Degagna, marzo 2009: uscita Babbi

1

Cantate a squarciagola e risate a non finire hanno inondato le auto (e le orecchie dei nostri autisti!) di quella gioia che abbiamo voluto portare con noi ed esprimere sin dall’inizio di questa primaverile uscita del nostro gruppo.

Direzione Degagna!

Arrivati, un tiepido raggio di sole si fa strada nella valle ed è sufficiente a scaldare i nostri cuori per farci resistere alla temperatura glaciale della casetta che ci ospiterà per i successivi due giorni. «Avete troppo caldo?» ci chiede la perpetua del sacerdote del paese poco dopo il nostro ingresso. «Ho preparato la casa bella calda per voi…» Evidentemente qualcosa non ha funzionato… la caldaia si era bloccata prima del nostro arrivo. E così, tra piumini e coperte diamo inizio alle nostre attività che in questo modo possono godere di più del sapore d’avventura! Lo spirito di adattamento non è mai mancato e non ci lasciamo scoraggiare!

Una bella merenda ci prepara ai primi lavori di gruppo e tra chitarre suonate su fogli di carta, foto con scambi di colori e preparazione delle preghiere, ci accingiamo a ringraziare sinceramente il Signore nella S. Messa.

La serata scorre veloce: giochi, balli di gruppo, punizioni alla Nutella e salamino piccante, proiezione di vecchi filmati mentre i “maschietti” si preparavano ad adibire il salone a loro camera per questioni di sopravvivenza!

Dopo avere passato una classica notte “riposante” tipica dei campiscuola, il risveglio è molto arduo… ma in questo il freddo ci è alleato!

Il nostro fine-settimana insieme, purtroppo, volge già al termine, perché dopo la ripresa dei lavori di gruppo del sabato e la mini-passeggiata tra i prati alpini e i primi fiori, è già ora del pranzo… e quindi della preparazione per il ritorno.

Uff…

ma ricordiamoci che “il cuore è là dove ama”. Sono questi i momenti in cui possiamo davvero sentire, provandoci concretamente non senza difficoltà, l’amore, l’amore tra di noi e l’amore tra noi e Dio; non meravigliamoci quindi se il nostro cuore torna spesso con piacere al ricordo di questa esperienza come a quello di tante altre ed impegnamoci perché simili occasioni non vengano mai a mancare! Le porteremo, poi, sempre con noi.

Ragazzi, alla prossima!!!

―•• • ――• •― ――• ―• •― ――••―― / ―― •― •―• ――•• ――― / ••――― ――――― ――――― ――――• ―――••• / ••― ••• ―•―• •• ― •― / ―••• •― ―••• ―••• ••
ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti