Buon anno scolastico

Cari ragazzi e rispettive famiglie,
gentili insegnanti,
personale della scuola,

con questa mia breve lettera, vorrei augurarvi un sereno e intenso anno scolastico. Il desiderio è che possa essere un’esperienza di approfondita formazione e di arricchenti relazioni. Pensate a quante persone sono coinvolte nella realtà della scuola e più in generale nell’ambito dell’educazione: bambini, ragazzi, genitori, famiglie, insegnanti, personale di servizio, amministrativo, politico e tanto altro ancora. Ognuno di essi avrà motivazioni e competenze differenti; attitudini e prospettive differenti; storie differenti. Uno, però, credo sia l’obbiettivo: educarci ad essere o diventare uomini e donne responsabili, dove ciascuno di noi ha tutto l’interesse e il dovere ad essere il primo responsabile di se stesso e cerca di rendersi e rendere migliore la vita che vive e non solo la vita che vorrebbe. L’inizio ha sempre due tipi di approccio quasi opposti tra loro: l’entusiasmo e la fiducia oppure la noia e la paura. Possono anche esistere a momenti alterni e in tutti e due i casi si vivono e affrontano meglio quando lo si fa assieme e non da soli.

Cag Aprile 2015

È certamente bello essere entusiasti e avere fiducia del futuro, ma che senso ha se non lo condividi con qualcuno? Allo stesso tempo, è certamente brutto essere annoiati o avere paura e sappiamo ancora meglio che se si è da soli è ancora più difficile. Allora, l’invito che vi faccio quest’anno è quello di provare ad avere una speciale attenzione gli uni verso gli altri, proprio come ci ha insegnato il Signore Gesù che si è messo a servire e ci ha dato l’esempio. A nome dei sacerdoti della Parrocchia, delle suore e della comunità educativa dell’Oratorio, vi saluto e vi auguro buon cammino.

Don Davide


Commenti