Ricordando sr. Maria

Mi piace

Non è facile ricordare una persona a distanza di anni!

Ognuno di noi ha vissuto la presenza di Sr. Maria in modo diverso per tutte è stata un’eredità immensa. Ogni mercoledì sera, a Scuola di Vita Famigliare, la sua presenza è stata molto importante non solo dal punto di vista spirituale, ma soprattutto dal lato umano. Abbiamo pregato, riso, parlato su qualsiasi argomento c’era da discutere, lei sempre pronta ad intervenire, specie quando a volte si andava sopra le righe, ma senza mai perdere la pazienza. Aveva mani d’oro per lavorare a uncinetto, ferri, ricamo, era esperta in taglio e cucito, tutto questo sapeva mettere a disposizione all’occorrenza per l’utilità della Parrocchia. Da lei abbiamo imparato tanti trucchi per un lavoro perfetto. La prima volta che vidi Sr. Maria fu proprio il giorno dell’arrivo delle suore a Leno, in un appartamento vicino casa mia. Quella sera ci fu un temporale che fece scattare la corrente. Io mi preoccupai di quelle suore che erano rimaste allo scuro e pensai bene di portare loro delle candele. Fu il primo incontro con sr Maria: un viso dolce, un sorriso affettuoso. A quella suorina mi affezionai subito. La sua voce pacata dava sicurezza e fiducia, per me era come una mamma, mi sapeva ascoltare e mi consigliava. Io la ricordo con affetto, la sua semplicità la rendeva grande, ogni volta che volevi era capace di rispondere a tante cose. La casa delle suore era sempre aperta. Sr. Maria era molto brava nel ricamo, sapeva ascoltarci. A scuola di Vita Familiare non capiva quando parlavamo in dialettto, ma lei rideva. Per tutte quelle volte si recava a trovare la mia mamma Grazie, Grazie.

Mi manca tanto; la sera la ricordo nelle mie preghiere con tanto affetto.

Grazie sr. Maria per essere stata tra noi.

Le mamme di Scuola di Vita Famigliare

•―• •• ―•―• ――― •―• ―•• •― ―• ―•• ――― / ••• •―• •―•―•― / ―― •― •―• •• •―

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti