Camminerò per e con ciascuno di voi

2

Grazie. Può sembrare strano, vero, iniziare ringraziando, sono appena arrivato, nemmeno vi conosco; ma è il sentimento principale che porto nel cuore quest’oggi mentre inizio, su incarico del Vescovo, questa mia nuova esperienza pastorale, in mezzo a voi.

Sono felice di essere qui con voi, davvero.

Assemblea parrocchiale e ingresso don Ciro - 10 di 43

Un molteplice grazie sale a Dio oggi, innanzitutto perché fidandosi di me mi ha mandato qui da voi; spero di avere l’umiltà necessaria per poter essere a suo e a vostro servizio, in questo senso vi chiedo: pregate per me.  Un grazie alle comunità di origine e servizio che mi hanno accompagnato fino ad ora: vedo gli amici di Ghedi, di Esenta, di Lonato, ero seminarista a quel tempo, di Cogozzo Val Trompia, dove ho prestato il servizio da diacono, gli amici di Isorella qui davanti, qualcuno dalla Poliambulanza e figuriamoci se non mancava il gruppo numerosissimo di Adro, con tanto di amministrazione comunale al completo, sono nascosti ma ci sono. Vedervi qui per essere partecipi a questa Eucaristia è davvero segno che ci siete stati e che ci sarebbe sempre nel Signore; non immaginate nemmeno quanto questo sia importante per me, grazie, vi voglio bene.

Assemblea parrocchiale e ingresso don Ciro - 39 di 43

Grazie ai sacerdoti di Leno e devo dire, soprattutto a Monsignore, che in queste settimane ha fatto di tutto per ben accogliermi. Un grazie a Padre Stefano, che rappresenta i Padri Carmelitani del Santuario della Madonna della Neve. Cosa volere di più, davvero nulla.

Vi lascio un segno, simbolo, a cui sono particolarmente legato e vuole esprimere la mia stessa amicizia nei vostri confronti: alcune melagrane. Sapete che il frutto nasconde tantissimi semi, stretti tra di loro, dolci; il frutto del melograno anticamente era il segno della Chiesa, che accoglieva a sé i fedeli. I pittori, poi, spesso mettevano proprio la melagrana in mano a Gesù Bambino, quale simbolo della nuova vita donata all’umanità. In effetti la melagrana deve essere aperta, squartata per far uscire i suoi semi e distribuire la sua dolcezza; e visto che il prete, secondo la teologia, è un altro Cristo, sappiate che volentieri io camminerò per e con ciascuno di voi, per portare la notizia sempre nuova e affascinante di Gesù.

Assemblea parrocchiale e ingresso don Ciro - 18 di 43

Cari lenesi vi chiedo solo un favore, in Diocesi avete la fama di essere una bella comunità; fatemi assaporare con la vostra presenza questa bellezza che sicuramente, dal Vangelo, anche voi avete imparato a conoscere e ad incontrare.

Voi contate davvero sulla mia preghiera e sulla mia presenza… buon Anno Pastorale, grazie e buon cammino.

don Ciro

―•―• •― ―― ―― •• ―• • •―• / •――• • •―• / • / ―•―• ――― ―• / ―•―• •• •― ••• ―•―• ••― ―• ――― / ―•• •• / •••― ――― ••

Commenti