Ritorna LA CORRIDA

3

Arriva Gennaio e come da tradizione, ritorna l’appuntamento con la Corrida! Se non sei capace di cantare, ballare, recitare o se sei semplicemente un fenomeno…questo è il tuo momento. Lascia a casa la paura ed il timore…c’è un palcoscenico tutto per te dove potrai esibirti senza limiti e senza freni!

Logo Corrida

I concorrenti hanno a disposizione per esibirsi un tempo deciso dalla giuria (all’incirca 4 minuti). 
Nella prima parte della sua esibizione il concorrente viene lasciato tranquillo, poi il pubblico è libero di esprimere il suo gradimento o di fischiare l’esibizione. Nei casi più gravi interviene una sirena a bloccare l’esibizione. 
Il più applaudito viene dichiarato vincitore. 


All’interno dello spettacolo vi sono anche un balletto formato da alcune persone scelte dal pubblico che verranno portate in sala prove insieme ai coreografi, dove imparano alla meglio un balletto. 
All’inizio dello spettacolo i concorrenti fanno un “giuramento” di accettare il verdetto del pubblico, e il pubblico a sua volta “giura” di manifestare il suo genuino apprezzamento solo alla fine dell’esibizione.Durante lo spettacolo c’è il semaforo che indica il momento del verdetto del pubblico: rosso (silenzio), arancione (prepararsi) e verde (applaudire o fischiare).

Quando un concorrente viene giudicato negativamente e in modo “pesante” si sentono in studio suoni di cani che abbaiano, sirene di ambulanza e ragli di asino. Questi suoni però non interferiscono con il giudizio del pubblico. Quando un concorrente invece è molto apprezzato si sente il suono delle campane.

Chi vuole partecipare come pubblico può portare con sé da casa, qualsiasi tipo di oggetto ritenuto adatto ad esprimere il proprio parere!!

Le iscrizioni alla Corrida si ricevono presso il Bar, entro le ore 20.30 del giorno stesso

L’appuntamento con il “La CORRIDA” è previsto per Sabato 16 Gennaio alle ore 21.15 nel bar dell’oratorio con ingresso libero.

•―• •• ― ――― •―• ―• •― / •―•• •― / ―•―• ――― •―• •―• •• ―•• •―
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti