Raccolta alimentare

1

La raccolta alimentare. Solo qualche anno fa, non si sapeva nemmeno cosa fosse ne a cosa servisse, ma nell’ultimo quinquennio essa è diventata una realtà ben radicata e conosciuta nel paese.

L’idea di organizzare una “raccolta alimentare” nacque circa cinque anni fa in seguito ad un confronto fra assessorato ai servizi sociali e le varie agenzie educative e socio-ricreative presenti nel territorio. Da questo confronto emerse che, si nel mondo c’è un’incremento di popolazioni che diventano sempre più ricche a scapito di popolazione che diventano sempre più povere, ma una povertà nascosta e “umile” è presente anche accanto a noi, nella nostra piccola realtà di paese. A questo punto i modi di agire avrebbero potuto essere due: il primo, definiamolo il modo “talk show”, era quello di organizzare un dibattito, magari gestito da un signorotto espertissimo in economia mondiale, un sociologo, uno psicologo che avrebbero parlato per ore in un linguaggio che fa rimanere a bocca aperta ( non per l’interesse destato ma perchè nessuno avrebbe capito nulla!!!) oppure, il secondo modo, definiamolo “alla bresciana” era quello di rimboccarsi le maniche e trovare una soluzione reale. Immagino sia facile intuire quale dei due metodi fu scelto…

Questa breve cronistoria dell’esperienza “raccolta alimentare” è servita per spiegare e inquadrare l’impegno che gli adolescenti ci mettono nello svolgere il servizio di raccolta due volte l’anno.

I ragazzi sono davvero strani… compiono tutti gli anni, due volte l’anno questo servizio e ogni volta lo fanno con gioia nuova, con simpatia nuova, con amicizia nuova come se fosse sempre la prima volta, e anche e sopratutto, magari non accorgendosene nemmeno, con una grande spirito di Carità, di servizio verso il prossimo meno fortunato.

Questo a nostro avviso è segno di una grande maturità di animo, di una grande, grandissima sensibilità dei ragazzi. Segno che gli adolescenti dell’oratorio di Leno, alla collaborazione e alla solidarietà ci credono davvero, e la vivono e la sperimentano ogni volta sempre di più. Speriamo che questa solidarietà possa farli riflettere ed agire in questo modo sempre, nei loro ambienti, dal campo da calcio alla sala di hip hop.

•―• •― ―•―• ―•―• ――― •―•• ― •― / •― •―•• •• ―― • ―• ― •― •―• •
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti