Pensieri dei ragazzi

2

Quella che stiamo vivendo è un’estate un po’ particolare: dopo un periodo di quarantena come quello che abbiamo vissuto, è molto difficile tornare alla normalità. Anche se la normalità che ci viene offerta è molto diversa da quella che vorremmo: non siamo ancora del tutto liberi e questo ci obbliga a rivedere il modo in cui stiamo trascorrendo quest’estate, sinonimo da sempre da sempre di libertà e spensieratezza.
È un momento anche di speranza e attesa: speriamo in tempi migliori e nel nostro piccolo cerchiamo di aiutare gli altri, ma spesso non basta, e non ci resta che aspettare. Aspettiamo il momento in cui potremmo uscire, divertirci senza problemi e passare più tempo possibile con le persone a noi più care.

Anna C.

La scuola è terminata, ho svolto i miei esami di terza media come non avrei mai pensato di svolgerli, tramite collegamento online presentando una tesina scritta ed esposizione orale davanti a uno schermo con tutti i professori che mi scrutavano. Ero molto agitato, la didattica a distanza non è stata facile, problemi con la connessione e i programmi internet, comprendersi a volte è stato difficile ma grazie alla pazienza e alla disponibilità dei miei professori ce l’ho fatta. A settembre inizio la mia nuova avventura presso il Capirola di Leno, spero di poter frequentare regolarmente la scuola e che questa emergenza sanitaria non ritorni più per me e per tutte le persone. L’estate corre veloce, è il primo anno senza grest, senza le giornate spensierate in oratorio dove trascorrevo ore di divertimento con Don Alberto e gli animatori, mi mancano le giornate intere con gli amici dove la sera tornavo stanco ma tanto felice!

Nicola P.

 

•――• • ―• ••• •• • •―• •• / ―•• • •• / •―• •― ――• •― ――•• ――•• ••

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti