Famiglia diventa ciò che sei

1

La nuova evangelizzazione dipende in gran parte dalla Chiesa domestica… E come sono in relazione l’eclissi di Dio e la crisi della famiglia, così la nuova evangelizzazione è inseparabile dalla famiglia cristiana.

Con queste parole Benedetto XVI indicava un nesso fortissimo tra famiglia e nuova evangelizzazione.

Si assiste oggi alla “crisi dei termini” che diventano ambigui e vuoti dove ognuno ci mette dentro ciò che vuole per cui concetti come “amore, paternità, maternità, dono, matrimonio e famiglia…” dicono tutto e il contrario di tutto…che fare?

E’ necessario ritornare al loro significato originario, in un contesto caratterizzato da:

  • progressiva secolarizzazione del matrimonio, che  non è più considerato come una realtà sacra, ma come un’istituzione puramente mondana.
  • riduzione affettiva della relazione tra uomo e donna propria del romanticismo.. l’amore è  un evento oscuro e incontrollabile, che sfugge alla libertà.
  • La separazione della sessualità dalla persona, dal matrimonio e dalla procreazione, effetto della rivoluzione sessuale.

Che fare?

Non si risponde al relativismo con il fondamentalismo religioso ma proponendo in positivo la bellezza del vangelo del matrimonio. Tutti parlano di amore, matrimonio, famiglia.. ma noi come chiesa abbiamo qualcosa da dire? Vogliamo mostrare la bellezza, la verità del vivere la famiglia a partire dall’insegnamento della chiesa sulla persona, sul matrimonio e sull’amore umano.

Per questo proponiamo “il sabato della famiglia” per conoscere e capire con un approccio nè dogmatico né morale ma antropologico nel senso di ripartire dall’esperienza umana, dal dato umano, naturale alla luce della fede cristiana. Potete consultare il nostro Calendario per tutti gli appuntamenti e le informazioni.

••―• •― ―― •• ――• •―•• •• •― / ―•• •• •••― • ―• ― •― / ―•―• •• / ―•―• •••• • / ••• • ••
don Domenico Paini

don Domenico Paini

Classe 1967 e originario della parrocchia di Castel Goffredo, ha svolto i seguenti incarichi: curato a Calcinato dal 1992 al 2001, curato a Manerbio dal 2001 al 2008. Dal 2008 è curato di Leno, dal 2013 è curato anche di Milzanello e Porzano, seguendo la pastorale familiare.


Commenti