“Avete a disposizione anche la Forza della Risurrezione”

1

PASQUA 2016

Sappiamo che non si può tornare indietro, sappiamo che quel che è fatto è fatto; perciò ho voluto celebrare con voi il Giubileo della misericordia, poiché questo non significa che non ci sia la possibilità di scrivere una nuova storia d’ora in avanti. Voi avete conosciuto la forza del dolore e del peccato; non dimenticatevi che avete a disposizione anche la forza della risurrezione, la forza della misericordia divina che fa nuove tutte le cose …; Lavorate perché questa società che usa e getta non continui a mietere vittime.

Papa Francesco, ai detenuti di Ciudad Suarez Febbraio 2016

Cari amici,
eccomi a raccogliere alcuni pensieri da condividere per vivere una Pasqua che non sia solo “da calendario” ma che sia occasione davvero di ritrovare la “vita” che la Risurrezione di Gesù ci consegna…una vita piu grande della morte, di ogni morte fisica o spirituale. E come ci sia bisogno di questa “vita” che fa vivere al di là delle nostre situazioni, lo sto comprendendo nel tempo che condivido con i carcerati di massima sicurezza di Burrel. Quale altra possibilità per rinascere potrebbero avere dopo che una società li sta “dimenticando” tra quelle fredde mura per ciò che hanno fatto? Dove potrebbero trovare una vita che gli dona futuro dopo che il loro tempo si consuma inesorabilmente nel far passare le ore, i giorni, gli anni tra quelle mura che non aprono nessuna strada? Abbiamo visto in loro in questi mesi un aprirsi nuovamente al sorriso, nonostante tutto, semplicemente sedendoci una volta a settimana insieme, leggendo una pagina di Vangelo, unica cosa che ci è concesso portare dentro. Ho capito ancora di più che il Vangelo è vita perchè vedo che queste parole toccano la vita di queste persone che da tempo non si sentivano dire certe parole… che da tempo non si sentivano “cercati” da qualcuno in modo regolare, ogni settimana. E’ stato “difficile” rompere quella diffidenza che all’inizio restava tra noi e loro, dettata dal fatto che sembrava non credessero che andavamo per loro e per stare con loro… ma una volta visto che davvero noi tornavamo, avevamo parole per loro, ecco che si è aperto un pò di cielo, e di nuovo ho capito che il Vangelo è vita… vita nuova… che è Risurrezione veramente.

Finestra sui Balcani 2016

Quante volte il martedi, confrontandomi con Ghenti, il nostro educatore con cui viviamo questa esperienza, condividiamo a volte il timore di parlare in modo facile perchè tanto noi siamo “liberi”… e invece questi fratelli che incontriamo ci ascoltano e condividono senza pregiudizio… e sono loro a mettere noi a nostro agio, perchè hanno bisogno di questa Parola che solo Gesù riesce a consegnare…

Con questi pensieri vorrei augurarvi una Santa Pasqua… vivete con impegno queste giornate e questo tempo per saper “ricominciare-risorgere” a partire da Gesù, l’UNICO che offre questa possibilità; non cercate in tanti altri surrogati la vita… ma in Lui… certamente guardate la Croce, ma la Croce ci spinge a guardare in alto… e in alto troviamo il cielo e la vita nuova che si speriementa solo passando da quella Croce. Grazie perchè il vostro sostegno per la mia missione è uno strumento che aiuta a alcune persone a guardare in alto e a ritrovare vita attraverso Gesù.

BUONA PASQUA,

don Roberto Ferranti

―――•• ••――― ••――― ――――― •― •••― • ― • / •― / ―•• •• ••• •――• ――― ••• •• ――•• •• ――― ―• • / •― ―• ―•―• •••• • / •―•• •― / ••―• ――― •―• ――•• •― / ―•• • •―•• •―•• •― / •―• •• ••• ••― •―• •―• • ――•• •• ――― ―• • ―――•• ••――― ••――― •――――
don Roberto

don Roberto

Sono sacerdote fidei-donum missionario in Albania dal 2008, originario di Leno e in precedenza Curato a Edolo e Cortenedolo. La mia frase preferita? “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date” (Mt 10,8)


Commenti