«Dove vuoi che ti prepariamo la Pasqua?» A casa vostra!

Semplici schemi di celebrazione per vivere la Settimana Santa in casa.

3

Alla domanda dei discepoli per la preparazione della Pasqua, quest’anno il Signore suggerisce l’indirizzo delle nostre case, della tua casa!
In questo tempo così intenso e per tanti motivi faticoso, vogliamo aprire la nostra casa al Signore, vivendo la sua e nostra Pasqua lì dove abitiamo ogni giorno. Dove, in questo tempo, magari i muri sono diventati stretti, ma dove è sempre bello tornare e sentirsi accolti e amati.

Ti proponiamo queste semplici celebrazioni per il Triduo Pasquale. Potrai sicuramente seguire in TV o attraverso i social le celebrazioni, ma per celebrare non è sufficiente “guardare”: è necessario essere coinvolti, partecipi, metterci le mani, la voce, la mente, il corpo, tutto il cuore.

Questa Pasqua “fatta in casa” ci permetta di riscoprire la bellezza di un Dio che quotidianamente bussa alla nostra porta e che possiamo accogliere. Ci ridia però anche il gusto di una “sana nostalgia” di essere comunità, famiglia… di essere Chiesa, che ha bisogno di ritrovarsi, di incontrarsi e stringersi attorno all’unico Maestro che anche quest’anno ci invita a seguirlo sui sentieri della croce, senza mancare all’appuntamento con l’abbraccio della vita nel mattino del giorno di Pasqua.

Alcune indicazioni

  • scegli l’ora più adatta per la preghiera, quando tutta la famiglia è riunita (meglio la sera).
  • trova un angolo della tua casa, che chiamerai “Luogo della bellezza” (che prepareremo durante la Domenica delle Palme): servirà una piccola tovaglia, un crocifisso (o un’immagine di Gesù), una candela, la Bibbia o il Vangelo. Sarà il luogo dell’appuntamento della preghiera della tua famiglia (questo angolo sarebbe bello rimanesse anche dopo questi giorni!).
  • Ci sarà il suggerimento di alcuni lavoretti che i bambini potranno preparare per il momento della preghiera.
  • Durante la breve celebrazione spegni tutto: telefoni, televisione, computer. Raccogliti in preghiera, niente ti deve distrarre.
  • Segui semplicemente l’indicazione dei vari giorni (alcune sono proposte, non è importante fare tutto, l’importante è farlo bene, insieme).
  • Ogni giorno ci sarà un simbolo che possa ricordarti il mistero della morte, sepoltura e risurrezione di Gesù.

Sarà tutto lì nella tua casa: in quell’angolo riscoprirai il calore del Cenacolo, la solitudine dell’orto degli ulivi, la sofferenza delle strade di Gerusalemme, la fatica del Golgota, il silenzio del sepolcro, la forza della Pasqua.

Il mistero di Gesù morto e risorto a casa tua. Preparati! Buon Triduo pasquale, ci incontriamo nella preghiera!

Pubblicheremo nei giorni del triduo i suggerimenti per la preghiera.

―•• ――― •••― • / •••― ••― ――― •• / ―•―• •••• • / ― •• / •――• •―• • •――• •― •―• •• •― ―― ――― / •―•• •― / •――• •― ••• ――•― ••― •― ••――•• / •― / ―•―• •― ••• •― / •••― ――― ••• ― •―• •―

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti