Metà Quaresima 2017

Teatrodaccapo
in

Un Sogno nel Castello

Scritto, interpretato e diretto da Massimiliano Fenaroli e Marcello Nicoli

Tematiche

Il castello, la corte in festa, racconti e tradizioni.

La Storia

“La vita nel paese di Sorrisolo scorreva tranquilla, serena e felice finché arrivò Stressone, lo Stregone Mangiatempo, che rubò a grandi e bambini tutto il tempo dedicato allo svago e al divertimento per trasformarlo in tempo di lavoro, lavoro, lavoro! La gente di Sorrisolo divenne molto triste.
Un giorno, giunse nella piazza del paese una Compagnia di Artisti Girovaghi per presentare il suo spettacolo ambientato in un Castello: la Sala del Trono con il capriccioso Re Vanesio e Bastian il fedele Pittore di corte; la Torre dove vive la Principessa, i Danzator Dé Corte, insieme ad altri “Artisti di giro” si esibiscono nelle loro arti.
Più lo spettacolo cresceva e più le persone accorse in piazza riconquistavano il tempo da dedicare al gioco e al divertimento e più Stressane lo Stregone Mangiatempo si indeboliva al punto che dovette svignarsela a gambe levate! E perché se ne stia definitivamente lontano, da più di cinquecento anni, ogni giorno, a Sorrisolo, c’è uno spettacolo!!!” 

Lo Spettacolo

Un Sogno nel Castello è uno spettacolo di arte varia che contiene spontaneità e coinvolgimento del teatro fatto “tra” la gente, gioco fiabesco, svago e suggestioni.
Il Castello è anche metafora di ogni luogo in cui la gente si può tutt’oggi ritrovare: dal borgo alla piazza, dal cortile alla strada, dal parco alla festa di paese. 
Bon Bon e Gratta Gratta i protagonisti dello spettacolo.
Sono artisti girovaghi, raccontastorie e imbonitori, personaggi buffi, pronti ad intrattenere il pubblico. Il gioco teatrale, lo scherzo, la burla, il riso, la poesia e l’incanto del “teatro in sapore di tempi antichi”.
Gli attori danno vita ad uno spettacolo divertente, di repertorio giullaresco e saltimbanco, ma proposto con garbo e senza volgarità, ritmato dal continuo cambio di personaggi. L’immediatezza delle azioni sceniche e l’incontro con ogni personaggio permetterà al pubblico di interagire direttamente e attivamente con i protagonisti in scena, il tutto, per dar vita ad una grande festa di corte.

Genere: Teatro d’Attore, Fiaba;
Pubblico: Misto – famigliare;
Durata: 65 minuti. 

Riconoscimenti

2007: “VINCITOREXXVI Festival Nazionale del Teatro per i Ragazzi premio “Rosa d’Oro” Padova
2006: “VINCITORE” Festival nazionale di teatro ragazzi “Lucciole e Lanterne” premio Gianni Rodari per il teatro. Roma, ETI, Casa dei Teatri.
2005:”VINCITORE”, Rassegna nazionale di Teatro Ragazzi, premio nazionale Maria Signorelli,concorso “Oltre la Scena”– Targa d’Argento della Presidenza della Repubblica. Roma, Teatroverde.

Lo spettacolo si terrà nel teatro dell’Oratorio, con inizio alle ore 20.15. I biglietti sono in vendita presso l’Oratorio al costo di 5€.

Falò

A seguito della rappresentazione avrà luogo il rito del falò, preparato dai ragazzi dei cammini ICFR. Sarà presento uno stand con frittelle e vin brulè.

ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti