Un grazie particolare, associato ad un affettuoso abbraccio e un caloroso saluto, lo vogliamo dedicare al nostro Mons. Giovanni Palamini che dopo tanti anni trascorsi nella nostra comunità, è stato chiamato a svolgere la sua missione pastorale lontano da noi. In questi anni ci hai accompagnato e supportato in tutte le nostre iniziative dimostrando sempre grande disponibilità verso tutti noi Alpini.

Caro Don Giovanni, sarai sempre nei nostri cuori… e quando penserai a noi Alpini di Leno, ognuno di noi tornerà nella tua mente, prega per noi, noi pregheremo per te e nel nome del Signore saremo sempre uniti.

Grazie di tutto e un augurio per il tuo nuovo cammino!

…dal Gruppo di Protezione Civile

É triste vedere andar via un amico. Un amico, perché per noi Monsignor Palamini è proprio questo. Vicino, tutte le volte che la nostra attività richiedeva un incoraggiamento ed una preghiera. Entusiasta, per quanto potevamo fare per gli altri, soprattutto nei casi di calamità. Disponibile, tutte le volte che avevamo bisogno di lui, e non sono state poche. Compiaciuto, tutte le volte che riuscivamo a raggiungere un obiettivo.Per tutto questo volevamo ringraziarlo e assicurargli che “i veri amici non saranno mai distanti, forse nello spazio ma non certo nel cuore”.

Gruppo Comunale di Protezione Civile Leno

…dal Circolo ACLI

Carissimo mons. Giovanni,
a nome di tutto il Consiglio Direttivo e di tutti i soci del circolo Acli di Leno, desidero ringraziarla per il servizio pastorale reso in questi anni nella nostra Parrocchia.
In particolare la ringraziamo per la vicinanza e il sostegno dato alla nostra associazione come Assistente Spirituale; è stato davvero molto importante per noi sentirla e vederla partecipe delle iniziative che di volta in volta si organizzavano.
Ora non ci resta che augurarle ogni bene per la nuova missione che il Vescovo le ha assegnato.

Noi tutti le assicuriamo il nostro ricordo nella preghiera e la nostra amicizia.
Grazie ancora, e tanti tanti auguri.

Per il Consiglio Wilma Bonetti

…dal Corpo Musicale Lenese

Grazie per aver sempre dato importanza e spazio alla musica nel suo operato. Per la sua presenza in prima fila ad ogni nostro concerto e la considerazione e le belle parole spese per la Banda… che l’esperienza nel nostro paese la accompagni sempre, in ogni suo nuovo cammino!

Corpo Musicale Lenese V. Capirola

L’adunata degli Alpini

Anche quest’anno come tradizione, eravamo presenti all’ Adunata Nazionale tenutasi a Milano in occasione del centenario dell’Associazione Nazionale Alpini.

Ci sentiamo in dovere di rivolgere un particolare ringraziamento al Sindaco di Leno Cristina Tedaldi che ci ha rappresentati e onorati sfilando insieme ai sindaci della provincia di Brescia, ai cittadini di Leno che ci hanno seguito, a tutti gli Alpini presenti ma anche a quelli che per vari motivi non potevano esserlo.

Volgiamo un doveroso e speciale pensiero a tutti i nostri cari “Veci Alpini” che sono “andati avanti” e che, come tutti gli anni, hanno sfilato con noi… nel nostro cuore! Vi diamo appuntamento come sempre alla nostra consueta “Festa Alpina” ormai giunta alla 15° edizione, che si terrà presso l’Oratorio di Leno nei giorni 22/23/24/25 agosto.

Vi aspettiamo come sempre numerosi per trascorrere 4 serate in buona compagnia, allietate da intrattenimento danzante e ottima cucina ma sopratutto tanta cordialità e simpatia e ricordatevi sempre che… “dove c’è un Alpino c’è amore e solidarietà”!

Un grazie di cuore a tutti, un saluto ed un abbraccio dalle Penne Nere di Leno.

W GLI ALPINI!

Lettera a “La Badia”

Il 3 febbraio, presso la sede del Gruppo Alpini Leno, si è svolta l’assemblea annuale dei soci; nel contempo, sono state indette  le votazioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo che rimarrà in carica per il triennio 2019/2021.

I nuovi eletti, con le rispettive cariche sociali sono:

  • Micheletti Marco – Capogruppo
  • Colombo Mauro – Vice Capogruppo
  • Chini Francesco – Segretario
  • Iseppi Claudio – Tesoriere
  • Romano Michele – Alfiere
  • Ferranti Stefano – Revisore
  • Malagni Gianbattista – Revisore
  • Abbadati Ermanno – Resp. Stampa e Pubbliche Relazioni
  • Ferranti Sergio – Resp. Manutenzione Sede e Attrezzature
  • Braga Roberto – Consigliere
  • Dester Michele – Consigliere
  • Dagani Massimiliano – Consigliere
  • Lombardi Andrea – Consigliere

Nel 2018, abbiamo devoluto in beneficienza la somma di 2.500,00 euro, frutto di una massiccia e generosa partecipazione di tutti Voi cittadini alle nostre iniziative.

Le somme devolute sono state così suddivise:

  • Nuova Nikolajewka Brescia € 1.200,00
  • “Ocio a la pèna”: € 100,00
  • Colonia “Casa Irma”: € 200,00
  • Sede Sezionale Brescia: € 300,00
  • “La Badia”: € 50,00
  • Parrocchia Leno: € 250,00
  • Oratorio Leno: € 250,00
  • Collaboriamo: € 150,00

Ci sentiamo in dovere di ringraziare tutta la cittadinanza protagonista assoluta dei nostri risultati e il Consiglio Direttivo uscente per l’ottimo lavoro svolto.

Tutti noi Alpini siamo già operativi per un 2019 ricco di appuntamenti e attività.

Continuate a starci vicino e restate aggiornati sulle nostre iniziative seguendoci sulla nostra pagina ufficiale di Facebook “Gruppo Alpini Leno” o Istagram “gruppoalpinileno”.

Un saluto e un caloroso abbraccio a tutti.

Gruppo Alpini Leno

Celebrazioni per l’80imo anniversario

Carissimi Lenesi, non è da tutti spegnere 80 candeline in buona salute…il Gruppo Alpini di Leno lo ha fatto quest’anno!

É pur vero che il peso degli anni si fa sentire, anche perchè portiamo sulle spalle un pesante fardello che ci è stato consegnato dai nostri “Veci Alpini” fondatori del Gruppo, ma è comunque un fardello piacevole da portare.

Purtroppo molti di Loro se ne sono “andati avanti” e a noi è rimasto l’onore e la responsabilità di proseguire, di non mollare e di continuare il cammino intrapreso, anche se la strada da affrontare è in salita e irta di ostacoli, ma noi siamo gli Alpini, e  come dice il nostro motto “per gli Alpini non esiste l’impossibile”.

Il 2018 è stato un anno memorabile colmo di impegni, culminato con i festeggiamenti per gli 80 anni di fondazione del Gruppo.

É per questo motivo che abbiamo voluto ricordare questa importante tappa della nostra storia, organizzando una serie di eventi legati al centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, commemorando e onorando i nostri Caduti e Combattenti di tutte le guerre, i quali hanno messo in gioco la loro vita, per veder sventolare il tricolore e donarci un futuro di pace e libertà.

La prima iniziativa è stata la rappresentazione di “Quel lungo treno”, ossia la grande guerra vista dagli occhi di un conduttore di treni; successivamente, abbiamo allestito una mostra presso la Villa Badia dedicata interamente a “La Grande Guerra 1915/1918”; un grande successo ha ottenuto la fiaccolata verso il cimitero cittadino, con la partecipazione di numerosissimi compaesani, nella quale abbiamo ricordato con una cerimonia toccante, tutti i Caduti Lenesi della Grande Guerra.

Fiore all’occhiello, è stata la sfilata per le vie cittadine, che ha visto la partecipazione di moltissimi labari alpini provenienti da tutti i paesi della provincia di Brescia e dalle Province limitrofe. La buona riuscita della manifestazione è stata dovuta alla massiccia presenza di penne nere e da moltissimi cittadini che hanno invaso le vie del paese; tutto questo per noi è motivo di orgoglio.

Queste nostre iniziative, non avrebbero il successo che hanno riscosso e che ottengono, se non ci fosse il supporto imprescindibile di tutti vuoi cittadini.

Vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare tutti coloro che si sono uniti a noi, a partire dai labari intervenuti alla sfilata, l’Amministrazione comunale, le forze dell’ordine rappresentate dall’Arma dei Carabinieri del Comando Stazione di Leno e dal Corpo di Polizia Locale del comune di Leno, l’Oratorio con Monsignor Don Giovanni e Don Davide e tutti i loro collaboratori, la Cassa Padana e il Dominato Leonense, tutte le Associazioni d’Arma e di Volontariato lenesi e sopratutto tutti i concittadini che hanno condiviso e partecipato con noi alle nostre iniziative.

Un particolare ringraziamento alle nostre due Madrine, Sig.ra Perotti Marietta e Sig.ra Gobbi Vincenza, sempre presenti e vicine al nostro Gruppo.

Possiamo quindi dire con orgoglio che sono 80 anni portati davvero bene, con un solo rimpianto quello di non avere più con noi tanti nostri cari “Veci Alpini”, ma comunque siamo felici perchè fieri e consapevoli di percorrere la giusta strada.

Un saluto ed un caloroso abbraccio a tutti.

Gruppo Alpini Leno

Dal Gruppo Alpini

Nei giorni 27-28-29 e 31ottobre ed il 01 novembre 2017 eravamo presenti presso i giardini pubblici di  P.zza Cesare Battisti con la nostra tradizionale castagnata che quest’anno ha raggiunto la 35^ edizione. 35 anni di castagne non sono pochi per una delle manifestazioni più longeve del nostro territorio.

Tanto lavoro ci consente ogni anno di devolvere in beneficenza cifre di una certa consistenza.

Cogliamo l’occasione per elencarvi le offerte elargite nell’anno 2016 :

Contributo “Oratorio S. Luigi Leno” €150,00
Contributo “Scuola Nikolajewka” di Brescia €1200,00
Contributo “Colonia Alpina Irma” €200,00
Contributo “Parrocchia S.S. Pietro e Paolo Leno” €450,00
Contributo “Collaboriamo cooperativa sociale” €150,00
Contributo giornale parrocchiale “La Badia” €100,00
Contributo ai terremotati del centro Italia €1000,00

Oltre alle offerte economiche sono da aggiungere tutte le ore di lavoro prestate in forma gratuita ad altre associazioni e/o a enti.

Nel 2018 ci troveremo impegnati nei festeggiamenti per l’80° anniversario di fondazione del nostro Gruppo. Tutta la cittadinanza sarà invitata a partecipare .

Ringraziandovi per la stima e la vicinanza dimostrata, il Gruppo Alpini Leno coglie l’occasione per augurare a tutti un Felice Natale e sereno 2018.

Avviso ai Soci: ricordiamo che con la fine dell’anno è possibile rinnovare l’iscrizione al gruppo.

Un grazie dagli Alpini

Caro Don, questa lettera, che come gruppo alpini ti scriviamo, non vuole essere uno struggente addio; ma piuttosto un caloroso grazie ed un amichevole in bocca al lupo.

Grazie perchè in questi dieci anni ci sei sempre stato vicino e ci hai sempre appoggiato nelle nostre scelte. Grazie per la disponibilità e attenzione che hai sempre dato, grazie soprattutto perchè prima di essere il nostro sacerdote di riferimento, sei stato un amico col quale ridere, scherzare e bere un bicchiere di vino che; come ci insegna la nostra tradizione; non fa mai male!

Il motto del gruppo alpini, come ben sai, è «dove c’è un alpino c’è amore e solidarietà!» Quando un alpino incontra un sacerdote come te, capace di insegnare che l’amore ha il volto dei fratelli che sono ultimi e quindi il volto stesso di Cristo e che la solidarietà ha la mano invisibile di chi, facendo l’elemosina la sua destra non sa quello che fa la sua sinistra, può dirsi realizzato nel suo volontariato ed indirizzare gli sforzi che compie verso questa via.

S.E. Il Vescovo ti ha chiamato ad un ruolo grande all’interno della Chiesa bresciana, diventerai sacerdote di due parrocchie, ma in realtà la tua parrocchia sarà il mondo. Visiterai terre lontane, ed anche qui il legame con la nostra “alpinità” sarà a filo doppio. La tua storia, la storia dei nostri missionari si intreccia con le migliaia di storie di amore delle truppe cadute in terra albanese e in terra africana. In quei luoghi, come suggerisce la preghiera dell’alpino, «ove la provvidenza ci ha posto a baluardo fedele delle nostre contrade» i missionari di oggi e gli alpini “andati avanti” di ieri, volgono lo sguardo al cielo chiedendo prepotentemente al Signore il significato delle sofferenze che patirono e che tutt’ora patiscono. A questo anelito che chiede spiegazioni, ti invitiamo a rispondere come hai sempre fatto e ci hai insegnato a fare, ovvero che tutta la nostra vita, se non passa per la forma di Cristo e gli si confà in tutto, persino nella sofferenza, resta una vita non degna di essere vissuta.

A te lasciamo un augurio che si riallaccia ancora una volta alla nostra storia: nei momenti di sconforto, di tristezza e di stanchezza, fai tuo il motto eroico del Generale Reverberi che nelle tragiche terre russe gridò con tutta la forza he aveva in corpo «TRIDENTINA AVANTI!» oggi questo grido, profanamente, lo facciamo nostro e diciamo «Don Carlo AVANTI!» avanti nel futuro, nella nostra storia, nella costruzione della civiltà dell’amore propria delle nostre missioni della Chiesa bresciana.