Itinerario Catecumenale Quaresimale 2014

Per chi sceglie di fare diventare il cammino quaresimale-pasquale un cammino personale di conversione per giungere a una decisione ‘definitiva’ di fede”.

1

“Tutti gli anni la liturgia ci chiede di fare un cammino di riscoperta della fede attraverso l’itinerario quaresimale e pasquale. E’ un cammino per tutti i credenti, naturalmente; ma può diventare un vero cammino di conversione per alcuni credenti che scelgono liberamente e consapevolmente di fare diventare il cammino quaresimale-pasquale un cammino personale di conversione per giungere a una decisione ‘definitiva’ di fede”

(Monsignor Luciano Monari, Come il Padre ha mandato me anch’io mando voi, Lettera pastorale per l’anno 2013-14) … a un risveglio della propria fede.
[av_heading heading=’PERCORSO’ tag=’h3′ color=” custom_font=” style=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ padding=’10’][/av_heading]

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA O2 MARZO – VIII del tempo ordinario.

Iscrizione al cammino, da farsi attraverso una domanda personale, che riporta le date del battesimo e della cresima, datata e firmata in calce. La domanda viene presentata a uno dei sacerdoti entro la messa vespertina di sabato 01. Al termine delle messe del 02 marzo verranno affidati ai “catecumeni” alcuni esercizi spirituali da compiere durante la settimana:

1. Recita quotidiana del credo;

2. Lettura quotidiana della Parola di Dio;

3. Un’opera di carità;

4. Invocazione quotidiana allo Spirito Santo.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA 09 MARZO – I di Quaresima.

Rito di ammissione al catecumenato.

Prima catechesi: “Vieni e vedi”.

il ricominciamento della creazione. (Gv 1,35-51).

– Figura di riferimento: Natanaele; Segno: la strada; Movimento: camminare.

– Impegno per la settimana: sei invitato a riprendere in mano la tua vita di fede, a lasciar risuonare la Parola di Gesù che ti chiama a seguirlo, a riandare alle radici della tua fede e ad ascoltare o ri-ascoltare la voce, le parole, le opere di coloro che ti additano o ti hanno fatto conoscere Gesù (i genitori, i sacerdoti, i figli, gli amici, i colleghi …) e ad accettare di camminare con loro incontro a Gesù.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA 16 MARZO – II di Quaresima.

Rito della consegna del nome.

Seconda catechesi: “Rinascere dall’alto” (Gv 3,1-21).

– Figura di riferimento: Nicodemo; Segno: fuoco e vento; Movimento: ascendere-discendere.

– Impegno per la settimana: prova a fare una ricerca etimologico-biblica sul tuo nome (se è possibile) e domandati se la tua vita è in linea con questo significato. Se non è possibile, dà tu un senso di vita al tuo nome e impegnati a realizzarlo. Rileggendo l’esperienza dell’incontro di Nicodemo con Gesù, prova a scoprire in che cosa hai vissuto e in che cosa non hai vissuto il tuo battesimo, inteso come rinascita dall’Alto, cioè come vita inserita in Dio. Invoca lo Spirito, che è fuoco e vento, e cerca ciò che ti sta suggerendo perché la tua vita si rinnovi secondo Lui e tu possa “rinascere” dall’Alto con un “nome nuovo”, per vivere il tuo battesimo come autentico figlio di Dio, membro di un grande famiglia, la Chiesa.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA 23 MARZO – III di Quaresima.

Consegna del Credo e del Padre nostro.

Terza Catechesi: “Io sono l’acqua viva! Dammi di quest’acqua” (Gv 4,1-42).

-Figura di riferimento: Samaritana; Segno: acqua; Movimento: attingere-offrire-dissetare.

– Impegno per la settimana: per vivere la fede battesimale è necessario attingere all’ “acqua”, che feconda e dà vita: Gesù. Egli si offre a noi, attraverso la Chiesa, nei sacramenti, nella Parola, nella carità vissuta e ricevuta, nella comunione famigliare ed ecclesiale, nella preghiera personale e comunitaria. In questa settimana attingi con frequenza a queste fonti per rinvigorire la tua fede battesimale e offrire agli altri la possibilità di dissetare il loro desiderio di Dio, spesso celato sotto la ricerca di altro.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA 30 MARZO – IV di Quaresima.

Riconsegna del simbolo della fede

Quarta catechesi: “Io sono il pane di vita” (Gv 6).

– Figura di riferimento: la gente; Segno: pane; Movimento: donare-sfamare.

-Impegno per la settimana: la gente cerca un re che renda facile la vita. Gesù offre se stesso come pane perché la vita di chi si nutre di Lui sia come la sua: un dono. E il donarsi chiede rinnegamento di sé, rinuncia, offerta, sacrificio … ma il senso della vita è proprio questo e solo così ci rende felici. In questa settimana cerca di riscoprire la grandezza del dono dell’Eucaristia-pane di vita, partecipando a qualche messa feriale e adorando in silenzio. Esercitati a vivere ciò che celebri e ricevi nell’Eucaristia attraverso il dono di tempo, di cose, di gesti di amore … nei confronti dei fratelli per saziare la fame di amore.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA 06 APRILE – V domenica di Quaresima.

Rito dell’effatà e scelta del nome nuovo.

Quinta catechesi: “Io sono la luce del mondo” (Gv 9)

– Figura di riferimento: il cieco nato; Segno: luce; Movimento: illuminare.

– Impegno per la settimana: la tua preghiera quotidiana in questa settimana sia questa: “Credo, Signore”. Ripetila spesso nella giornata e lascia che lo Spirito alimenti la luce della tua fede, anche accostandoti al sacramento della riconciliazione. Tieni acceso un cero in casa e non lasciarlo spegnere: è il segno della fiamma della fede “che sempre dobbiamo alimentare”. A essa accendi altri ceri e portali, come segno di vicinanza, a chi è malato, solo, stanco della vita, lontano dalla fede: anche per loro il buio può diventare Luce.

Scegli un “nome nuovo”, da abbinare al tuo nome, che esprima la vita nuova del battesimo, il tuo nuovo impegno nel vivere la fede battesimale. Esso rimarrà nel segreto tra te e Dio. I consacrati spesso usano fare questo. Per esempio: Giovanni della Croce, Teresa di Gesù Bambino, … del Cuore trafitto, della Divina misericordia, del Cuore immacolato, dell’Eucaristia … o altro, secondo il tuo cuore e la tua originalità.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

DOMENICA 13 APRILE – delle Palme.

Riconsegna del Padre Nostro.

Sesta catechesi: “Chi cerchi? Un morto o un vivo?” (Gv 20)

– Figura di riferimento: Maria di Magdala; Segno: i panni del Risorto; Movimento: voltarsi-alzarsi.

– Impegno per la settimana: i panni del Risorto richiamano quelli che avvolgevano Gesù nella grotta di Betlemme: dalla vita alla vita nuova, passando attraverso la morte. A noi richiamano la veste bianca del battesimo, la vita nuova che ci avvolge durante tutta l’esistenza terrena e che lasciamo per l’eternità. Come Maria, anche noi per incontrare e riconoscere Gesù dobbiamo “voltarci”, cambiare direzione al nostro sguardo e alla nostra vita, credere che Gesù non è un morto ma “il Vivente”, che si manifesta e ci manifesta il Padre e il loro amore attraverso numerosi segni: la Chiesa, i sacramenti, le persone, la Parola, la carità, gli avvenimenti … Ogni giorno di questa settimana cerca la presenza di Gesù in uno o più di questi o altri segni e prostrati in adorazione perché in Gesù riconosci il nostro Dio presente.

[av_font_icon icon=’ue862′ font=’entypo-fontello’ style=” caption=” link=” linktarget=” color=’#1a72ad’ size=’40px’ position=’left’][/av_font_icon]

SABATO SANTO

Partecipazione alla Veglia pasquale rivestito della “veste bianca”.

Rinnovo delle promesse battesimali e riconferma dell’impegno a vivere la vita battesimale.

Le catechesi per le Parrocchie di Leno e Milzanello verranno proposte la domenica pomeriggio alle ore 15.30 in chiesa parrocchiale a Leno.

[av_notification title=” color=’red’ border=” custom_bg=’#444444′ custom_font=’#ffffff’ size=’normal’ icon_select=’yes’ icon=’ue83e’ font=’entypo-fontello’]
La Santa Messa in questo orario sarà sospesa.
[/av_notification]

[av_notification title=” color=’red’ border=” custom_bg=’#444444′ custom_font=’#ffffff’ size=’normal’ icon_select=’yes’ icon=’ue83e’ font=’entypo-fontello’]
Per la Parrocchia di Porzano, in chiesa parrocchiale a Porzano alle ore 16.
[/av_notification]

•• ― •• ―• • •―• •― •―• •• ――― / ―•―• •― ― • ―•―• ••― ―― • ―• •― •―•• • / ――•― ••― •― •―• • ••• •• ―― •― •―•• • / ••――― ――――― •―――― ••••―
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno