Catechesi sulla Messa domenicale e festiva – terza domenica di Avvento

Processione e canto d’ingresso.

Noi siamo il popolo di Dio che cammina nella fede. Il nostro cammino ha la sua meta nell’incontro con Cristo morto, risorto e vivo. Ecco il significato dell’ingresso del sacerdote: egli compie un  breve cammino fino all’altare e, giunto qui, conduce anche tutti noi all’incontro con Gesù. Siamo invitati ad accompagnare questo momento con il canto per esprimere la gioia di questo incontro. La Chiesa ci dice: “I fedeli, che si radunano nell’attesa della venuta del Signore, sono esortati dall’apostolo a cantare insieme salmi, inni e cantici spirituali (cf. Col 3,16). Infatti il canto è segno della gioia del cuore (cf. At 2,46). Perciò dice molto bene sant’Agostino: “Il cantare è proprio di chi ama”, e già dall’antichità si formò il detto: chi canta bene, prega due volte” (cf. OGMR 39).

ORANews

ORANews

Oratorio San Luigi di Leno


Commenti