Il saluto delle istituzioni

Carissimo Don Domenico,

è con grande commozione che, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale e di tutta la comunità di Leno ti porgo il nostro caloroso saluto.
Un momento difficile questo, perché un sacerdote è un testimone di vita, un fratello, un padre, un amico e tu lo sei stato per tutti noi. E proprio nel momento dell’ ”arrivederci” si coglie il grande dono che un sacerdote rappresenta per la sua comunità: un esempio di disponibilità ed obbedienza, di fedeltà e dedizione che sono espressione della mssionarietà ben espressa in un passo del Concilio Vaticano II: ”i sacerdoti sono stati presi fra gli uomini e costituiti in favore degli uomini stessi nelle cose che si riferiscono a Dio, per offrire doni e sacrifici: essi vivono in mezzo agli uomini e costituiti come fratelli in mezzi ai fratelli”.
E tu ancora una volta sei stato esempio di fede e di obbedienza. L’essere stato chiamato a servire e guidare una Parrocchia, rende merito al tuo operato di curato e di sacerdote.

In questi otto anni abbiamo apprezzato il tuo impegno, soprattutto nel guidare e accompagnare i “gruppi famiglia”, la tua innegabile capacità comunicativa e il tuo istinto dialogante. Tutta la comunità ecclesiale e civile ti è grata, per il cammino fatto insieme, per i valori umani, sociali e cristiani che ci hai donato e che ci guideranno nel nostro percorso futuro. Valori che saranno da stimolo a noi che abbiamo la responsabilità di amministrare.

Sono certa che nella tua nuova missione pastorale saprai mantenere l’entusiasmo, la serenità e la forza che ti hanno sempre contraddistinto e pregherò affinchè tu sia compreso quanto sai comprendere e sostenuto quanto sai sostenere e perché tu riceva gli stessi sentimenti affettuosi di stima e gratitudine che oggi noi proviamo per te.
Buon cammino nella tua nuova strada e nelle tue preghiere continua a ricordarti di noi.

Il Sindaco
Cristina Tedaldi

Mi ritrovo a dover scrivere questo articolo di saluto, non solo per un sacerdote che cambia parrocchia e che meritatamente è chiamato a servire e a condurre la comunità di Azzano Mella ma, per un uomo speciale, un caro collaboratore, un amico. Caro Don Domenico come Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Leno ti ringrazio non solo per la collaborazione nella commissione famiglia, ma anche per essere stato un sacerdote attento alle problematiche famigliari e ad aver collaborato con il Comune alla risoluzione di molti casi difficili a livello umano e sociale. Grazie per aver condotto in questi anni il Grest a Milzanello e di aver condiviso con l’Amministrazione questa meravigliosa esperienza. Grazie per esserti impegnato a portare la Parola del Signore in tutte le famiglie, per aver portato serenità e testimonianza di Misericordia a chi ne aveva bisogno, di essere stato un attento e preparato sacerdote ovunque si richiedesse la tua professionalità e la tua competenza. La festa della Famiglia, ormai diventata punto fermo nella nostra comunità, ci ha dato l’occasione di lavorare insieme e di realizzare progetti che hanno arricchito le famiglie a livello culturale e sociale.

Come uomo e come amico ti ringrazio di avermi dato il tuo appoggio sempre, di avermi ascoltato quando ne avevo bisogno, di essere entrato nella mia famiglia come esempio di rettitudine, di fede, di impegno, di solidarietà e di simpatia. Porteremo le tue storie e le tue riflessioni nel cuore, perché attraverso la tua parola hai saputo entrare nelle menti e nell’ anima delle persone. Grazie di cuore!

L’Assessore ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione
Gianni Lazzari

ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti