Fa fiorire il deserto – 13 marzo

Mi piace

Sentirsi bisognosi di guarigione non è segno di debolezza, ma di un cuore che vive in comunione con gli altri: da Dio e dal nostro prossimo riceviamo amore e vita.

[Gesù] Passando, vide un uomo cieco dalla nascita e i suoi discepoli lo interrogarono: “Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?”. […] Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco e gli disse: “Va’ a lavarti nella piscina di Sìloe” – che significa Inviato. Quegli andò, si lavò e tornò che ci vedeva. (Gv 9, 1-7)

La fede non è primariamente un percorso intellettuale, ma è passare dal non-vedere alla visione. Questo passaggio è possibile solo perché Gesù passa, vede, si ferma, tocca l’umanità avvolta nelle tenebre. Lui stesso entrerà nelle tenebre della morte perché l’uomo possa tornare a vedere definitivamente la luce di Dio. Lascialo agire, obbedisci alla sua parola e tornerai a vedere, a credere.

Aiutaci Signore a non vedere solo noi stessi e i nostri interessi, ma a volgere lo sguardo sui bisogni di chi è vicino a noi.

Visito un’associazione, vicino a casa mia, che aiuta le persone più bisognose e mi informo sul servizio che offre.

••―• •― / ••―• •• ――― •―• •• •―• • / •• •―•• / ―•• • ••• • •―• ― ――― / ―――•• ••――― •―――― •―――― / •―――― •••―― / ―― •― •―• ――•• ―――

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti