Grazie don! Le famiglie ti salutano

Mi ritrovo a scrivere alcuni pensieri che vogliono riassumere la speciale esperienza vissuta con don Domenico.
Un mondo a colori. Così nella mente riesco a sintetizzare le emozioni e i momenti indimenticabili che hanno segnato questi anni di servizio. Il ricordo mi riporta a tante cose belle, importanti ed impegnative condivise e realizzate sotto la tua guida. Un elenco ricco e creativo, che ci ha accompagnati a traguardi inaspettati. Ognuno ricorderà un incontro, una parola buona, un saluto straordinario o un’esclamazione particolare… un tuo modo originale per rendere unico ogni momento. Persino nelle omelie!

Giunto a Leno, quasi in punta di piedi, da subito hai trovato il modo di essere tra la gente, in un cammino che condivide, lega e avvicina. Una cordialità che trova strade e modalità per allargare gli orizzonti. A questo proposito, mi permetto di riportare l’esperienza del grest di Milzanello. Una piccola realtà, forse dimenticata, che nel periodo estivo ha portato ad incredibili risultati grazie al tuo impegno e alla tua passione. Più di cento ragazzi, immersi nel divertimento, nel gioco e nella preghiera. Una frazione che si è ritrovata a gestire numeri mai visti. Sei stato un vulcano e un abile regista. Mi unisco alle tante famiglie che hanno visto i loro figli vivere un’esperienza magnifica e ti ringrazio di cuore. La Provvidenza ti ha voluto in questi anni nella nostra comunità, ne siamo stati felici, ora ti chiama in altre vigne per portare altri frutti. Ognuno di noi conserverà di te un ricordo personale e particolare. L’affetto e la riconoscenza di tutti accomunano le molte testimonianze per ciò che hai saputo fare a livello comunitario e pastorale durante questi otto anni. In questo speciale momento possiamo gioire con te, ma concedici un po’ di tristezza per la separazione.
La preghiera reciproca e l’aiuto del Signore ci guiderà e accompagnerà. Con questo pensiero ti auguro una buona prosecuzione del tuo cam- mino di sacerdote. E’ stato bello condividere un tratto di strada con te. Grazie, don Domenico!

Angelo

Quando Don Domenico è arrivato a Leno, ha portato una ventata di modernità nel modo di approcciarsi ai fedeli e di celebrare la messa, con omelie brevi ma efficaci con toni di simpatia che cattura l’ascolto.
Ha dato un importante contributo nella catechesi per le coppie e le famiglie e durante il percorso ICFR, dimostrando grande preparazione ed efficacia nella comunicazione. Ha saputo stimolare una costruttiva riflessione dei coniugi, valorizzando l’importanza del legame matrimoniale e la ricchezza di essere genitori. Persona gradevole, intelligente, rispettosa, brillante, che trasmette ottimismo anche attraverso il “sense of humor”che lo contraddistingue. Sappiamo che Don Domenico ha accettato con obbedienza la proposta del Vescovo e siamo certi che anche ad Azzano Mella saprà essere un ottimo sacerdote con lo stile che lo caratterizza.
Ci mancherà ma non dimenticheremo i suoi insegnamenti, la sua abitudine di chiamarci “fratelli” anche nelle conversazioni informali e serberemo sempre un ricordo pieno di affetto e gratitudine per lui.
Ciao,

Maurizio e Maria Grazia.

Don Domenico Paini montagna

Ero un cristiano poco attivo e svogliato, fino a quando con mia moglie abbiamo partecipato qualche anno fa ad un incontro per famiglie a Gambara. E’ scattato qualcosa, stimolati dalle argomentazioni proposte e discuterne nella coppia, partecipare alla S.Messa con entusiasmo nuovo, la condivisione del pranzo con tanti nuovi amici ci ha profondamente cambiati. Da li la voglia di partecipare a tutti gli eventi, dal “campo famiglie” estivo agli incontri di gruppo per coppie e famiglie, trovando sempre nuovi spunti di crescita spirituale, di coppia e di famiglia. Ti dobbiamo tutto questo, caro Don Domenico,e te ne siamo grati!
Con affetto

Giorgio e Mariangela

AL MITICO DON!!
Scrivere in poche righe tutto quello che è stato per noi don Domenico, mi è sembrato da subito quasi impossibile, comunque ci provo. Dopo averlo conosciuto come sacerdote e come persona, la prima cosa che ci ha colpito è stata la sua gioia contagiosa, il suo dinamismo e la sua originalità. Ad ogni suo incontro, nelle catechesi, per strada, durante la Messa, è sempre riuscito a strapparci un sorriso.
Così come anche le nostre figlie, che lui chiama “le mie perle”, coinvolgendole da subito, hanno sempre collaborato alle sue attività parrocchiali con tanto entusiasmo ed allegria che lui stesso riusciva a trasmettere loro. Tanti bellissimi momenti e indimenticabili esperienze che porteranno sempre nel cuore. Ci ha dimostrato con la semplicità, che lo ha sempre contraddistinto, che la fede, per essere trasmessa, ha bisogno di gioia, concretezza e perchè no anche di un po’ di umorismo.
In bocca al lupo “fratello” ti auguriamo di trovare nella tua nuova comunità, tutto il calore e l’affetto che meriti.

Marisa e Famiglia

ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti