Fa fiorire il deserto – 24 marzo

Mi piace

La vita di Dio cambia la mente e il cuore: con lo Spirito Santo muore il nostro uomo vecchio e impariamo a vivere nella comunione.

Quand’ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono colmati di Spirito Santo e proclamavano la parola di Dio con franchezza. La moltitudine di coloro che erano diventati credenti aveva un cuore solo e un’anima sola e nessuno considerava sua proprietà quello che gli apparteneva, ma fra loro tutto era comune. (At 4, 31-32)

Lo Spirito scuote, provoca, invia. Lo Spirito cambia persino il tuo linguaggio conferendogli coraggio, libertà e franchezza. Lo Spirito unisce e crea comunione: non in modo astratto, teorico, ideale, ma nella concretezza a diviene condivisione. Lo Spirito ti è dato da Gesù, e ti introduce nella sua stessa vita, nelle sue scelte, nel suo stile. La comunione di ciò che possiedi nasce dal percepire di avere un cuore solo e un’anima sola: chi ama comprende benissimo questo annuncio.

Ti preghiamo, Padre, per noi, per le nostre famiglie e per questa nostra comunità cristiana perché, nei giorni luminosi come in quelli più oscuri, apriamo il nostro cuore allo Spirito consolatore che illumina le menti e riscalda i cuori.

Propongo ai miei amici un pomeriggio di giochi da trascorrere insieme invitando anche chi di solito viene escluso.

••―• •― / ••―• •• ――― •―• •• •―• • / •• •―•• / ―•• • ••• • •―• ― ――― / ―――•• ••――― •―――― •―――― / ••――― ••••― / ―― •― •―• ――•• ―――

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti