Laboratorio Missionario 2017: dai Popoli al Popolo di Dio

4

Nei giorni 13 e 14 si è tenuta a Brescia l’iniziativa annuale promossa dalla Diocesi: il Laboratorio  Missionario e la Festa dei Popoli. Il 13 maggio l’Ufficio per le Missioni ha organizzato una giornata di incontro e confronto sull’Esodo, un tema più che mai attuale. Abbiamo ripercorso l’Esodo del popolo d’Israele, dal suo grido a Dio, fino all’ingresso nella Terra Promessa. Un Esodo, un’uscita da sé per seguire il Dio del cammino, che ascolta, accompagna, guida, rimprovera, libera.

Un incontro fondato su una lettura della realtà che stiamo vivendo, quella dei popoli che si mettono in cammino verso una Terra Promessa, dove sperano trovare la vita che è loro negata nei Paesi di residenza. Quotidianamente siamo confrontati con questa realtà, dura da vivere e non semplice da condividere. Riflessione sull’ Esodo, non solo come storia passata di un popolo particolare, come è stato il popolo d’Israele, ma come paradigma del cammino e della storia di tutti i popoli e quindi anche della nostra, una riflessione, che aiuta a discernere i passi di Dio nel nostro oggi.

Cosa vuole dirci il Signore in questo tempo storico, con gli avvenimenti che viviamo, attraverso le migrazioni di popoli interi e numerosi verso un luogo che per loro diventa Terra di speranza? Cosa vuol dire a noi la Chiesa ormai “invecchiata” nel suo modo di accogliere e di annunciare la gioia del Vangelo? Come l’Esodo di questi popoli diventa per noi chiamata ad “uscire”, dai nostri schemi ecclesiali, da una pastorale di conservazione verso una pastorale di missione, da una fede scontata verso una fede che cambia l’ esistenza e diventa risposta alla chiamata di Dio, percepita come realtà sempre nuova. É stato un invito a provare personalmente questa uscita, a tentare un discernimento delle vie più valide per il cammino, ad imparare ad affidarsi a un Dio che è presente, chiede abbandono, presa di responsabilità, obbedienza alla sua voce.

Il 14 maggio la Festa dei Popoli, il tema: “Bambini speranza per ripartire”. La proposta: ripartire dal contesto sociale ed ecclesiale che viviamo, il quale oggi presenta la sfida decisiva del dialogo tra culture, tradizioni, religioni diverse. Per questo il coordinamento degli uffici che da tempo si occupa di accoglienza degli immigrati, del dialogo ecumenico ed interreligioso, nonché della missione di annuncio del Vangelo, ha riproposto a tutto il territorio bresciano un evento significativo nel quale si è coniugato la dimensione dell’incontro e del dialogo.

•―•• •― ―••• ――― •―• •― ― ――― •―• •• ――― / ―― •• ••• ••• •• ――― ―• •― •―• •• ――― / ••――― ――――― •―――― ――••• ―――••• / ―•• •― •• / •――• ――― •――• ――― •―•• •• / •― •―•• / •――• ――― •――• ――― •―•• ――― / ―•• •• / ―•• •• ―――
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti