Grazie Monsignore

Mi piace

Le diciamo “Grazie” con riconoscenza e affetto.

Grazie per come, in questi anni, ci è stato vicino con l’esempio, la parola, la guida. Grazie per quanto ha operato non solo per la caritas ma anche per l’intera Unità Pastorale. Grazie perché la sua permanenza tra noi è stata segnata dalla disponibilità ad ascoltare e guidare. Grazie per il suo inesauribile impegno a suscitare iniziative per rendere vive e vitali le comunità nonché sempre più curate e belle le chiese dell’Unità Pastorale e perché negli incontri mensili ci ha sempre spronati a considerare prezioso il quinto dito della Mano fraterna, quello della preghiera perché “tuffandoci” nell’amore di Dio diventiamo sempre più consapevoli che la “caritas” è manifestazione del Suo amore e servizio alla chiesa nei fratelli.

Dirle “ci dispiace per questo cambiamento” è poco. Anche dirle “siamo un po’ disorientati” è poco. Le diciamo, allora, che confidiamo che in una qualche maniera il legame creatosi in questi anni non si interrompa e sia mantenuto vivo da questa icona dei Santi Pietro e Paolo, con cui le auguriamo che lo Spirito Santo la guidi con i suoi sette doni e che questo nuovo incarico sia proficuo per la chiesa e ricco di soddisfazioni anche per lei.

Le assicuriamo che, memori del suo insegnamento, la seguiremo con la preghiera.

Il gruppo caritas

――• •―• •― ――•• •• • / ―― ――― ―• ••• •• ――• ―• ――― •―• •

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti