La bolla di elevazione dell’Abbazia

3

TESTO ITALIANO DEL DECRETO PONTIFICIO PER L’ELEVAZIONE DELLA CHIESA ARCIPRESBITERALE DEI SS. PIETRO E PAOLO AL TITOLO DI “CHIESA ARCIPRESBITERALE ABBAZIALE DEI SANTI PIETRO E PAOLO” E DI “ABBATE” DEL PARROCO “PRO TEMPORE”

Nel corso dell’ottavo secolo una antica comunità di S. Benedetto, dopo aver eretto un monastero abbaziale, pose la sua dimora nella terra oggigiorno detta “Leno”, e qui per diversi secoli si fece provvidenziale promotrice di ogni utile attività, soprattutto a vantaggio dei coltivatori della terra. Ma purtroppo nell’anno 1783 vennero dispersi i monaci e in seguito l’abbazia andò in rovina. Ed ora, dunque, affinché non periscano né il nome dell’antichissima e, nel passato, tanto insigne abbazia, né il ricordo dell’illustre opera dei monaci dell’Ordine di s. Benedetto, è stata inoltrata alla Sede Apostolica formale richiesta per ottenere che la chiesa parrocchiale di Leno, dedicata ai Ss. Apostoli Pietro e Paolo, e l’Arciprete parroco “pro tempore”  fossero insigniti del titolo abbaziale.

Pertanto il ss. Signore nostro Paolo, per divina Provvidenza Papa, riconosciuta la convenienza della richiesta, dopo aver udito il parere di S.E. Mons. Luigi Morstabilini, vescovo di Brescia, ha decretato che la domanda fosse benevolmente accolta.

E perciò con il presente Decreto Concistoriale, avente il medesimo valore di Lettera apostolica “sub plumbo”, lo stesso Sommo Pontefice eleva la chiesa arcipresbiterale parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo in Leno all’onore del titolo Abbaziale. E pertanto d’ora innanzi sia chiamata “Chiesa Arcipresbiterale Abbaziale dei SS. Pietro e Paolo” e parimenti l’Arciprete “pro tempore” sia in perpetuo insignito del titolo di “Arciprete Abbate”.

Inoltre ben volentieri concede all’Arciprete Abbate sopra nominato, durante il suo ufficio e nell’ambito dei confini parrocchiali, la facoltà di celebrare pontificali, come Protonotario Apostolico “ad intra” sette colte all’anno nelle festività più solenni a sua scelta.

Per l’esecuzione del presente decreto Sua Santità ne conferisce l’incarico a S.E. Mons. Luigi Morstabilini, Vescovo di Brescia, con le necessarie e opportune facoltà, compresa quella di subdelegare persona ecclesiastica costituita in dignità. Della avvenuta esecuzione, Egli manderà al più presto possibile autentico esemplare a questa Sacra Congregazione Concistoriale. Nessuna contraria disposizione, anche degna di particolare menzione, deve ostacolare quanto sopra decretato.

Dato in Roma, presso la Congregazione Concistoriale il 10 giugno 1967.

+ Carlo Cardinale ConfalonieriPrefetto
+ Ernesto Civardi Segretario

•―•• •― / ―••• ――― •―•• •―•• •― / ―•• •• / • •―•• • •••― •― ――•• •• ――― ―• • / ―•• • •―•• •―•• ―――•• ••――― •―――― ――••• •― ―••• ―••• •― ――•• •• •―
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti