Gruppo Comunale di Protezione Civile Leno

1

Siamo alla fine di Febbraio. Quel virus di cui quasi non sappiamo il nome, quello che pensavamo rimanesse relegato in Cina , arriva con forza dirompente in Italia, in Lombardia. Nello spazio di pochi giorni, la normalità viene stravolta. Si cominciano a contare i morti.

La Protezione Civile viene allertata a tutti i livelli, il Gruppo Comunale Leno è fianco del Comune per il sostegno alla popolazione. Nessuna esercitazione aveva mai previsto uno scenario di questo tipo. Un solo obiettivo, vicino ai piu fragili. Si lavora con gli amici Alpini . Il Comune istituisce servizi che rendiamo operativi, spese e farmaci a chi, anziano, contagiato o in quarantena non può uscire, affianchiamo la Comunità “Monica Crescini” in momenti particolarmente difficili, raccogliamo generi alimentari che poi “Non solo noi” distribuisce a coloro che ne hanno bisogno.Siamo vicini ad ogni cittadino con la consegna delle mascherine, a supporto della Polizia Locale per il monitoraggio del territorio. Giorni intensi e faticosi. Ogni giorno, non siamo eroi, combattiamo con la paura di uscire e speriamo, che con noi, non entri nelle nostre case quel nemico invisibile. Del resto essere coraggiosi vuol dire anche confrontarsi con la paura e non consentirle di prendere il sopravvento. Giorni che ci hanno dato tanto. Giorni in cui parlavano soprattutto gli occhi, che spesso sono più sinceri delle parole. Potevamo trovarci gratitudine, disperazione, paura, incoraggiamento. Giorni che ci hanno reso consapevoli profondamente del vero senso dell’essere volontario. Giorni nei quali abbiamo avuto la certezza che quanto facevamo era certo una goccia nell’oceano, ma, come diceva Madre Teresa “…se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe”

――• •―• ••― •――• •――• ――― / ―•―• ――― ―― ••― ―• •― •―•• • / ―•• •• / •――• •―• ――― ― • ――•• •• ――― ―• • / ―•―• •• •••― •• •―•• • / •―•• • ―• ―――

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti