Oratorio: un luogo educativo

Mi piace

Sono sempre rimasto colpito dalle parole di S. Giovanni Bosco che dicevano “L’educazione è una cosa di Cuore”, per far capire che lo stile educativo risiede nelle relazioni umane. In poche parole mi verrebbe da dire che il volersi bene e il rispettarsi sono virtù e valori sempre fondamentali per noi cristiani e soprattutto per coloro che frequentano la Parrocchia e l’Oratorio.

Purtroppo sappiamo che non é sempre facile vedere realizzato qual valore, tante volte, sia la nostra piccolezza, o il nostro limite umano, sia l’esagerazione del fare tante cose (Il famoso attiviamo contro il quale Gesù ci avvede… cfr Mc 6, 30-34 del Vangelo di Domenica 19-07-2015) ci impediscono di raggiungere quel cuore di cui oggi i giovani e ragazzi hanno bisogno (e non solo i giovani e i ragazzi, ora anche gli adulti)… perciò il vero “fare” sia l’Amare, l’Amare di Gesú, che non guarda ai nostri limiti o a quello che facciamo, ma guarda a quello che siamo, cioè suoi figli.

Allora accogliamo le diversile di ciascuno: “Pensare il bene dell’altro perché troppo spesso parliamo male”. Quanti giudizi gratuiti sugli altri. Dare opportunità a chi nessuno accoglie.

Gesù ama tutti. Il nostro impegno é quello dell’amore. “Saper esprimere. la propria fede cristiana pubblicamente, perché tuoi siamo corresponsabili nell’educare in virtù del nostro battesimo, e non tocca allora solo al prete, alla suora o alla catechista dire, richiamare, insegnare”… In fondo è lo stile di Gesù: alla sua scuola nessuno è escluso. Stando con Lui sapremo “Pregare”, “Amare” e “Crescere” umanamente e spiritualmente. L’Oratorio sia allora la palestra per imparare questo amore, anche se non sempre è facile e i problemi ci saranno sempre. Facciamo il bene e basta.

――― •―• •― ― ――― •―• •• ――― ―――••• / ••― ―• / •―•• ••― ――― ――• ――― / • ―•• ••― ―•―• •― ― •• •••― ―――

Commenti