Il bar dell’Oratorio

Dopo i lavori per l’adeguamento sismico e statico della porzione di Oratorio che interessa gli ambienti del Centro di Aggregazione Giovanile (CAG) e il bar, è ora possibile ricominciare a utilizzarne gli spazi. I ragazzi del CAG con i loro educatori, si sono ritraslocati nella sede originaria e il bar ha potuto riaprire i battenti con qualche novità.

A proposito del bar, volentieri ringraziamo Alessandra e la sua famiglia per i lavoro che hanno svolto fino allo scorso settembre, mese nel quale è scaduta la convenzione di collaborazione. Ora, auguriamo ai nuovi gestori di avviare una buona e intensa esperienza di lavoro e di servizio nel nostro Oratorio.

Essere responsabile della conduzione di un bar dell’Oratorio non è questione solo di carattere commerciale, ha una dimensione educativa e non può prescindere dall’esperienza parrocchiale. In sé, la formula di conduzione dal punto di vista amministrativo è come la precedente, ossia: “cessione ramo di azienda”. Sono stati ampliati gli orari di apertura e fatta qualche modifica nei punti di distribuzione e di offerta dei prodotti.

La pausa di quattro mesi per la conclusione dei lavori e per la riorganizzazione della gestione, certamente ha creato un vuoto sul quale ricostruire ma è anche vero che tanta è l’attesa per la riapertura di un luogo di incontro che all’interno dell’Oratorio ha un ruolo significativo in termini di accoglienza, per l’offerta di un servizio ma anche come punto di riferimento informativo per chi arriva.

La riflessione della Commissione Oratorio e del Consiglio per gli Affari Economici, ha portato a decidere di continuare in una formula di gestione come le precedenti sia perché da qualche decennio questa modalità ha visto buone collaborazioni, sia perché questo permette di non appesantire le responsabilità amministrative della Parrocchia in ordine alle numerose esigenze di carattere burocratico. Avremo modo di valutare la conduzione nel prossimo periodo, ora ci auguriamo possa essere una buona proposta.

Guarda le immagini dei lavori:

Lavori di adeguamento sismico e statico nel bar

Lavori a Milzanello

Dopo aver sentito il parere dei consigli della Parrocchia in una pubblica assemblea si è deciso di mettere mano al cortile retrostante l’oratorio.

Nel mese di settembre sono stati realizzati la pavimentazione in cemento, le relative fognature e impianti, abbattendo così anche le barriere architettoniche presenti. Inoltre sono state svuotate e ripulite dal vecchio gasolio (che era presente ancora in esse) due cisterne: la prima a fianco del sagrato della chiesa e che faceva funzionare un tempo la caldaia, e la seconda dietro il presbiterio, nel cortile dell’oratorio, e che faceva funzionare la caldaia della canonica. La seconda è stata pure tolta dal terreno. Nelle stesse vi erano ancora 3000 kg di gasolio che abbiamo prelevato e smaltito tramite una ditta competente.

La spesa è stata sostenuta dal circolo Anspi, grazie alle numerose iniziative di festa e agli incassi del bar.