Donazione all’Istituto Paolo VI

La Compagnia dei Custodi delle Sante Croci in occasione della canonizzazione di Paolo VI, che da come risulta dai registri dei confratelli ne è stato solidale, ha voluto portare il suo contributo al ricordo di questo nostro illustre concittadino in un modo del tutto particolare

1

La Compagnia dei Custodi delle Sante Croci, in occasione della canonizzazione di Papa Montini, ha sancito questo importante evento storico per la città di Brescia donando all’Istituto Paolo VI importanti documenti legati alla Sua nomina a Pontefice.

Grazie alla generosità di un Confratello (che desidera rimanere anonimo), si sono potuti regalare le copie in originale dei quotidiani italiani in cui si annunciava l’elezione di GiovanBattista Montini al Soglio Pontificio, il rarissimo libretto, pubblicato dalla Provincia di Brescia, riportante tutti gli interventi dei Consiglieri riunitisi per celebrare l’evento e alcuni quotidiani locali che hanno commentato i Suoi viaggi apostolici.

In accordo con il donatore, il Presidente della Compagnia, Filippo Picchio Lechi, ha consegnato il prezioso materiale a mons. Angelo Maffeis, Presidente della Fondazione “Istituto Paolo VI”.

Mons. Maffeis, il consigliere Michele Bonetti e il prof. Xenio Toscani, Segretario Generale dell’Istituto, hanno manifestato profonda gratitudine per questo gesto, ricordando che uno dei compiti dell’Istituto è proprio l’acquisizione di materiale archivistico legato alla figura del papa bresciano: questa nuova donazione arricchisce la documentazione già archiviata presso l’Istituto.

―•• ――― ―• •― ――•• •• ――― ―• • / •― •―•• •―•• ―――•• ••――― •―――― ――••• •• ••• ― •• ― ••― ― ――― / •――• •― ――― •―•• ――― / •••― ••

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti