Impressioni su Roma – Pellegrinaggio famiglie 2014

1

Il nostro primo viaggio a Roma sarà senza alcun dubbio un’esperienza indimenticabile. La città è splendida, ricca di vita e di arte, ospita con armonia la storia di secoli fa e la contemporaneità. Oltre a ciò che abbiamo visto, siamo rimasti piacevolmente sorpresi da ciò che abbiamo provato.

L’incontro con il Santo Padre è stato rigenerante. Le sue parole, dolci semplici e dirette, sono arrivate dritte al cuore e hanno contribuito ad alimentare l’entusiasmo che proviamo per le ns nozze (che si terranno a Settembre) e al tempo stesso confortato su alcuni aspetti che, non neghiamo, ci spaventano. Faremo tesoro dei piccoli ma importanti accorgimenti che ha evidenziato nel suo discorso.

Grazie anche alla grande simpatia, spontaneità e disponibilità di Don Domenico abbiamo potuto sentire, “spiritualmente parlando”, un avvicinamento a Gesù e al mondo della Chiesa, che da tempo difficilmente avvertivamo. Abbiamo quindi partecipato ai momenti di preghiera con sincero sentimento.

Ringraziamo infine il gruppo di Leno per averci accolti e averci permesso di condividere con loro questa bellissima esperienza.

Marco e Serena
Calvisano (BS)

Viaggio a Roma per l’incontro con il Papa

Sono passati alcuni giorni dal nostro viaggio/pellegrinaggio a Roma per l’incontro con Papa Francesco e l’emozione per tutto quello che abbiamo vissuto è ancora così viva in noi che si fa quasi fatica a raccontarla.

La sorpresa di essere seduti sul sagrato di piazza San Pietro ad una decina di file di distanza dal Papa, in occasione dell’incontro con i fidanzati (e anche con noi sposi in incognito), è stata tanto grande quanto inaspettata. Vederlo e sentirlo così da vicino è stata probabilmente l’emozione più bella regalata da questo viaggio. Il fatto di iniziare la nostra “gita” con le parole del Santo Padre ha dato un valore aggiunto a tutto.

Il ritrovarci per una volta solo noi coppia senza i bambini cui dedicare la maggior parte delle nostre attenzioni, ci ha permesso di tornare a una dimensione a due in cui riscoprirsi e apprezzare la semplice sensazione di passeggiare per la città eterna mano nella mano.

Perché un viaggio come questo fosse non diciamo perfetto ma quasi, c’era bisogno di tanti elementi:  un gruppo affiatato e simpatico, un’organizzazione precisa, tante belle cosa da vedere, un clima quasi primaverile, voglia di camminare e un Don formidabile che si trasforma  in guida turistica o guida spirituale a seconda delle necessità!
Abbiamo avuto tutto!

Come degna conclusione al viaggio, ascoltando l’Angelus della domenica, il Papa ancora una volta ci ha aiutato, con il suo modo semplice e diretto, a capire quanto dannoso sia il seminare, anche con leggerezza, cattiveria a danno di chi ci sta vicino.  Ancora una volta abbiamo capito che non possiamo fare a meno dell’aiuto del Signore per riuscire a seminare il bene.

Grazie a chi a partecipato e reso indimenticabili questi tre giorni e grazie ancora una volta a don Domenico per il suo modo unico ed inimitabile di essere un don!

Debora e Daniele

•• ―― •――• •―• • ••• ••• •• ――― ―• •• / ••• ••― / •―• ――― ―― •― / ―――•• ••――― •―――― •―――― / •――• • •―•• •―•• • ――• •―• •• ―• •― ――• ――• •• ――― / ••―• •― ―― •• ――• •―•• •• • / ••――― ――――― •―――― ••••―
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti