Signore dammi quest’acqua da bere

1

In occasione della prima domenica di quaresima, ogni anno, l’Oratorio San Luigi propone per adolescenti e giovani un’esperienza intensa di preghiera, di ascolto della Parola e di condivisione. Dal 24 al 26 febbraio scorsi, l’Eremo di Montecastello, a Tignale del Garda, ci ha ospitato per una due giorni di ritiro. Il capitolo quarto di San Giovanni è stato “l’incontro” di questa proposta. Il brano giovanneo dedica l’attenzione sulla scena che vede incontrarsi Gesù e una donna di Samaria presso il pozzo di Giacobbe e pian piano sviluppa una crescita continua di conoscenza e di accoglienza di Gesù da parte della donna. Nella Samaritana, questa nuova e positiva situazione, la porta a credere che quell’uomo che ha davanti è il Signore e la fa diventare annunciatrice presso i suoi concittadini.

Montecastello 2011

Numerose le grazie che il Signore ci ha concesso attraverso l’ascolto e la meditazione della sua Parola e altrettanto edificanti i momenti di condivisione tra i partecipanti. L’esperienza ha visto la presenza di adolescenti, di giovani e di qualche adulto. In tutte le fasce di età, unanime è stato l’apprezzamento per l’iniziativa sia in ordine alla componente spirituale che all’aspetto organizzativo, complici sicuramente il positivo atteggiamento dei partecipanti nell’accostarsi a tale proposta ma anche la competenza e l’esperienza della realtà che ci ha ospitato. Se poi, riconosciamo come: “Il Signore ama chi dona con gioia”, allora il mix degli elementi citati diventa un concentrato di efficacia. Qual è l’acqua che chiediamo a Dio per le nostre vite, per la nostra comunità? Come, dall’incontro con il Signore Gesù possiamo renderci annunciatori della sua presenza? Abbiamo pregato per la nostra parrocchia e ci siamo consapevolmente uniti alla preghiera di quanti già si rendono presenti a Dio attraverso questa forte modalità della comunione. Interessante la testimonianza di quelli che per la prima volta si sono accostati ad un momento intenso come questo: “Se i miei amici mi chiedessero cosa sono andato a fare a Montecastello, gli direi che sono andato ad incontrare il Signore”.

Auguriamo a tutti, di incontrare Dio nelle esperienze che la vita a ciascuno riserva e di poterlo sperimentare come il Signore del proprio esistere.

Don Davide

••• •• ――• ―• ――― •―• • / ―•• •― ―― ―― •• / ――•― ••― • ••• ― ―――•• ••――― •―――― ――••• •― ―•―• ――•― ••― •― / ―•• •― / ―••• • •―• •

Commenti