Il sacramento della Prima Confessione

2

Domenica 24 Maggio, finalmente è arrivato il giorno tanto atteso della confessione. Io e i miei amici avevamo un po’ di ansia e tanta preoccupazione perchè non sapevamo se saremmo stati all’altezza della prova: “Come avremmo raccontato i nostri peccati?” e “Li avremmo detti tutti?” e ancora “Se ne avessimo dimenticato qualcuno?”.

Tutti eravamo sicuri di ricordare la preghiera “O Gesù d’amore acceso”, ma temevamo di fare una brutta figura con il confessore. “I nostri catechisti ci avevano preparato per due anni e avevamo partecipato agli incontri mensili del primo anno” pensavamo per tranquillizzarci, ma la paura rimaneva. Per fortuna, quando la celebrazione è iniziata e ci siamo disposti in fila vicino ai confessori, ci siamo un po’ calmati e alla fine è andato tutto bene. Abbiamo capito che confessarsi significa incontrare il Signore più da vicino e che quando commettiamo dei peccati rompiamo la nostra amicizia con Lui e con i nostri fratelli.

Tutti ne soffriamo e perciò dobbiamo invocare il perdono del Signore.

Un bambino che ha ricevuto la prima confessione

•• •―•• / ••• •― ―•―• •―• •― ―― • ―• ― ――― / ―•• • •―•• •―•• •― / •――• •―• •• ―― •― / ―•―• ――― ―• ••―• • ••• ••• •• ――― ―• •

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti